Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
LETTERE E FILOSOFIA
SCIENZE DELLO SPETTACOLO E PRODUZIONE MULTIMEDIALE
Insegnamento
TEORIA E PRATICA DELLA CONSERVAZIONE E CATALOGAZIONE DEL PATRIMONIO CINEMATOGRAFICO
LEN1032863, A.A. 2012/13

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2012/13

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
SCIENZE DELLO SPETTACOLO E PRODUZIONE MULTIMEDIALE
LE0615, ordinamento 2008/09, A.A. 2012/13
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese THEORY AND PRACTICE OF FILM CONSERVATION AND CATALOGUING
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile DENIS LOTTI 000000000000

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline dello spettacolo, della musica e della costruzione spaziale L-ART/06 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso A scelta dello studente
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 42 108.0

Calendario
Inizio attività didattiche 04/03/2013
Fine attività didattiche 15/06/2013
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2017

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus
Prerequisiti:
Risultati di apprendimento previsti: Il corso intende proporre una panoramica generale sugli enti nazionali ed internazionali che si occupano della preservazione, del restauro e della valorizzazione del patrimonio cinematografico. Seguiranno approfondimenti sulla gestione delle collezioni e degli archivi definiti extrafilmici, o non-film, ovvero la documentazione che si viene a creare nel corso della produzione di un’opera cinematografica.
Contenuti:
Programma: Buona parte del percorso è dedicata agli strumenti di ricerca in ambito storico-cinematografico, tra essi i repertori cartacei e i repertori on-line. In particolare approfondiremo la nascita e l’affermazione della storiografia cinematografica in Italia dagli anni Trenta fino agli anni Settanta del Novecento.

Inoltre, saranno definite le differenze tra le nozioni di film, di film perduto (lost-film), di titolo, le definizioni di copia integra, mutila e lacunosa (basata sul metraggio originale) e di materiale documentario (soggetto, sceneggiatura, copione di montaggio, story board, bozzetti di scena e dei costumi, fotografie di set e di scena, il materiale pubblicitario per il lancio del film, visti di censura, corrispondenza, ecc.). Cercheremo di ricostruire il percorso d’edizione di una pellicola cinematografica, dalla scrittura del soggetto alla distribuzione in sala.

Un'ultima parte del corso sarà dedicata alla storia delle cineteche, alla loro nascita, ma soprattutto alla loro evoluzione e attuale missione. L’obiettivo del corso è infatti non solo quello di fornire conoscenze storiche e teoriche sugli archivi cinematografici e sugli enti che se ne occupano, ma anche, attraverso la descrizione di esperienze pratiche, dare alcuni strumenti base per affrontare con i mezzi più adeguati la conservazione, l’inventariazione e la valorizzazione dei testimoni e la messa a disposizione del ricercatore.
Testi di riferimento: Paolo Caneppele, "Metodologia della ricerca storiografica sul cinema in ambito locale". Torino: Einaudi, 2001. Si trova in: Gian Piero Brunetta (a cura di), "Storia del cinema mondiale, Vol. 5, Teorie, strumenti, memorie".
Gian Luca Farinelli, Nicola Mazzanti, "Teoria e metodologia del restauro cinematografico". Torino: Einaudi, 2001. Si trova in: Gian Piero Brunetta (a cura di), "Storia del cinema mondiale, Vol. 5, Teorie, strumenti, memorie".
Gian Piero Brunetta, Avventure nei mari del cinema. Roma: Bulzoni, 2001. A scelta. Obbligatorio per i non frequentanti. Cerca nel catalogo
Denis Lotti, Revisioni accidentate: Ghione perduto e ritrovato. Pasian di Prato (Udine): Campanotto, 2011. Si trova in: G. Bursi, S. Venturini (a cura di), Quel che brucia (non) ritorna. Lost and Found Films.
Note ai testi di riferimento: Parte della bibliografia è difficilmente reperibile.
Il materiale necessario sarà fornito durante lo svolgimento del corso.
Metodi didattici: L'esercitazione di ricerca storica avverrà su uno dei venticinque film di produzione italiana disponibili sul sito:

http://www.europafilmtreasures.it/ricerca/-0.htm
Metodi di valutazione: A completamento della loro formazione gli studenti redigeranno una tesina su uno degli argomenti trattati durante il corso.
Altro: Il ricevimento è previsto alla fine della lezione del LUNEDI.

Gli studenti non frequentanti sono tenuti a contattare il docente per concordare il programma.