Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
SCIENZE DELLA FORMAZIONE
SCIENZE DELL'EDUCAZIONE E DELLA FORMAZIONE
Insegnamento
PEDAGOGIA SPERIMENTALE (MOD. B)
SFN1036263, A.A. 2011/12

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2011/12

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
SCIENZE DELL'EDUCAZIONE E DELLA FORMAZIONE (Ord. 2011)
SF1333, ordinamento 2011/12, A.A. 2011/12
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum FORMAZIONE E SVILUPPO DELLE RISORSE UMANE [001PD]
Crediti formativi 6.0
Denominazione inglese EXPERIMENTAL PEDAGOGY (MOD B)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA

Docenti
Responsabile CRISTINA AMPLATZ

Corso integrato di appartenenza
Codice Insegnamento Responsabile
SFN1036262 DIDATTICA GENERALE E PEDAGOGIA SPERIMENTALE (C.I.) CRISTINA AMPLATZ

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
BASE Discipline pedagogiche e metodologico-didattiche M-PED/04 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 42 108.0

Calendario
Inizio attività didattiche 05/03/2012
Fine attività didattiche 16/06/2012
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2011

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus
Prerequisiti: Conoscenze di Didattica generale
Risultati di apprendimento previsti: Scopo dell’insegnamento è di introdurre ai fondamenti teorici e metodologici della ricerca sperimentale e osservativa in campo educativo e formativo. Alla fine del corso lo studente saprà progettare un percorso di ricerca nel campo della formazione di giovani e adulti, focalizzata sull'osservazione sistematica del comportamento e della relazione interpersonale in aula, e applicare alcune specifiche tecniche di raccolta dati e valutazione.
Contenuti: -La ricerca sperimentale in educazione e le sue metodologie;
-Fasi, principali disegni, tecniche e strumenti della sperimentazione classica e della ricerca osservativa;
-L’osservazione sistematica nell’analisi della comunicazione formativa;
-Il formatore come ricercatore.
Programma: Per la preparazione all'esame si propone l'uso di appunti e di materiali, riferiti a lezioni, laboratori e seminari didattici, che saranno predisposti e messi mano mano a disposizione in copisteria.
Gli altri testi di riferimento per l'esame, in parte utilizzabili anche per Didattica generale, saranno concordati con gli studenti in occasione del contratto formativo entro i primi giorni di lezione.
Testi di riferimento:
Metodi didattici: Lezioni e discussioni guidate, con uso di lucidi e videoproiezioni; presentazione e analisi di esperienze significative di formatori-ricercatori (seminari didattici); esercitazioni di osservazione sistematica. Sono inoltre previste attività di laboratorio intensive, a frequenza obbligatoria per tutti (compresi studenti lavoratori).
Metodi di valutazione: Salvo cambiamenti possibili a seguito del contratto formativo iniziale con gli studenti, è prevista una prova scritta e una eventuale integrazione orale. Per chi non supera la prova scritta, la ripetizione di questa parte d'esame è prevista in forma orale.
La prova scritta prevede domande a scelta multipla ed esercizi di completamento e di analisi. L'esame relativo a Pedagogia sperimentale dà luogo insieme a quello di Didattica generale a un voto unico.
Altro: Ulteriori indicazioni e specificazioni sul programma, sull’esame e sui criteri di valutazione proposti, verranno fornite e rese oggetto di discussione in aula all'avvio delle lezioni, occasione in cui saranno concordate pure le modalità delle attività di laboratorio, per le quali è previsto obbligo di frequenza per tutti (compresi studenti lavoratori).
Anche per questo, gli studenti interessati all'esame di "Didattica generale e Pedagogia sperimentale" sono vivamente sollecitati ad essere presenti in aula il primo giorno di lezione.

Ricevimento: di norma a PADOVA, in via beato Pellegrino 28 al GIOVEDI' (ore 9.30-12.30) e in occasione di esami della docente, qualora possibile; a ROVIGO, dopo lezione (nel 1° semestre) e in occasione degli esami della materia, oltre che nelle giornate previste per la registrazione dei Tirocini.