Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
LETTERE E FILOSOFIA
SCIENZE STORICHE
Insegnamento
STORIA DELLE DONNE E DI GENERE
LE02121780, A.A. 2012/13

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2012/13

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
SCIENZE STORICHE
LE0607, ordinamento 2011/12, A.A. 2012/13
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese HISTORY OF WOMEN AND OF GENDER
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile GIULIA ALBANESE M-STO/04

Mutuazioni
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
LE01121780 STORIA DELLE DONNE E DI GENERE GIULIA ALBANESE LE0611

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Storia generale ed europea M-STO/04 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso A scelta dello studente
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 63 162.0

Calendario
Inizio attività didattiche 04/03/2013
Fine attività didattiche 15/06/2013

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
7 Commissione 2018/19 01/06/2019 30/11/2019 STELLIFERI PAOLA (Presidente)
SORBA CARLOTTA (Membro Effettivo)
6 Commissione 2017/18 01/12/2017 30/05/2019 SORBA CARLOTTA (Presidente)
STELLIFERI PAOLA (Supplente)
4 Commissione 2016/17 01/06/2017 30/11/2017 SORBA CARLOTTA (Presidente)
MAINONI MARIAPATRIZIA (Membro Effettivo)
3 Commissione 2015/16 01/10/2015 30/11/2016 MAINONI MARIAPATRIZIA (Presidente)
LA ROCCA MARIA CRISTINA (Membro Effettivo)
SORBA CARLOTTA (Supplente)
2 Commissione 2014/15 01/10/2014 30/09/2015 MAINONI MARIAPATRIZIA (Presidente)
LA ROCCA MARIA CRISTINA (Membro Effettivo)
SORBA CARLOTTA (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti:
Risultati di apprendimento previsti: Alla fine del corso lo studente avrà assunto piena consapevolezza di alcune tra le principali categorie analitiche degli studi di storia delle donne e di genere e dello sviluppo di questa storiografia e conoscerà in profondità la storia delle donne durante il regime fascista in Italia e il regime nazionalsocialista in Germania, essendo in grado anche di riflettere allo sviluppo di questi regimi attraverso un’analisi delle relazioni di genere e di analizzare le due esperienze in termini comparativi.
Contenuti: Nella prima parte del corso si affronteranno alcuni elementi generali di storia di genere e delle donne a partire dalla definizione, l’analisi e l’uso del termine ‘gender’ o ‘genere’, per proseguire con una riflessione su come temi quali il corpo, le fasi della vita, le emozioni, la cittadinanza, il lavoro sono state analizzate dalla storiografia contemporaneistica relativamente alla storia di donne e di genere.

Nella seconda parte, dopo aver approfondito metodologie e forme della comparazione nella ricerca storica, in termini generali e in maniera specifica relativamente all’Italia fascista e alla Germania nazista, si svolgerà un’analisi comparata delle forme della costruzione dei generi nel regime fascista in Italia e nazista in Germania. Durante questa parte del corso verranno analizzati aspetti specifici di ciascun regime e proposte riflessioni comparate, ma anche analizzate trasmissioni di esperienze, tra queste due realtà. Particolare attenzione verrà data all’importanza della relazione e della strutturazione dei generi nei due regimi; alla formazione di donne e uomini, del ruolo assegnato a ciascun genere nella società e all’importanza anche politica della prospettiva di genere nei due regimi; alle implicazioni sociali e politiche delle forme della mascolinità proposte e propagandate dai regimi fascista e nazista; alle politiche demografiche e alle leggi e alle norme relative alla sessualità; alle istituzioni di massa con particolare riferimento a quelle femminili; al consenso delle donne e al ruolo delle donne nella crisi dei regimi.

Nella terza parte verrà presa in esame l’attitudine promossa dai nazisti in Germania e dai fascisti in Italia nei confronti del passato Romano e altomedioevale, in una prospettiva di genere. In particolare si indagheranno le strategie di appropriazione e manipolazione del passato al fine di legittimare e promuovere modelli di virilità guerriera e femminilità passiva che si confacevano al periodo precedente e concomitante la seconda guerra Mondiale.
Programma: Il corso è organizzato in tre parti.

