Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
MEDICINA VETERINARIA
MEDICINA VETERINARIA
Insegnamento
NUTRIZIONE E ALIMENTAZIONE ANIMALE (CLINICO)
MVL1001704, A.A. 2013/14

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2012/13

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Laurea magistrale ciclo unico 5 anni in
MEDICINA VETERINARIA
MV0991, ordinamento 2011/12, A.A. 2013/14
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese ANIMAL NUTRITION AND FEEDING (CLINICAL PATH)
Sito della struttura didattica http://www.unipd.it/corsi/corsi-di-laurea/corsi-di-laurea-magistrale/medicina-veterinaria
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Medicina Animale, Produzioni e Salute (MAPS)
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede LEGNARO (PD)
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile LUCIA BAILONI AGR/18
Altri docenti REBECCA RICCI AGR/19

Mutuante
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
MVL1005442 NUTRIZIONE E ALIMENTAZIONE ANIMALE (SICUREZZA ALIMENTARE) LUCIA BAILONI MV0991

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline della zootecnica, allevamento e nutrizione animale AGR/18 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 56 94.0

Calendario
Inizio attività didattiche 03/03/2014
Fine attività didattiche 14/06/2014
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2017

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
6 Commissione valida dall'a.a. 2017/18 01/12/2017 30/11/2019 BAILONI LUCIA (Presidente)
RICCI REBECCA (Membro Effettivo)
BERTI ANTONIO (Supplente)
CARNIER PAOLO (Supplente)
VAMERALI TEOFILO (Supplente)
5 Commissione a.a. 2016/17 01/12/2016 30/11/2017 BAILONI LUCIA (Presidente)
RICCI REBECCA (Membro Effettivo)
BERTI ANTONIO (Supplente)
CARNIER PAOLO (Supplente)
VAMERALI TEOFILO (Supplente)
4 Commissione A.A. 2015/16 01/12/2015 30/11/2016 BAILONI LUCIA (Presidente)
RICCI REBECCA (Membro Effettivo)
BERTI ANTONIO (Supplente)
CARNIER PAOLO (Supplente)
VAMERALI TEOFILO (Supplente)
3 Commissione A.A. 2014/15 01/12/2014 30/11/2015 BAILONI LUCIA (Presidente)
RICCI REBECCA (Membro Effettivo)
BERTI ANTONIO (Supplente)
CARNIER PAOLO (Supplente)
VAMERALI TEOFILO (Supplente)
2 Commissione A.A. 2013/14 01/01/2014 30/11/2014 BAILONI LUCIA (Presidente)
RICCI REBECCA (Membro Effettivo)
BERTI ANTONIO (Supplente)
CARNIER PAOLO (Supplente)
VAMERALI TEOFILO (Supplente)
01/10/2009 31/12/2013 BAILONI LUCIA (Presidente)
RICCI REBECCA (Membro Effettivo)
GOTTARDO FLAVIANA (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Lo studente dovrà conoscere i principi di chimica organica e avere basi solide di anatomia del digerente e dei processi di digestione, assorbimento e metabolismo nei diversi animali da reddito e da compagnia.
Propedeuticità: Nessuna.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Lo studente dovrà possedere adeguate conoscenze sui fattori che condizionano la digeribilità e l’utilizzazione degli alimenti da parte dell’organismo animale. Dovrà acquisire inoltre adeguate conoscenze sulla valutazione nutrizionale degli alimenti per gli animali. Lo studente dovrà conoscere i principi di botanica generale, con particolare riferimento alle caratteristiche delle piante impiegate nell’alimentazione degli animali. Lo studente dovrà conoscere i processi di conservazione e le modalità di somministrazione di foraggi, concentrati, mangimi composti e additivi e approfondire alcuni aspetti sulle norme legislative che disciplinano il settore della produzione degli alimenti per animali. Dovrà infine acquisire conoscenze sui fabbisogni nutrizionali delle diverse specie di animali da affezione e da reddito ed essere in grado di formulare una razione alimentare equilibrata.
Modalita' di esame: Esame orale a fine corso con prova pratica di riconoscimento alimenti.

