Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
INGEGNERIA
INGEGNERIA DELL'INNOVAZIONE DEL PRODOTTO
Insegnamento
PROGETTAZIONE DI MACCHINE AUTOMATICHE E MANUTENZIONE
INO2045148, A.A. 2013/14

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2012/13

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
INGEGNERIA DELL'INNOVAZIONE DEL PRODOTTO
IN0531, ordinamento 2008/09, A.A. 2013/14
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese AUTOMATED MACHINE DESIGN AND MAINTENANCE
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Tecnica e Gestione dei Sistemi Industriali (DTG)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede VICENZA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile ROBERTO CARACCIOLO ING-IND/13
Altri docenti FABIO SGARBOSSA

Mutuazioni
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
INL1001830 PROGETTAZIONE DI MACCHINE AUTOMATICHE ROBERTO CARACCIOLO IN0529

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Ingegneria meccanica ING-IND/13 6.0
CARATTERIZZANTE Ingegneria meccanica ING-IND/17 3.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 72 153.0

Calendario
Inizio attività didattiche 03/03/2014
Fine attività didattiche 14/06/2014
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2015

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
1 2015 01/10/2015 15/03/2018 CARACCIOLO ROBERTO (Presidente)
BOSCHETTI GIOVANNI (Membro Effettivo)
RICHIEDEI DARIO (Supplente)
TREVISANI ALBERTO (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: I prerequisiti sono compresi nei requisiti di accesso alla laurea magistrale in Ingegneria dell'Innovazione del prodotto. In particolare si ritengono fondamentali le conoscenze fornite da un corso di fondamenti di meccanica ed un corso di impianti meccanici nella laurea triennale.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il modulo relativo alla Progettazione delle macchine automatiche fornisce i seguenti obiettivi formativi specifici (IIP+IMC):

Saper impostare il conceptual design e definire lo schema cinematico
Saper scegliere e dimensionare componenti da catalogo
Conoscere la Normativa per il calcolo a durata dei componenti DIN 69051
Conoscere la componentistica per accoppiamenti cinematici
Conoscere la tipologia e saper dimensionare i Riduttori di velocità
Conoscere la tipologia e saper dimensionare Viti a ricircolo di sfere
Conoscere gli Attuatori per l’automazione e saper affrontare il loro dimensionamento
Conoscere strumenti per l'ottimizzazione delle trasmissioni meccaniche
Bordo macchina
Conoscere la principale sensoristica

Il modulo relativo alla Manutenzione delle macchine automatiche fornisce i seguenti obiettivi formativi specifici (solo IIP):

Conoscere le funzioni della manutenzione nella progettazione e gestione di macchine automatiche
Conoscere la normativa di riferimento
Conoscere la teoria di base dell’affidabilità e disponibilità di sistemi complessi
Conoscere le varie metodologie di raccolta dati sul campo e relativa elaborazione
Conoscere le modalità di analisi critica manutentiva delle macchine automatiche
Conoscere le diverse politiche manutentive di base e innovative
Conoscere le modalità di gestione dei ricambi

Le principali abilità specifiche del corso sono invece le seguenti (solo IIP):
Avere la capacità di progettare le macchine automatiche con riferimento anche alla manutenzione delle stesse
Avere la capacità di applicare concetti di efficienza globale in fase progettuale
Avere la capacità di definire piani di manutenzione tradizionali ed evoluti
Avere la capacità di definire il consumo di parti di ricambio e di gestire le loro scorte
Modalita' di esame: L'esame consiste in una prova scritta e una prova orale.
La prova scritta riguarda i concetti di progettazione meccanica e la progettazione quantitativa di un piano di manutenzione e contiene quesiti atti a valutare la conoscenza degli argomenti trattati. La prova orale è una breve discussione di approfondimento.
Criteri di valutazione: Vengono valutate:
- la conoscenza e la capacità di comprensione delle metodologie per la progettazione funzionale delle macchine automatiche
-la conoscenza e la capacità di comprensione delle metodologie per la progettazione della manutenzione nelle macchine automatiche
- la capacità di scelta e dimensionamento di componentistica meccanica per l'accoppiamento e la trasmissione del moto
-la capacità di applicare conoscenza e comprensione (cioè la capacità di risolvere problemi industriali) relativamente all’analisi affidabilistica e manutentiva di sistemi complessi
- l'aver maturato autonomia di giudizio: la capacità di progettare e condurre indagini analitiche, attraverso l’uso di modelli e sperimentazioni anche complesse, sapendo valutare criticamente i dati ottenuti e trarre conclusioni
-le abilità comunicative: la capacità di relazionare in modo adeguato un processo di ideazione, sviluppo e progettazione di macchine automatiche e piani di manutenzione
-capacità di apprendimento degli argomenti trattati nel corso
Contenuti: Conceptual design e definizione dello schema cinematico (Scopo della macchina, Prestazioni attese, Costi presunti, Ciclo di lavoro, Architetture di riferimento).
Scelta e dimensionamento componenti da catalogo (Normativa e calcolo a durata dei componenti DIN 69051, studio funzionale e scelta di Componentistica per accoppiamenti cinematici, Riduttori di velocità, Viti a ricircolo di sfere, Attuatori per l’automazione e loro dimensionamento.
Utilizzo di “Motion Analyzer by Rockwell Automation”
Elementi per l'ottimizzazione delle trasmissioni meccaniche
- Calcolo del rapporto di riduzione ottimale
- Inerzia ridotta e rapporto di inerzia
- Effetti di elasticità e giochi sulle scelte dei rapporti di riduzione
Bordo macchina (Sensoristica e acquisizione dati)
Esempi applicativi con intervento di progettisti e responsabili prodotto dal mondo industriale

-- solo per IIP --
Introduzione alla funzione Manutenzione, Indice di efficienza globale OEE, Teoria Affidabilistica - formule di base su Affidabilità Componenti non riparabili, su Manutenibilità, Raccolta dati dal Campo (Teoria e applicazione a casi reali), Elaborazione dati raccolti e modellazione funzioni affidabilistiche, Schemi Affidabilistici (serie, parallelo, parallelo frazionato, stand by), Metodologia FMEA-FMECA per analisi critica delle rotture, Modelli di Manutenzione Preventiva, Modelli di Manutenzione Ispettiva, Modelli di Manutenzione Predittiva, Applicazione a casi reali dei modelli manutenzione, Introduzione su Gestione dei Ricambi, Metodi Previsionali Consumo Ricambi, gestione Scorte Ricambi, TPM (strumenti della TPM), Systemability, CMMS.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il corso dopo ogni spiegazione teorica prevede la verifica dell'apprendimento con lo svolgimento numerico di esercizi e la discussione di casi aziendali. Il corso comprende interventi di progettisti e manager dell'industria e lo svolgimento di visite di stabilimenti industriali. I ragazzi sono coinvolti in gare progettuali proposte da aziende per la soluzione di problemi concreti.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: I materiali di studio sono:
- appunti delle lezioni
- testi di riferimento
- articoli pubblicati su riviste internazionali
Testi di riferimento: