Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
LETTERE E FILOSOFIA
LINGUE MODERNE PER LA COMUNICAZIONE E LA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE
Insegnamento
GEOGRAFIA CULTURALE (AVANZATO)
LEM0016422, A.A. 2012/13

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2012/13

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
LINGUE MODERNE PER LA COMUNICAZIONE E LA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE
IF0314, ordinamento 2008/09, A.A. 2012/13
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese CULTURAL GEOGRAPHY (ADVANCED)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile TANIA ROSSETTO M-GGR/01

Mutuante
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
LEM0016422 GEOGRAFIA CULTURALE (AVANZATO) TANIA ROSSETTO LE0613

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative M-GGR/01 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso A scelta dello studente
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 42 108.0

Calendario
Inizio attività didattiche 04/03/2013
Fine attività didattiche 15/06/2013
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2016

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
1 1213 01/10/2012 30/11/2013 ROSSETTO TANIA (Presidente)
CASTIGLIONI BENEDETTA (Membro Effettivo)
VAROTTO MAURO (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti:
Risultati di apprendimento previsti: Il corso si propone di fornire allo studente strumenti per l’interpretazione delle relazioni tra spazi e processi culturali secondo le chiavi di lettura della geografia culturale, seguendo le prospettive più recenti del dibattito disciplinare internazionale.
Contenuti: La città, tema portante del corso, funzionerà da oggetto geografico eccellente su cui testare vari approcci e vari nuclei di interesse della disciplina geografico-culturale.
Programma: Le lezioni prenderanno avvio da una introduzione teorica alla geografia culturale. Il corso tenderà poi a sviluppare due principali prospettive interne alla disciplina, applicandole allo spazio urbano. Da un lato si metterà in luce la prospettiva geoculturale-umanistica, insistendo in particolare sul filone di studi geoletterari (dal rapporto tra mappe e letteratura al turismo urbano letterario, dalla fortuna della narrativa urbana al rapporto tra pratiche del camminare e letteratura). Questa parte del corso non ha riscontro nella bibliografia di base ed è strettamente legata alla frequenza. Dall’altro lato, si metterà in luce la prospettiva sociologico-politica che anima in maniera predominante la geografia culturale, soprattutto su scala urbana. Rispetto a questa seconda prospettiva il corso svilupperà temi quali: la culturalizzazione delle politiche urbane, la (ri)costruzione delle identità urbane, i rapporti tra immagini urbane e dimensione multiculturale, l’identità europea nelle politiche urbane (in particolare rispetto all’iniziativa delle Capitali Europee della Cultura). Questa seconda parte del corso trova riscontro nella bibliografia di riferimento.
Il corso intende altresì fornire alcuni strumenti per la ricerca geoculturale, in particolare sul fronte del reperimento bibliografico e delle metodologie di ricerca sul campo.


Testi di riferimento: ROSSI U., VANOLO A., Geografia politica urbana. Roma-Bari: Laterza, 2010. oppure, per gli studenti che lo preferissero: ROSSI U., VANOLO A., Urban Political Geographies: A Global Perspective, Sage 2012 Cerca nel catalogo
BRIATA P., Sul filo della frontiera. Politiche urbane in un quartiere multietnico di Londra. Milano: FrancoAngeli, 2007. Cerca nel catalogo
SASSATELLI M., Identità, cultura, Europa. Le “Città europee della cultura". Milano: FrancoAngeli, 2005. oppure, per gli studenti che lo preferissero: SASSATELLI M., Becoming Europeans. Cultural Identity and Cultural Policies, Palgrave Macmillan 2009 Cerca nel catalogo
Note ai testi di riferimento: Gli studenti frequentanti si prepareranno sugli appunti delle lezioni, avendo come riferimento i testi n. 1. e 2. ; gli studenti non frequentanti studieranno i testi n. 1., 2. e 3.
Metodi didattici: Lezioni frontali con utilizzo di presentazioni ppt, video, reading, analisi di materiali iconografici.
Metodi di valutazione: Esame orale in forma di colloquio.
Altro: Non è necessario aver sostenuto l’esame di Geografia Culturale durante il corso di laurea triennale. Chi l’avesse frequentato (con la stessa docente o con altro docente) durante il triennio troverà nel nuovo corso una proposta didattica diversa e complementare. La frequenza è vivamente consigliata.