Nel corso della prima parte generale si analizzeranno alcuni dei passaggi fondamentali della strutturazione della cateogria e della storiografia di genere e delle donne; sul modo in cui questa storiografia ha riflettuto e analizzato l’evoluzione della riflessione sul corpo e il suo ruolo nella storia; sul modo in cui questa storiografia ha trasformato e influenzato l’attenzione alle fasi della vita e allo strutturarsi di emozioni, con implicazioni private e pubbliche, in età contemporanea. Si rifletterà inoltre sul modo in cui questa storiografia ha ragionato sulla cittadinanza, maschile e femminile, nel corso della storia.

Nella seconda parte del corso, a carattere monografico, verranno analizzati in maniera comparata gli aspetti salienti della politica sul genere nei regimi fascista e nazista e della storiografia che se ne è occupata, con particolare attenzione anche agli aspetti metodologici della comparazione e della trasmissione di esperienze tra Italia e Germania. Particolare attenzione verrà rivolta alla costruzione della femminilità e della mascolinità; alla formazione di bambini e bambine, ragazzi e ragazze, giovani uomini e donne; alle politiche demografiche; alle politiche del lavoro in relazione al genere; alla propaganda; alle associazioni di massa e al ruolo politico delle donne nei due regimi.

Nella terza parte del corso verrà considerata l’attitudine promossa dai nazisti in Germania e dai fascisti in Italia nei confronti del passato Romano e altomedioevale, in una prospettiva di genere.
Il percorso di approfondimento avverrà attraverso l’analisi di fonti scritte e archeologiche antiche, nonché trattati e saggi, articoli apparsi su giornali e riviste, produzione artistica, discorsi e immagini propagandistiche pubblicati in particolare tra gli anni Venti e Quaranta.
Testi di riferimento: Victoria De Grazia, Le donne nel regime fascista. Venezia: Marsilio, 2007. Cerca nel catalogo
Claudia Koonz, Donne nel terzo Reich. Firenze: Giunti, 1996.
Note ai testi di riferimento: Ulteriori informazioni bibliografiche verranno proposte dalla docente durante il corso
Metodi didattici: Il corso si svolgerà in parte attraverso lezioni frontali, in parte attraverso esercitazioni di tipo seminariale. Agli studenti verrà richiesta una partecipazione attiva attraverso relazioni nel corso delle lezioni.
Metodi di valutazione: Agli studenti frequentanti (9CFU) si richiede:

- la preparazione di una tesina relativa al corso monografico di 8 cartelle scritta sulla base di due volumi e 3-4 articoli. Il tema della tesina dev’essere preventivamente concordato con la docente;
- la partecipazione attiva alle lezioni, attraverso la lettura dei testi proposti e con la preparazione di almeno una relazione orale da esporre durante il corso.

Agli studenti frequentati (6 CFU) si richiede:

- la preparazione di una tesina relativa al corso monografico di 8/10 cartelle scritta sulla base di una bibliografia da concordare preventivamente con la docente;
- la partecipazione attiva alle lezioni, attraverso la lettura dei testi proposti e con la preparazione di almeno una relazione orale da esporre durante il corso.

Agli studenti non frequentanti (9 CFU) si richiede:

- lo studio di una dispensa per non frequentanti relativa alla parte generale e al corso monografico che verrà messa a disposizione degli studenti;
- lo studio dei libri di De Grazia e Koonz o la preparazione di una tesina relativa al corso monografico di 12/15 cartelle scritta sulla base di una bibliografia concordata preventivamente con la docente.

Agli studenti non frequentanti (6 CFU) si richiede:

- lo studio di una dispensa per non frequentanti relativa al corso monografico;
- lo studio dei libri di De Grazia e Koonz o la preparazione di una tesina relativa al corso monografico di 8/10 cartelle scritta sulla base di una bibliografia concordata con la docente.

L’esame si svolgerà attraverso un colloquio complessivo sui temi del corso.

Altro: È raccomandata la frequenza. Gli studenti non frequentanti dovranno concordare con congruo anticipo il programma del corso con la docente. Le tesine andranno consegnate alla docente via mail almeno una settimana prima dello svolgimento dell’esame.