Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
SCIENZE POLITICHE
STUDI EUROPEI
Insegnamento
L'UNIONE EUROPEA: LE POLITICHE PUBBLICHE (C.I)
SPN1037519, A.A. 2012/13

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2012/13

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
STUDI EUROPEI
SP1866, ordinamento 2011/12, A.A. 2012/13
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum Percorso Comune
Crediti formativi
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese EU POLICY
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione Italiano
Sede --
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile GIORGIA NESTI SPS/04

Moduli che appartengono al corso integrato
Codice Insegnamento Responsabile
SPN1037521 IL POLICY MAKING DELL'UNIONE EUROPEA (MOD. A) GIORGIA NESTI
SPN1037520 LE POLITICHE DELL'UNIONE EUROPEA (MOD. B) EKATERINA DOMORENOK

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione  
Anno di corso  

Calendario
Inizio attività didattiche --
Fine attività didattiche --
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2018/19 Ord.2013

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus: IL POLICY MAKING DELL'UNIONE EUROPEA (MOD. A)
Prerequisiti:
Risultati di apprendimento previsti: Il corso si propone di fornire le conoscenze necessarie per la comprensione del ciclo di policy e dei processi di governance dell’Unione Europea.
Al termine del corso si prevede che lo studente sia in grado di analizzare criticamente le varie fasi del processo di policy-making comunitario, individuandone caratteristiche principali, attori e relazioni, e di comprendere l’impatto avuto dall’UE sui sistemi politici nazionali.
Contenuti: Il corso intende fornire agli studenti una lettura approfondita delle dinamiche del policy-making comunitario. Dopo la presentazione dei principali approcci teorici elaborati nell’ambito delle teorie dell’integrazione europea (con particolare riguardo ai più recenti studi in ambito neoistituzionalista), verrà analizzato il policy cycle dell’UE.
Saranno pertanto illustrate tutte le fasi del policy-making (agenda-setting, formulazione dei contenuti, decision-making, implementazione e valutazione) e per ciascuna fase saranno individuate le dinamiche formali e informali di interazione tra gli attori.
Sarà inoltre approfondita la dimensione multi-livello dei processi di policy-making comunitario, con particolare riguardo alle teorie dell’europeizzazione e della governance.
Nell’ultima parte del corso sarà infine affrontata la questione del deficit democratico e delle prospettive di sviluppo dell’Unione.
Programma: 1. Teorie dell’integrazione europea: neofunzionalismo, intergovernamentalismo, neoistituzionalismo
2. Il policy-making dell’UE: aspetti generali
3. La fase di agenda-setting: processi formali e informali, il ruolo delle istituzioni comunitarie, il ruolo delle comunità epistemiche
4. La fase di formulazione: processi formali e informali, il ruolo delle istituzioni comunitarie, i policy networks
5. La fase di decision-making: metodo comunitario e ‘modi di policy’
6. La fase di implementazione: il ruolo degli attori domestici
7. La valutazione: il policy-feedback nelle politiche dell’UE
8. La dimensione multi-livello delle politiche europee: europeizzazione e teorie della governance
9. La questione democratica
Testi di riferimento: Richardson Jeremy (ed.by), European Union. Power and Policy-Making. London: Routledge, 2005. ESCLUSI I CAPITOLI 2-9-10-11-14-16 Cerca nel catalogo
Lelieveldt H. and Princen S., The Politics of the European Union. Cambridge: Cambridge University Press, 2011. SOLO I CAPITOLI 8-9-10-11 Cerca nel catalogo
Metodi didattici: Poichè il corso 'l'Unione Europea: le politiche pubbliche' è integrato, gli studenti che intendono frequentare il corso sono tenuti a frequentare entrambi i moduli. Il corso (2 moduli) sarà infatti organizzato in tre parti: nella prima parte saranno tenute lezioni frontali, nella seconda parte del corso saranno tenuti alcuni seminari con docenti esterni ed esperti, nella terza parte si svolgerà un'esercitazione in classe.
Metodi di valutazione: L’esame avrà carattere orale e sarà finalizzato ad accertare la preparazione degli studenti sui contenuti dei testi d'esame.
Per gli studenti frequentanti la valutazione finale sarà basata, oltre che sull’esame orale finale, sulla partecipazione alle lezioni e sull’esercitazione in classe.
Altro: RICEVIMENTO: Lunedì e martedì dalle 16.30 alle 17.00
Il ricevimento degli studenti inizierà il giorno 4/3/2013.