Prove parziali:
Alimentazione degli animali da reddito: esame orale a fine corso
Produzioni vegetali: esame orale a fine corso e riconoscimento delle sementi.
Alimentazione degli animali da affezione: esame a fine corso. L’esame prevede una prova scritta caratterizzata da domande a risposta multipla, domande aperte ed esercizi di razionamento. Per tutti coloro che non supereranno la prova scritta al primo tentativo o intenderanno ripeterla per migliorare il voto, l’esame successivo sarà costituito da una prova scritta costituita da 3 ampi temi da sviluppare o da una prova orale.
Criteri di valutazione: Il livello di conoscenza dagli studenti sarà valutato analizzando sia l’acquisizione di specifiche nozioni attinenti alla nutrizione e alimentazione animale, sia la capacità di utilizzare le conoscenze acquisite:
- per la valutazione delle caratteristiche chimiche, fisiche e nutrizionali degli alimenti di impiego zootecnico e di alimenti commerciali
- per conoscere i sintomi che negli animali da reddito e da compagnia conseguono a carenze ed eccessi nutrizionali
- per calcolare i fabbisogni nutrizionali giornalieri nelle diverse specie animali
- per formulare una razione alimentare equilibrata
Contenuti: Nutrizione e alimentazione animale (4 CFU)
Ruolo della nutrizione animale. I nutrienti: funzioni e interazioni, fabbisogno minimo, dose ottimale, quantità raccomandata. Il concetto di essenzialità. Valutazione nutrizionale degli alimenti: composizione chimica. Digeribilità degli alimenti. Il valore nutritivo: utilizzazione dell’energia alimentare e sistemi di valutazione dell’energia negli alimenti. Stima del valore proteico degli alimenti per ruminanti e per monogastrici: la degradabilità ruminale e il valore biologico. Appetibilità e consumo volontario. Fabbisogni nutrizionali: mantenimento, accrescimento, lattazione e gestazione, attività fisica. Classificazione degli alimenti in base all’origine e agli apporti di nutrienti: principali caratteristiche nutrizionali e dietetiche. Il cartellino. Cenni di legislazione in ambito mangimistico. Parte pratica: laboratorio di analisi chimiche-fisiche e biologiche degli alimenti.

Alimentazione degli animali da reddito (2 CFU)
Tecniche di alimentazione dei ruminanti: La funzionalità ruminale. Ruolo e efficienza di crescita dei microrganismi. Cinetica della degradazione ruminale. Sistemi di valutazione delle proteine nei ruminanti. Ruolo della fibra nei poligastrici. L’ingestione alimentare. Il pascolo e i foraggi. Gli alimenti concentrati. Fabbisogni nutrizionali dei bovini, ovi-caprini, bufali. Formulazione di diete bilanciate. Fattori anti-nutrizionali. Alimentazione dei ruminanti e impatto ambientale. Alimentazione dei ruminanti e qualità dei prodotti di origine animale (latte, carne e derivati). Tecniche di alimentazione dei monogastrici: La proteina ideale. Ruolo della fibra nei monogastrici. L’ingestione alimentare. Le materie prime e i mangimi composti. Additivi e probiotici. Fabbisogni nutrizionali dei suini e di avicoli. Formulazione di diete bilanciate. Fattori anti-nutrizionali. Alimentazione dei monogastrici e impatto ambientale. Alimentazione dei monogastrici e qualità dei prodotti di origine animale (carne e derivati, uova).

