Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
SCIENZE POLITICHE
DIRITTO DELL'ECONOMIA
Insegnamento
SCIENZA DELLE FINANZE
SPL1000169, A.A. 2012/13

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2011/12

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
DIRITTO DELL'ECONOMIA
SP1841, ordinamento 2011/12, A.A. 2012/13
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese PUBLIC ECONOMICS
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede ROVIGO
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile VINCENZO REBBA SECS-P/03

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE economico e pubblicistico SECS-P/03 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 65 160.0

Calendario
Inizio attività didattiche 04/03/2013
Fine attività didattiche 15/06/2013
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2018

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus
Prerequisiti:
Risultati di apprendimento previsti: Lo studente dovrà essere in grado di dimostrare: - conoscenza dei principali modelli di riferimento della scienza delle finanze; - capacità di applicare i modelli di riferimento a casi specifici di economia pubblica; - conoscenza delle principali istituzioni della finanza pubblica e del sistema tributario italiano; - conoscenza dei modelli teorici e delle applicazioni di finanza pubblica decentrata; - capacità di valutare l’efficienza e l’efficacia delle politiche pubbliche a diversi livelli di governo.
Contenuti: l corso intende: - offrire i riferimenti teorici di base relativamente all'analisi delle funzioni del settore pubblico nell'ambito di un'economia di mercato; - fornire gli strumenti per l'analisi della spesa pubblica e delle principali imposte nei paesi sviluppati e in Italia; - fornire gli strumenti per l'analisi delle attività degli enti pubblici decentrati. Il corso è articolato in due parti e considera nove argomenti.
Parte I: I fondamenti della Scienza delle Finanze 1.Introduzione allo studio della finanza pubblica 2.Teorie normative dei fallimenti del mercato e dell’intervento pubblico 3.Pubblico e privato nell’offerta di servizi di pubblica utilità 4.La spesa per il Welfare State 5.Fondamenti di teoria delle imposte 6.Analisi dell’incidenza e degli effetti delle imposte 7.Il sistema tributario italiano
Parte II: La Finanza Locale 8.La teoria economica del decentramento fiscale 9.La finanza locale in Italia
Programma: Parte I: I fondamenti della Scienza delle Finanze
1.Introduzione allo studio della finanza pubblica - Evoluzione della Scienza delle Finanze - Evoluzione del bilancio pubblico nei paesi industrializzati (cenni) - La finanza pubblica in Italia: il quadro generale
2.Teorie normative dei fallimenti del mercato e dell’intervento pubblico - Condizioni di efficienza paretiana (cenni) - Beni pubblici - Monopolio
- Esternalità
3.Pubblico e privato nell’offerta di servizi di pubblica utilità - Forme di intervento pubblico e di privatizzazione (efficienza X; fallimenti dello Stato; regolamentazione; scelta tra produzione pubblica e privata) - Produzione e regolamentazione dei servizi di pubblica utilità (monopolio naturale e mercati contendibili; prezzi e tariffe ottimali; politiche di tutela e promozione della concorrenza; regolamentazione e contratti incentivanti) - Privatizzazioni e liberalizzazioni dei servizi pubblici locali in Italia
4.La spesa per il Welfare State - Evoluzione della spesa dello Stato sociale - Sanità (ragioni dell’intervento pubblico, riforme in atto) - Pensioni (sistemi a ripartizione e a capitalizzazione; principali riforme realizzate; previdenza integrativa)
5.Fondamenti di teoria delle imposte - Le entrate pubbliche - Tipologie di imposte (dirette e indirette, reali e personali) - Obiettivi delle imposte (finanziamento spesa pubblica, equità verticale e orizzontale, discriminazione qualitativa dei redditi) - Elementi costitutivi, struttura delle aliquote, deduzioni, detrazioni e progressività delle imposte - Criteri di ripartizione del carico tributario (cenni)
6.Analisi dell’incidenza e degli effetti delle imposte - Effetti delle imposte (cenni) - Analisi dell’incidenza delle imposte sui consumi, sui profitti e sul reddito da capitale
7.Il sistema tributario italiano Caratteri generali dell’imposta personale sul reddito (unità contributiva, tipologie di reddito imponibile) L‘imposta personale sul reddito L’imposta sulle società di capitali e l’IRES italiana Le imposte indirette e l’IVA
Parte II: La Finanza Locale
8.La teoria economica del decentramento fiscale
9. La finanza locale in Italia
Testi di riferimento: P. Bosi (a cura di), Corso di Scienza delle Finanze. Bologna: Il Mulino, 2012.
P. Bosi e M.C. Guerra, I tributi nell'economia italiana. Bologna: Il Mulino, 2012. ad aprile disponibile l'edizione 2013 Cerca nel catalogo
Note ai testi di riferimento: Gli studenti frequentanti possono preparare l'esame anche con l'ausilio della dispensa “Lezioni di Scienza delle Finanze 2012-2013, in nove lezioni, a cura del Prof. Vincenzo Rebba.
Metodi didattici: Lezioni frontali che si avvalgono di presentazioni di slides con videoproiettore e di materiali didattici predisposti a cura del docente, che verranno messi a disposizione degli studenti.
Metodi di valutazione: La prova di accertamento è in forma scritta ed è strutturata su quesiti relativi alla soluzione di specifiche questioni tecniche e/o allo sviluppo sintetico di particolari tematiche.
Altro: Le lezioni sono tenute in italiano.