Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
LETTERE E FILOSOFIA
FILOLOGIA MODERNA
Insegnamento
FORME DELLA POESIA PER MUSICA
LE06103404, A.A. 2012/13

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2012/13

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
FILOLOGIA MODERNA
LE0611, ordinamento 2011/12, A.A. 2012/13
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum FILOLOGIA E CRITICA [001PD]
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese FORMS OF POETRY FOR MUSIC
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile PAOLA DESSI' L-ART/07

Mutuante
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
LE06103404 FORME DELLA POESIA PER MUSICA PAOLA DESSI' LE1855

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative L-ART/07 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso A scelta dello studente
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 42 108.0

Calendario
Inizio attività didattiche 04/03/2013
Fine attività didattiche 15/06/2013
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2018

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
6 2015/19 01/12/2018 30/11/2019 DESSI' PAOLA (Presidente)
LOVATO ANTONIO (Membro Effettivo)
VALENTINI ANNA (Membro Effettivo)
5 2015/18 01/10/2017 30/11/2018 DESSI' PAOLA (Presidente)
LOVATO ANTONIO (Membro Effettivo)
VALENTINI ANNA (Membro Effettivo)
4 2015/17 01/10/2016 30/11/2017 DESSI' PAOLA (Presidente)
LOVATO ANTONIO (Membro Effettivo)
VALENTINI ANNA (Membro Effettivo)
3 2015/16 01/10/2015 30/11/2016 DESSI' PAOLA (Presidente)
LOVATO ANTONIO (Membro Effettivo)
VALENTINI ANNA (Membro Effettivo)
1 commissione 01/10/2013 30/09/2014 DESSI' PAOLA (Presidente)
LOVATO ANTONIO (Membro Effettivo)
VALENTINI ANNA (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti:
Risultati di apprendimento previsti: Conoscenza delle forme poetiche destinate all’intonazione musicale e delle forme musicali che si avvalgono di testi poetici. Acquisizione di competenze di tipo letterario (capacità di effettuare analisi linguistiche, metriche, retoriche e stilistiche) e di tipo musicale. Analisi dei rapporti testo-musica e affinamento delle capacità di ascolto.
Contenuti: Il corso si propone di: studiare il rapporto tra poesia e musica sul piano metrico e sul piano semantico; esaminare in prospettiva storica i generi e le forme musicali che, dal Cinque al Settecento, si avvalgono di testi poetici (frottola, madrigale, opera, cantata), con approfondimenti dedicati alla tipologia del “Lamento”.
Programma: a) La lingua poetica italiana: elementi di linguistica, metrica, retorica, versificazione e forme poetiche. Poesia e musica dal Cinque al Settecento: rapporto testo-musica in relazione alla forma e all’espressione del contenuto semantico, l’unità drammatica, superamento delle forme chiuse. Letture, analisi, ascolti. b) Il Madrigale italiano cinquecentesco: testi poetici posti in musica da Marenzio nel “Primo libro di madrigali a quattro voci”, 1585. c) Il Lamento. d) La Cantata.
Testi di riferimento: S. La Via, Poesia per musica e musica per poesia. Dai trovatori a Paolo Conte. Roma: Carocci, 2006. (contenuto del CD: capitoli 4.1, 4.2, 4.3, 5.1 e 5.2 compresi esempi, tabelle e ascolti richiamati nel testo) Cerca nel catalogo
R. Dalmonte, Musica e parole in Enciclopedia della musica, diretta da J.J. Nattiez, II: Il sapere musicale. Torino: Einaudi, 2002. pp. 185-205
M. Praloran, Metro e ritmo nella poesia italiana. Firenze: Edizioni del Galluzzo, 2011. pp. 59-65 Cerca nel catalogo
P. Fabbri, Accoppiamenti giudiziosi di musica e poesia: il caso del madrigale. «Il Saggiatore musicale»: XII, 1, 2005. pp. 29-33
L. Bianconi, Struttura poetica e struttura musicale nei madrigali di Monteverdi, in Claudio Monteverdi e il suo tempo. Cremona: s.n., 1969. pp. 335-348
C. Gallico, I due pianti di Arianna di Claudio Monteverdi. «Chigiana»: XXIV, n.s. 4, 1967. pp. 29-42
P. Fabbri, Monteverdi. Torino: EdT, 1985. pp. 138-146 Cerca nel catalogo
Un manuale di metrica a scelta. Consigliato: P.G. Beltrami, La metrica italiana. Bologna: Il Mulino, 1994. e rist. (cap. 1, 3-4)
Note ai testi di riferimento: Materiali e bibliografia specifica per l’analisi degli esempi poetico-musicali saranno forniti durante le lezioni.
Saggi e spartiti sono disponibili in Biblioteca di musica (dispensa “Forme della poesia per musica”, a.a. 2012-2013, scaricabile in pdf anche dalla pagina docente previa richiesta via email delle credenziali d'accesso).
I brani sono disponibili sul sito di Radio Bue alla pagina http://www.radiobue.it/podcast/scholar/radio-didattica/poesia-per-musica-1213.
Gli ascolti sono OBBLIGATORI. Gli studenti di qualunque indirizzo dovranno ascoltare con attenzione, affiancando l’ascolto alla lettura dei testi; gli studenti dell’indirizzo musicologico uniranno all’ascolto anche la lettura dello spartito o della partitura.
Metodi didattici: Lezioni frontali e seminariali condotte principalmente attraverso ascolti basati sulla lettura critica dei testi poetici e dei testi musicali con impiego di tecnologie multimediali, registrazioni audio e video, proiezione di testi poetici e di partiture musicali.
Metodi di valutazione: La verifica dell’apprendimento avverrà: in itinere, durante le esercitazioni e lavori di gruppo su testi poetici messi in musica e ascolti musicali; durante l’esame, attraverso un colloquio orale che verterà sugli argomenti affrontati durante il corso e sulla bibliografia concordata con il docente.
Altro: Modalità d’esame: lo studente dovrà dimostrare di aver compreso le peculiarità strutturali (metriche, poetiche e musicali) e stilistiche dei vari brani in programma, all’interno del più generale problema dei rapporti fra poesia e musica. A tal fine i saggi, la cui lettura è obbligatoria, serviranno ad approfondire e chiarire tale rapporto.

NB: GLI STUDENTI NON FREQUENTANTI E GLI STUDENTI IN DEBITO D'ESAME DEVONO CONTATTARE IL DOCENTE PER CONCORDARE IL PROGRAMMA PRIMA DI ISCRIVERSI ALL'APPELLO D'ESAME.