Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
INGEGNERIA
INGEGNERIA DELL'AUTOMAZIONE
Insegnamento
ELETTRONICA PER L'ENERGIA 1
INN1030125, A.A. 2012/13

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2012/13

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
INGEGNERIA DELL'AUTOMAZIONE
IN0527, ordinamento 2008/09, A.A. 2012/13
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese POWER ELECTRONICS 1
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile GIORGIO SPIAZZI ING-INF/01

Mutuante
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
INN1030125 ELETTRONICA PER L'ENERGIA 1 GIORGIO SPIAZZI IN0520

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative ING-INF/01 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 72 153.0

Calendario
Inizio attività didattiche 01/10/2012
Fine attività didattiche 26/01/2013
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2008

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus
Prerequisiti:
Risultati di apprendimento previsti: L’obiettivo principale del corso è quello di far acquisire allo studente familiarità nell’analisi dei convertitori a commutazione, e fornire gli strumenti sia teorici che pratici per il progetto e la realizzazione di sistemi di conversione ad elevata frequenza di commutazione, con particolare riferimento ai convertitori cc-cc.
Contenuti:
Programma: - Concetti generali sull'Elettronica di Potenza
- Caratteristiche statiche e dinamiche dei dispositivi elettronici utilizzati come interruttori:
diodi
MOSFET
IGBT
- Topologie di base: analisi in steady-state (Continuous Conduction Mode - CCM e Discontinuous Conduction Mode - DCM)
buck
boost
buck-boost
- Convertitori isolati:
forward (reset R-C-D, avvolgimento terziario, clamp attivo)
push-pull
mezzo ponte
ponte intero
flyback
- Modello dei convertitori relativo alle grandezze mediate nel periodo di commutazione in CCM e DCM e sua linearizzazione nell'intorno del punto di lavoro
- Controllo diretto del duty-cycle: progetto di un controllore PI e di un controllore PID
- Controlli di corrente a doppio anello
Controllo di corrente di picco: modello del modulatore e progetto dell'anello di tensione
Controllo di corrente media: progetto degli anelli di corrente e di tensione
- Analisi del comportamento dei trasformatori in alta frequenza
Effetto pelle ed effetto prossimità
Calcolo approssimato dell'induttanza di dispersione in bassa frequenza
Derivazione delle curve di Dowell per il calcolo delle perdite negli avvolgimenti in alta frequenza
- Snubber per la limitazione della sovratensione ai capi degli interruttori allo spegnimento (circuiti di clamp)
- Filtri d'ingresso: criteri di dimensionamento
- Laboratorio: misure statiche e dinamiche su un convertitore dc-dc boost
- Simulazione: descrizione del software MATLAB Simulink e suo uso per la simulazione di alimentatori a commutazione
Testi di riferimento: N. Mohan, T. Undeland, W. Robbins, Power Electronics: Converters, Applications, and Design, Second Edition. --: Wiley & Sons Inc., 1995. ISBN 0-471-58408-8
R. W. Erickson, D. Maksimovic, Fundamentals of Power Electronics, Second Edition. --: Kluwer Academic Publisher Group, 2001. ISBN 0-7923-7270-0
J. G. Kassakian, M. F. Schlecht, G. C. Verghese, Principle of Power Electronics. --: Addison Wesley, 1991. ISBN 0-201-09689-7
Note ai testi di riferimento: Dispense del corso di Elettronica per l'Energia
Metodi didattici: Il corso è basato essenzialmente su spiegazione diretta del docente con utilizzo della lavagna. Per argomenti specifici verranno utilizzate anche delle presentazioni al computer.
Metodi di valutazione: La verifica dell'apprendimento avviene con esame finale che consiste nella risposta scritta ad un paio di domande seguita da una interrogazione orale.
Prerequisito all'esame finale è la consegna delle schede relative all'attività di laboratorio.
Altro: