Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
LETTERE E FILOSOFIA
STRATEGIE DI COMUNICAZIONE
Insegnamento
COMUNICAZIONE E ORGANIZZAZIONE
LE01122486, A.A. 2012/13

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2012/13

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
STRATEGIE DI COMUNICAZIONE
IF0315, ordinamento 2008/09, A.A. 2012/13
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese COMMUNICATION AND ORGANIZATION
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile MARIA CARLA BERTOLO

Mutuazioni
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
SPM1026811 COMUNICAZIONE E ORGANIZZAZIONE MARIA CARLA BERTOLO SP1423

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative SPS/07 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso A scelta dello studente
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 42 108.0

Calendario
Inizio attività didattiche 04/03/2013
Fine attività didattiche 15/06/2013
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2015

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
2 1213 01/06/2012 31/07/2013 BERTOLO MARIA CARLA (Presidente)
DE SANDRE ITALO (Membro Effettivo)
BUSA' MARIA GRAZIA (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti:
Risultati di apprendimento previsti: Il corso si propone di fornire le conoscenze utili per progettare e gestire azioni di comunicazione interna adeguate per accompagnare e sostenere contesti e processi organizzativi.
La prospettiva adottata è quella di una comunicazione organizzativa che metta a disposizione degli studenti gli attrezzi utili per:
- apprendere a riconoscere e a valorizzare le dinamiche relazionali e intersoggettive ed i processi di costruzione di senso e di significati nell’agire organizzativo;
- sostenere pratiche di cooperazione e di diffusione della conoscenza, processi partecipativi e di innovazione.
Contenuti: Due sono i temi principali che approfondiremo quest’anno: la nozione di “sensemaking” e la metodologia della” ricerca-azione”.
Attraverso lo studio di testi e la presentazione di casi verrà esplorato il legame tra ricerca, pratiche comunicative, culture organizzative e comunità di pratiche .La prospettiva è: 1) elaborare riflessivamente le condizioni che possono favorire e migliorare i processi di comunicazione; 2) approfondire la metodologia della ricerca-azione quale metodo di analisi e intervento organizzativo partecipato.
Programma: Saranno approfonditi alcuni concetti chiave e metodiche utili a coloro che si occupano della comunicazione interna per:
- comprendere le pratiche organizzative;
- apprendere ad interagire creativamente con le persone che agiscono nella e con le organizzazioni e con le loro culture;
- apprendere a riconoscere, e interagire con, le dinamiche relazionali e comunicative (con particolare attenzione ai processi di riconoscimento, di collaborazione, di coordinamento, di co-progettazione).
Testi di riferimento: Antonio Strati, La comunicazione organizzativa. Roma: Carocci, 2013. testo SOLO per i NON frequentanti
Maurizio Catino, Miopia organizzativa. Bologna: il Mulino, 2009. Cerca nel catalogo
Marco Revelli, Senso e Relazione in diversi modelli organizzativi del lavoro. Milano: Studio APS srl, 2011. in "Spunti" n. 14 pp. 43-52
Franca Olivetti Manoukian, Presupposti e esiti della ricerca-azione. Milano: Studio APS srl, 2007. in "Spunti" n. 9 pp. 107-126
Franca Olivetti Manoukian, Il circolo virtuoso conoscenza-azione. Il perno della ricerca-azione. Milano: Studio APS srl, 2007. in "Spunti" n. 9 pp. 149-162
Karl Weick, The collapse of sensemaking in organizations. The Mann Gulch disaster. Milano: --, 2008. “Studi Organizzativi”, n.2 pp.227-253.
Marco Brunod, Aspetti metodologici nella progettazione partecipata. Milano: Studio APS srl, 2007. in "Spunti" n. 9 pp. 127-133
Note ai testi di riferimento: SPUNTI è rivista semestrale dello Studio APS di Milano. I saggi sono all’indirizzo: http://www.studioaps.it/rivista-spunti.html - il saggio di Weick è disponibile presso ufficio copie di bibl. Ancheri
Metodi didattici: I contenuti presentati in aula saranno tema di discussione e di riflessione condivisa.
Sono previsti lavori di gruppo per l'approfondimento di temi, concetti, casi significativi, e seminari con la partecipazione di professionisti della comunicazione
Metodi di valutazione: La valutazione consisterà in un colloquio orale, a partire dai testi indicati in bibliografia.

I testi indicati valgono sia per frequentanti che non frequentanti. SOLO I FREQUENTANTI NON DEVONO STUDIARE ANCHE IL TESTO DI STRATI.
Altro: Altre letture consigliate:
- Paolo Artuso e Giacomo Mason, 2008, La nuova comunicazione interna. Milano: FrancoAngeli.
- Antimo Farro (a cura di), 2012, Sociologia in movimento, Guerini e Associati, Milano.
- Erhard Friedberg, 2007, “Il management del cambiamento: il contributo della sociologia dell’organizzazione”, in Studi Organizzativi, n.1, pp.15-26
- Marinella Sclavi, 2003, Arte di ascoltare e mondi possibili Bruno Mondadori, Milano.
- Antonio Strati, 2006, L’analisi organizzativa, Carocci, Milano.
- Karl Weick, 1997, Senso e significato dell’organizzazione, Raffaello Cortina Editore, Milano.