Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
MEDICINA E CHIRURGIA
MEDICINA E CHIRURGIA
Insegnamento
MEDICINA INTERNA 1 (PERCORSO BIOMEDICO E UMANISTICO) (Logistica Padova)
MEP3055244, A.A. 2016/17

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2012/13

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Laurea magistrale ciclo unico 6 anni in
MEDICINA E CHIRURGIA (Ord. 2009)
ME1727, ordinamento 2009/10, A.A. 2016/17
Sf0101
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 8.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese INTERNAL MEDICINE
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Medicina (DIMED)
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta Insegnamento riservato SOLO agli iscritti al corso di MEDICINA E CHIRURGIA (Ord. 2009)

Docenti
Responsabile PAOLO PRANDONI
Altri docenti ANDREA ERMOLAO MED/09
LEONARDO SARTORI MED/09
ALBERTO ZAMBON MED/09

Mutuante
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
MEP3055102 MEDICINA INTERNA 1 (PERCORSO TRADIZIONALE) (Logistica Padova) PAOLO PRANDONI ME1727

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Fisiopatologia, metodologia clinica, propedeutica clinica e sistematica medico-chirurgica MED/09 1.0
CARATTERIZZANTE Formazione clinica interdisciplinare e medicina basata sulle evidenze MED/09 6.0
CARATTERIZZANTE Medicina delle attività motorie e del benessere MED/09 1.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso V Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
ATTIVITÀ DIDATTICHE A PICCOLI GRUPPI 0.0 32 0.0
LEZIONE 8.0 64 136.0

Calendario
Inizio attività didattiche 01/10/2016
Fine attività didattiche 20/01/2017
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2015