Produzioni vegetali (4 CFU)
Caratteristiche varietali e morfo-fisiologiche, valore nutrizionale e digeribilità dei prodotti, tecniche di raccolta e conservazione, rischi di contaminazione (micotossine) e presenza di fattori antinutrizionali, trattamenti fisico-chimici agli alimenti, modalità di somministrazione, effetti sulla salute animale e sulla qualità delle produzioni (ruminanti e monogastrici) delle principali colture erbacee adatte all’alimentazione animale. Cereali microtermi: frumento, farine e sottoprodotti dell’industria molitoria, orzo e sottoprodotti dell’industria della birra, avena, segale, triticale, grano saraceno, quinoa. produzioni (ruminanti e monogastrici) delle principali colture erbacee adatte all’alimentazione animale.
Cereali macrotermi: mais da granella e da insilato, riso e sottoprodotti della lavorazione del risone. Piante da radice: bietola da foraggio, barbabietola da zucchero e sottoprodotti dell’industria saccarifera (polpe, melasso, borlande), carota.
Piante proteaginose: soia e favino. Farine di estrazione da colture oleaginose: girasole e colza. Foraggi: erbai, prati e pascoli di graminacee e leguminose. Parte pratica: riconoscimento delle principali granelle e alimenti concentrati per l’alimentazione animale.

Alimentazione degli animali da affezione (2 CFU)
Alimentazione di cani e gatti: fisiologia digestiva comparata del cane e del gatto. I fabbisogni di acqua, proteine, grassi, carboidrati, minerali e vitamine. Carenze ed eccessi nutrizionali. Caratteristiche del metabolismo di proteine, grassi e carboidrati nel cane e nel gatto. Fabbisogni energetici e razionamento di animali sani in mantenimento. Le caratteristiche chimiche e fisiche dei pet foods.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il Corso comprende:
(clinico)
lezioni frontali = 56

(sicurezza alimentare)
lezioni frontali = 86
laboratorio = 10

Il corso si completa con le attività previste per il tirocinio pratico-applicativo che lo studente deve eseguire in prima persona (hands on) sotto la supervisione di un docente.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Tutto il materiale utilizzato durante le lezioni (slides) viene reso disponibile su piattaforma Moodle.
La frequenza alle lezioni è obbligatoria (50% delle lezioni frontali e 90% delle attività pratiche).

Orario di ricevimento: tutti i giorni previo appuntamento con il docente.
Testi di riferimento:
  • Antongiovanni M. e Gualtieri M., Nutrizione e alimentazione animale. Bologna, I: Ed. Edagricole, 1998. Cerca nel catalogo
  • Mc Donald P., Edwards R.A., Greenhalgh J.F.D. Morgan C.A., Animal Nutrition. Essex, UK: Prentice Hall, 2002.
  • Arienti G., Le basi molecolari della nutrizione. Padova, I: Piccin Editore, 2003. Cerca nel catalogo
  • Sauvant D., Perez J.M., Tran G., Tables of composition and nutritional value of feed materials. Paris, F: Wageningen Academic Publishers, INRA Editions., 2002. Cerca nel catalogo
  • Van Soest P.J., Nutritional Ecology of the Ruminant. Cornell, USA: Ed Cornell University Press, USA., 1994. Cerca nel catalogo
  • National Research Council, Nutrient requirements of beef cattle. Washington, D.C.: The National Academies Press, 2000. Cerca nel catalogo
  • National Research Council, Nutrient requirements of dairy cattle. Washington, D.C.: The National Academies Press, 2001. Cerca nel catalogo
  • National Research Council, Nutrient requirements of swine. Washington, D.C.: The National Academies Press, 2012. Cerca nel catalogo
  • National Research Council, Nutrient requirements of horses. Washington, D.C.: The National Academies Press, 2007. Cerca nel catalogo
  • Baldoni R., Giardini L., Coltivazioni erbacee. Bologna, I: Patron Editore, 2000. Cerca nel catalogo
  • National Research Council, Nutrient requirements of dogs and cats. Washington, D.C.: The National Academies Press, 2006. Cerca nel catalogo
  • Case L.P., Carey D.P., Hirakawa D.A. and Daristotle L., Canine and Feline Nutrition. St. Louis, Missouri, USA: Mosby, 2000. Cerca nel catalogo
  • Hand M.S., Thatcher C.D., Remillard R.L., Roudebush P., Novotny., B.J., Small Animal Clinical Nutrition. Topeka, Kansas, USA: Mark Morris Institute, 2010. Cerca nel catalogo