Per comunicazioni urgenti e/o ulteriori informazioni, gli studenti possono contattare la docente al seguente indirizzo di posta elettronica: giorgia.nesti@unipd.it


Syllabus: LE POLITICHE DELL'UNIONE EUROPEA (MOD. B)
Prerequisiti:
Risultati di apprendimento previsti: Sulla base degli strumenti metodologici forniti durante il corso, gli studenti devono essere in grado di ricostruire autonomamente gli obiettivi, i principi, gli strumenti di una politica comunitaria, saper individuare i principali attori e i loro interessi, riconoscere le fasi di policy e analizzare l’impatto sui sistemi politici nazionali.
Contenuti: Nonostante il periodo di crisi politica ed economica che sta attraversando l’Unione Europea negli ultimi anni, l’impatto della regolazione e delle politiche comunitarie sulle istituzioni e politiche degli Stati membri non è affatto diminuita. Al contrario, la diffusione negli ordinamenti nazionali di regole e norme stabilite a livello europeo insieme ad una crescente espansione degli ambiti in cui l’Unione promuove obiettivi e strumenti di policy comuni incide fortemente sui modi e modelli di governance ai vari livelli territoriali. D’altro canto, si può asserire che non si tratta né di omogeneizzazione né di convergenza: la risposta agli input provenienti dall’arena politica europea cambia da stato a stato e da regione a regione.
A seguito di una ricostruzione del quadro generale di evoluzione delle politiche europee, il Corso si concentra su due ambiti: la politica di coesione e la politica ambientale, fornendo un’analisi approfondita dei seguenti aspetti: la filosofia generale della policy; le strategie dei vari attori. istituzionali e non, che partecipano alla formulazione e all'implementazione dei relativi obiettivi; gli strumenti di policy utilizzati e i modelli di governance auspicati ed effettivi.
Programma: Il Corso si prefigge di fornire il quadro analitico e metodologico per l’analisi delle politiche europee, prestando particolare attenzione ad alcuni elementi del policy-making quali:
1) la composizione delle arene decisionali: chi sono i principali attori, quali sono i loro interessi, secondo quali regole formali e/o informali si costruiscono le loro interazioni?
2) la natura e le fasi del processo politico decisionale: come vengono formulati gli obiettivi delle politiche europee, attraverso quali strumenti avviene la loro attuazione e come viene misurato il loro impatto?
3) i modi e i modelli di governance: come si trasformano le modalità di interazione tra i vari attori sotto l’impatto di fattori interni ed esterni; quali variabili incidono sul cambiamento istituzionale e quali condizioni favoriscono/ostacolano il processo di apprendimento?
I suddetti elementi saranno messi a fuoco nell'analisi
della politica di coesione e della politica ambientale europee presentata nella prima parte del corso.
La seconda parte del corso sarà dedicata all'esercitazione pratica, nel corso della quale gli studenti, lavorando in gruppo, saranno invitati a ricostruire gli elementi trattati durante la prima fase del corso per alcuni casi di policy.
Testi di riferimento: WALLACE H., POLLACK M., YOUNG A, Policy-making in the European Union.. Oxford: Oxford University Press, 2010. Capitoli 9,10 Cerca nel catalogo
ALBERTON M., DOMORENOK E., La sfida della sostenibilità. Il governo multilivello delle risorse idriche. Padova: CEDAM, 2012. Cerca nel catalogo
COWLES C.,CAPORASO J, RISSE T. (EDS), Europeanization and Domestic Change. New York: Cornell University Press,, 2001. Cap. 7 "Adjusting to EU Environmental Policy: Change and Persistence of Domestic Administrations"
LEONARDI R., Cohesion Policy in the European Union. The building of Europe. London: Palgrave MacMillan, 2005. Cerca nel catalogo
Note ai testi di riferimento: I materiali e le linee guida per i lavori di gruppo saranno forniti durante il corso.
Metodi didattici: Lezioni frontali, seminari tematici, lavori di gruppo.

Poiché il corso 'l'Unione Europea: le politiche pubbliche' è integrato, gli studenti che intendono frequentare il corso sono tenuti a frequentare entrambi i moduli.
Metodi di valutazione: L’esame finale avrà carattere orale e sarà finalizzato ad accertare la preparazione degli studenti sui contenuti del corso.
Per gli studenti frequentanti la valutazione finale terrà conto anche della partecipazione alle lezioni e all'esercitazione in classe.
Per gli studenti non-frequentanti la prova finale si focalizzerà sui contenuti dei testi di riferimento del corso.
Altro: Il ricevimento degli studenti inizierà con l’avvio del corso. Per comunicazioni urgenti e/o ulteriori informazioni, gli studenti possono contattare la docente al seguente indirizzo di posta elettronica: ekaterina.domorenok@unipd.it