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
10 COMMISSIONE D'ESAME DI MEDICINA INTERNA 1 01/10/2018 31/12/2019 RATTAZZI MARCELLO (Presidente)
AGOSTINI CARLO (Membro Effettivo)
9 COMMISSIONE D'ESAME MEDICINA INTERNA 1 (Percorso Biomedico e Umanistico) A.A 2018/2019 02/10/2018 30/12/2019 FALLO FRANCESCO (Presidente)
ERMOLAO ANDREA (Membro Effettivo)
TORMENE DANIELA (Membro Effettivo)
ZAMBON ALBERTO (Membro Effettivo)
8 MEDICINA INTERNA 1 (PERCORSO BIOMEDICO E UMANISTICO) - COMMISSIONE D'ESAME A.A. 2017/2018 LOGISTICA DI TREVISO 01/10/2017 30/12/2018 AGOSTINI CARLO (Presidente)
PONTISSO PATRIZIA (Membro Effettivo)
7 MEDICINA INTERNA 1 (PERCORSO BIOMEDICO E UMANISTICO) - COMMISSIONE D'ESAME A.A. 2017/2018 02/10/2017 31/12/2019 VETTOR ROBERTO (Presidente)
BUSETTO LUCA (Membro Effettivo)
FIORETTO PAOLA (Membro Effettivo)
5 MEDICINA INTERNA 1 (PERCORSO BIOMEDICO E UMANISTICO) - COMMISSIONE D'ESAME A.A. 2016/2017 01/10/2016 30/12/2018 PRANDONI PAOLO (Presidente)
SARTORI LEONARDO (Membro Effettivo)
ZAMBON ALBERTO (Membro Effettivo)
4 MEDICINA INTERNA 1 (PERCORSO BIOMEDICO E UMANISTICO) - COMMISSIONE D'ESAME A.A. 2015/2016 LOGISTICA DI TREVISO 01/10/2015 30/12/2018 PAULETTO PAOLO (Presidente)
RATTAZZI MARCELLO (Membro Effettivo)
3 MEDICINA INTERNA 1 (PERCORSO BIOMEDICO E UMANISTICO) - COMMISSIONE D'ESAME A.A. 2015/2016 01/10/2015 31/12/2019 VETTOR ROBERTO (Presidente)
BUSETTO LUCA (Membro Effettivo)
FIORETTO PAOLA (Membro Effettivo)
2 MEDICINA INTERNA 1 (PERCORSO BIOMEDICO E UMANISTICO) - COMMISSIONE D'ESAME A.A. 2014/2015 01/10/2014 30/12/2018 MANZATO ENZO (Presidente)
SARTORI LEONARDO (Membro Effettivo)
SCARONI CARLA (Membro Effettivo)
1 MEDICINA INTERNA 1 (PERCORSO BIOMEDICO E UMANISTICO) - COMMISSIONE D'ESAME A.A. 2013/2014 01/10/2013 30/12/2018 MANZATO ENZO (Presidente)
SARTORI LEONARDO (Membro Effettivo)
SCARONI CARLA (Membro Effettivo)
SEMPLICINI ANDREA (Membro Effettivo)
ZACCARIA MARCO (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: Gli insegnamenti impartiti nel Corso Integrato di Medicina Interna 2 attengono alle Unità Didattiche Elementari da 1485 a 1500, da 1504 a 1512, da 1520 a 1521, da 1542 a 1543, da 1546 a 1549, da 1551 a 1556, 1558, da 1560 a 1563, 1566, 1569, da 1572 a 1574, da 1577 a 1578, da 1586 a 1587, da 1595 a 1598, 1604, da 1607 a 1614, da 1644 a 1647 del Core Curriculum del Corso di Laurea Magistrale Specialistica in Medicina e Chirurgia della Conferenza Nazionale Permanente dei Presidenti dei CDM 2012 (http://presidenti-medicina.it/db/). Lo studente deve possedere buona conoscenza dei fondamenti di anatomia, fisiologia, patologia e fisiopatologia medica, anatomia patologica, farmacologia, medicina di laboratorio, specialità medico-chirurgiche, semeiotica medica.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Acquisire le conoscenze scientifiche, la metodologia e la preparazione teorico-pratica indispensabili per un approccio olistico al malato affetto dalle principali patologie o complessi sindromici di tipo internistico e le competenze mediche corrispondenti ad un livello di autonomia professionale necessaria per un orientamento decisionale medico di fronte al singolo malato. Il Corso di Medicina Interna 1 rappresenta il passaggio dalla fase delle conoscenze semeiologiche, metodologiche e fisiopatologiche acquisite dallo studente negli anni precedenti alla fase dell’interpretazione clinica dei sintomi e segni di malattia e degli accertamenti diagnostici, di laboratorio e strumentali e alla fase della formulazione diagnostica e del procedimento decisionale clinico. Lo studente viene addestrato a completare le informazioni dedotte dall’anamnesi e dal quadro obiettivo, ad interpretare anche in chiave fisiopatologica i reperti laboratoristici e strumentali delle singole patologie e ad impostare il ragionamento clinico-diagnostico che conduce alla diagnosi. Viene inoltre addestrato ad applicare nell’interpretazione clinica i principi di probabilità, ad utilizzare il linguaggio clinico nella presentazione, comunicazione e documentazione dei casi, a compilare, mantenere e conservare la cartella clinica usando la corretta terminologia e ad applicare gli strumenti logici del pensiero clinico. Al termine di questo processo, viene formulata la diagnosi clinica.
Modalita' di esame: Esame scritto, comprensivo di una quarantina di quiz a risposta multipla e di una decina di tesine aperte richiedenti una risposta concisa.
Criteri di valutazione: Si terrà conto da una parte della numerosità di quiz con risposte esatte, dall'altra della capacità di sintesi nel formulare risposte concise alle tesine aperte.
