Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
SCIENZE POLITICHE
DIRITTO DELL'ECONOMIA
Insegnamento
DIRITTO DEL LAVORO
SPL1000091, A.A. 2012/13

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2011/12

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
DIRITTO DELL'ECONOMIA
SP1841, ordinamento 2011/12, A.A. 2012/13
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese LABOUR LAW
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede ROVIGO
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile ANDREA SITZIA IUS/07
Altri docenti ENRICO BARRACO

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE giurisprudenza IUS/07 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 65 160.0

Calendario
Inizio attività didattiche 04/03/2013
Fine attività didattiche 15/06/2013
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2018

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus
Prerequisiti:
Risultati di apprendimento previsti: Il corso mira a fornire un quadro completo della normativa legislativa e contrattuale relativa ai rapporti individuali di lavoro e alle relazioni sindacali, con riferimento ai principali istituti lavoristici. Il corso, in particolare, intende offrire una sintesi aggiornata del diritto italiano del lavoro, attenta a cogliere le "nuove tendenze" che stanno emergendo dalla più recente legislazione nazionale e comunitaria.
Contenuti:
Programma: Contenuto e funzione del diritto del lavoro - I principi generali del diritto sindacale - La libertà e l'attività sindacale e i diritti sindacali nei luoghi di lavoro - La natura e la struttura del sindacato - Rappresentanze sindacali aziendali e rappresentanze sindacali unitarie - La contrattazione collettiva: funzione e struttura - Finalità e modalità di esercizio del diritto di sciopero - Lo sciopero nei servizi pubblici essenziali - La repressione della condotta antisindacale. La nozione di lavoro subordinato - Il contratto individuale di lavoro: le diverse tipologie - Flessibilità e lavori atipici - Il rapporto di lavoro: poteri e doveri del datore di lavoro e diritti e i doveri del lavoratore - La sospensione del rapporto - L'estinzione del rapporto - Il trasferimento di azienda - Garanzie e tutele dei diritti del lavoratore
Testi di riferimento: A. Tursi-P.A. Varesi, Istituzioni di diritto del lavoro. Padova: Cedam, 2013. si veda sopra per l'indicazione delle parti del manuale di cui non è richiesto lo studio Cerca nel catalogo
A. Vallebona, La riforma del lavoro 2012. Torino: Giappichelli, 2012. volume integrativo per chi avesse acquistato manuali di edizione precedente al 2012. si veda sopra l'indicazione delle parti da studiare. Cerca nel catalogo
Note ai testi di riferimento: E' richiesto l'uso di un Codice del lavoro aggiornato.
E' richiesto lo studio della normativa. Si consiglia a tal fine il Codice del Lavoro edito da Giuffrè a cura di M. T. Carinci, ultima edizione
Metodi didattici: Lezioni frontali, eventuali seminari, schemi e slides a discrezione del docente, quando ritenuti utili
Metodi di valutazione: Esame orale.

GLI STUDENTI CHE SI ISCRIVONO ALL'ESAME E POI DECIDONO DI NON PRESENTARSI SONO VIVAMENTE PREGATI DI CANCELLARSI DALLE LISTE O CONTATTARE IL DOCENTE IN CASO DI DIFFICOLTA'
Altro: Chi fosse in possesso di manuali non aggiornati alle più recenti riforme del mercato del lavoro (Riforma Fornero), è tenuto comunque ad aggiornare le conoscenze attraverso lo studio di:

A. Vallebona, La riforma del lavoro 2012, Giappichelli, 2012, da pagina 1 a pagina 81.

NON E' RICHIESTO LO STUDIO DELLE SEGUENTI PARTI DEL VOLUME DI TURSI-VARESI: della parte II saltare il cap. II, il paragrafo 4 del capitolo IV, il paragrafo 5 del capitolo V, il paragrafo 2 del capitolo VI, il capitolo IX, i capitoli XI e XII; della parte III saltare il paragrafo 6 del capitolo XV, il capitolo XXIV.