Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
GIURISPRUDENZA
GIURISPRUDENZA
Insegnamento
DIRITTO DELL'UNIONE EUROPEA
GI08101976, A.A. 2013/14

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2012/13

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Laurea magistrale ciclo unico 5 anni in
GIURISPRUDENZA
GI0270, ordinamento 2008/09, A.A. 2013/14
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum GENERICO - SEDE DI PADOVA [999PD]
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese EUROPEAN UNION LAW
Sito della struttura didattica http://www.giuri.unipd.it/~giurisprudenza/FOV2-0001AD60/FOV2-0001AEFF/FOV2-0001AD6A/
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Diritto Pubblico, Internazionale e Comunitario
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile BERNARDO CORTESE IUS/13

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Comunitaristico IUS/14 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 63 162.0

Calendario
Inizio attività didattiche 23/09/2013
Fine attività didattiche 11/01/2014
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2017

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
12 A.A. 2018/19 sede di Padova 12/12/2018 30/09/2019 CORTESE BERNARDO (Presidente)
CHIARETTO ELISA (Membro Effettivo)
ROSANO' ALESSANDRO (Membro Effettivo)
PAGGI ELEONORA (Supplente)
11 A.A. 2018/19 sede di Padova 11/10/2018 11/12/2018 CORTESE BERNARDO (Presidente)
CHIARETTO ELISA (Membro Effettivo)
ROSANO' ALESSANDRO (Supplente)
9 A.A. 2017/18 sede di Padova 02/10/2017 30/09/2018 CORTESE BERNARDO (Presidente)
CHIARETTO ELISA (Membro Effettivo)
SPITALERI FABIO (Membro Effettivo)
ROSANO' ALESSANDRO (Supplente)
6 A.A. 2016/17 sede di Padova 03/10/2016 30/09/2017 CORTESE BERNARDO (Presidente)
CHIARETTO ELISA (Membro Effettivo)
SPITALERI FABIO (Membro Effettivo)
ROSANO' ALESSANDRO (Supplente)
4 A.A. 2014/15 sede di Padova 01/10/2014 30/09/2015 CORTESE BERNARDO (Presidente)
CHIARETTO ELISA (Membro Effettivo)
NICOLIN STEFANO (Membro Effettivo)
ROSANO' ALESSANDRO (Supplente)
SPITALERI FABIO (Supplente)
2 A.A. 2013/14 sede Treviso 24/10/2013 30/09/2014 BAREL BRUNO (Presidente)
ARMELLINI STEFANO (Membro Effettivo)
VETTOREL ARIANNA (Membro Effettivo)
FOLTRAN FRANCESCO (Supplente)
1 A.A. 2013/14 sede Padova 24/10/2013 30/09/2014 CORTESE BERNARDO (Presidente)
CHIARETTO ELISA (Membro Effettivo)
NICOLIN STEFANO (Membro Effettivo)
ROSANO' ALESSANDRO (Supplente)
SPITALERI FABIO (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: È propedeutico l'esame di Istituzioni di diritto pubblico.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Fornire gli strumenti per inquadrare il processo di integrazione europea alla luce del rapporto fra diritto internazionale, diritto dell'Unione europea quale fenomeno di tipo interno o costituzionale, e ordinamenti interni degli Stati membri; introdurre al sistema istituzionale dell'Unione attraverso lo studio della prassi relativa ai tre pilastri; approfondire i meccanismi di rinvio del diritto interno al diritto dell'Unione e il ruolo svolto dalla giurisprudenza comunitaria nel prefigurare e consolidare l'attuale assetto dei poteri tra istituzioni, e tra istituzioni e Stati membri; approfondire il ruolo svolto dalla giurisprudenza comunitaria nell'approfondire le libertà del mercato interno e la cittadinanza dell'Unione.
Modalita' di esame: Prova scritta + Prova orale
Per gli studenti Erasmus unicamente prova orale
Criteri di valutazione: Essenziale la comprensione degli istituti giuridici che determinano gli equilibri istituzionali e tra Unione e Stati
Essenziale la conoscenza degli istituti giuridici che regolano i rapporti tra ordinamento UE e ordinamenti degli Stati membri
Essenziale la conoscenza delle diverse tipologie di fonti e delle loro caratteristiche
Essenziale la conoscenza del sistema di tutela giurisdizionale
Saranno valorizzate inoltre la capacità di utilizzare in concreto le fonti normative e giurisprudenziali, e la capacità di collegamento tra i diversi istituti giuridici
Contenuti: parte generale:
A - gli aspetti più propriamente interstatuali del diritto dell'Unione;
B - il ruolo delle istituzioni;
C - gli atti delle istituzioni
D - il controllo giurisdizionale
E - l'interazione tra ordinamento dell'Unione, specie il diritto comunitario, e gli ordinamenti nazionali
F - la cittadinanza dell'Unione, i principi generali del diritto comunitario, la tutela dei diritti dell'uomo nel sistema comunitario
NB: Per la parte generale lo studente dovrà tenere particolarmente conto delle novità introdotte con il Trattato di Lisbona
parte speciale:
G - lo sviluppo delle libertà del mercato interno attraverso la giurisprudenza della Corte
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Ogni cfu corrisponde a un carico didattico di 7 ore di attività frontale (lezione o seminario) da svolgersi in aula.
Eventuali esercitazioni potranno essere offerte previa valutazione del docente.
Oltre all'attività di tutorato, non sono previste altre specifiche attività di supporto alla didattica.
Il corso offre l'opportunità di un servizio e-learning di supporto alla didattica.
Sono previste lezioni dialogate, la distribuzione di materiali con presentazione informatica e il coinvolgimento dei frequentanti su temi di approfondimento seminariale.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: PREMESSA: i testi consigliati sono letture adatte alla comprensione della maggior parte degli istituti giuridici che sono oggetto del programma d'esame, e dei problemi applicativi che tali istituti sollevano nella pratica. Lo studio della materia presuppone però necessariamente un riferimento ai testi normativi e alla giurisprudenza della Corte di giustizia (e, in minor misura, della Corte Costituzionale italiana) ad essi relativa. La frequenza dei corsi, seppure non obbligatoria formalmente, è certo consigliata, perchè consente di verificare tappa per tappa la corretta assimilazione di nozioni tecniche, per la cui comprensione non sempre la lettura da parte dello studente dei testi consigliati si rivela, in concreto, sufficiente. Ciò premesso, i testi su cui lo studente può effettuare la sua preparazione sono in particolare quelli indicati nei campi seguenti
Per i frequentanti si rimanda altresì al materiale pubblicato su elearning.unipd.it/giurisprudenza
Testi di riferimento:
  • R. Adam, A. Tizzano, Lineamenti di diritto dell'Unione europea. Torino: Giappichelli, 2010. vale solo per parte generale * da integrare per la parte speciale Cerca nel catalogo
  • L. Daniele, Diritto dell'Unione Europea. Sistema istituzionale, ordinamento, tutela giurisdizionale, competenze. Milano: Giuffre, 2010. vale solo per la parte generale * da integrare per la parte speciale Cerca nel catalogo
  • U. Villani, Istituzioni di Diritto dell'Unione europea. Bari: Cacucci, 2013. vale solo per la parte generale * da integrare per la parte speciale Cerca nel catalogo
  • G. Strozzi, R. Mastroianni, Diritto dell'Unione europea - parte istituzionale. Torino: Giappichelli, 2011. vale solo per la parte generale * da integrare per la parte speciale Cerca nel catalogo
  • G. Tesauro, Diritto dell'Unione europea. Padova: Cedam, 2012. comprende parte generale + parte speciale (per questa solo capitoli IV, V, VI) Cerca nel catalogo
  • L. Daniele, Diritto del mercato unico europeo. Milano: Giuffre, 2012. riguarda solo la parte speciale (capitoli da I a IV) Cerca nel catalogo
  • G. Strozzi, a cura di, Diritto dell'Unione europea, parte speciale. Torino: Giappichelli, 2010. riguarda solo la parte speciale (capitoli da I a IV) Cerca nel catalogo