Contenuti: 1.2.1 Obiettivi nell’ambito del sapere (lezioni) 1) Dare un nome (medico) ai problemi del paziente: - individuare i problemi del paziente (personali, ambientali, sociali, soggettivi e obiettivi (sintomi e segni), definirli dal punto di vista medico-scientifico, comprenderne il significato dal punto di vista fisiopatogenetico e categorizzarli in base alla gravità e all’urgenza - individuare il paziente con instabilità, con criticità, con disabilità - conoscere e applicare la valutazione multidimensionale del paziente cronico - saper valutare lo stato di fragilità 2) Formulare una o più ipotesi diagnostiche - saper interpretare i problemi con formulazione delle ipotesi diagnostiche e della diagnosi differenziale - stabilire la priorità delle ipotesi diagnostiche, in base alla gravità e all’urgenza dei problemi del paziente - escludere le patologie o gli eventi clinici a maggior rischio di vita per il paziente, attraverso una adeguata selezione delle indagini diagnostiche - conoscere il contenuto informativo delle ipotesi e le conseguenze osservabili e verificabili - conoscere i test diagnostici riferiti ai vari organi e apparati e le loro caratteristiche di sensibilità, specificità, VPP, VPN, LR; conoscere le procedure di diagnosi - conoscere e saper formulare la probabilità pre-test e post-test e il teorema di Bayes - conoscere il concetto di falsificazione e di verifica delle ipotesi diagnostiche - familiarizzare con il concetto di incertezza diagnostica e clinica - conoscere le principali strategie per stabilizzare il paziente instabile o critico - conoscere e attivare il processo della continuità delle cure 3) Conoscere la prognosi di malattia: - conoscere la prognosi delle principali malattie e la storia naturale delle stesse - conoscere i concetti di fattori di rischio e di fattori di prognosi - conoscere le decisioni cliniche necessarie per modificare la prognosi delle malattie 4) Stabilire un’adeguata comunicazione con il paziente e con i famigliari, considerando gli aspetti personali, familiari, ambientali e sociali 1.2.2 Obiettivi nell’ambito del saper fare e del saper essere (esercitazioni allo scopo di acquisire una esperienza individuale nella formazione medica di ogni singolo studente (ore/studente di didattica teorico-pratica o esercitazioni) 1. Semeiotica fisica e valutazione della disabilità nell’anziano 2. Interpretazione clinica di esami diagnostici e di laboratorio 3. Compilazione personale di cartelle cliniche (incontri col malato)
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: LEZIONI FRONTALI: (tutti gli studenti in aula) Principi di Metodologia Clinica Evidence Based Medicine Approccio al paziente con diabete Le dislipidemie Le citopenie sintomatiche Diatesi emorragica congenita e acquisita Il tromboembolismo venoso Ictus ischemico ed emorragico Le epatopatie acute e croniche Diatesi emorragica congenita e acquisita Le malattie dell'osso Lo scompenso cardiaco La sindrome coronarica acuta La fibrillazione atriale Insufficienza renale acuta e cronica Le alterazioni elettrolitiche BPCO Le infezioni respiratorie Il paziente fragile: valutazione e prevenzione Il malato complesso Le alterazioni dello stato cognitivo Le demenze La febbre di origine indeterminata La valutazione medico sportiva Le patologie legate alla attività sportiva La valutazione dell’efficienza fisica Esercizio fisico ed invecchiamento LEZIONI TEORICO-PRATICHE: 1) Semeiotica fisica Analisi dei sintomi; esame obiettivo generale e sintomi generali; apparato respiratorio e sintomi respiratori; apparato cardiovascolare e sintomi cardiovascolari; addome e organi ipocondriaci; apparato digerente e sintomi digestivi; apparato renale e genitourinario e sintomi renali e urologici; apparato neurologico e sintomi neurologici; mammelle, arti superiori e inferiori e apparato muscolo-scheletrico; sintomi psichiatrici. 2) Interpretazione clinica dei sintomi, segni, esami di laboratorio e diagnostici Funzione infiammatoria e infettiva; funzione immunitaria; funzione ematologica (midollo, periferico); funzione metabolica; funzione endocrina (tiroide, surrene, sesso); funzione renale (ECO); funzione epatica (ECO); funzione respiratorio (EGA, funzione resp) (broncoscopia, escreato); funzione cardiocircolatoria (PA, ECG, ECO); funzione gastrointestinale (endoscopia, feci, coltura), Rx torace. 3) Cartelle cliniche Compilazione di cartelle cliniche al letto del malato; cartelle SVAMA (Scheda per la VAlutazione Multidimensionale delle persone Adulte e anziane); discussione in aula. 4) Medicina dello sport
Sono previste prove in itinere per valutare l'apprendimento durante il corso.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Harrison, Principi di Medicina Interna - 18^ edizione. Milano: CEA, 2012.
 Fradà, Semeiotica medica nell'adulto e nell'anziano. Padova: Piccin, 2009.
 Washington - Foster - Mistry - Peddi - Sharma, Il Washington manual di terapia medica 2013. Roma: Cic, 2013.
 Nuti, Semeiotica medica : metodologia clinica. TOrino: Minerva Medica, 2010.
 Goldman, Schafer, Goldman's Cecil Medicine, 24th Edition. --: Elsevier, 2012.
 Satolli, Caimi, Tombesi, Medicina Generale. --: UTET, 2003.
 Bartoli, Medicina interna. Metodologia, semeiotica, fisiopatologia, clinica, terapia medica. --: RAHP, 2010.
 Herold, Medicina Interna. Compendio essenziale per la pratica clinica. --: Monduzzi editore, 2010.
 Scandellari, La diagnosi clinica. --: Masson, 2005.
Testi di riferimento: