Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
SCIENZE POLITICHE
STUDI EUROPEI
Insegnamento
RELIGIONE E POLITICA NELLA STORIA DELL'OCCIDENTE
SPM0021534, A.A. 2012/13

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2012/13

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
STUDI EUROPEI
SP1866, ordinamento 2011/12, A.A. 2012/13
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum DIRITTO DELL'INTEGRAZIONE EUROPEA [001PD]
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese RELIGION AND POLITICS IN WESTERN HISTORY
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile PIERLUIGI GIOVANNUCCI M-STO/07

Mutuante
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
SPM0021534 RELIGIONE E POLITICA NELLA STORIA DELL'OCCIDENTE PIERLUIGI GIOVANNUCCI SP1866

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
A SCELTA DELLO STUDENTE A scelta dello studente M-STO/04 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso A scelta dello studente
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 45 105.0

Calendario
Inizio attività didattiche 04/03/2013
Fine attività didattiche 15/06/2013
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2018/19 Ord.2013

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus
Prerequisiti:
Risultati di apprendimento previsti: Addestrare alla lettura storicizzata del rapporto tra religione e politica nella storia della civiltà occidentale, dall'età antica all'epoca contemporanea, con particolare attenzione alla storia del rapporto tra cristianesimo e sfera politica; fornire categorie e conoscenze storiche di base per acquisire consapevolezza critica del ruolo delle confessioni cristiane nella società moderna e contemporanea.
Contenuti: Parte istituzionale. Storia dei rapporti tra cristianesimo e politica in Occidente fino all'età contemporanea, con particolare attenzione alle modalità con le quali tale rapporto si è originariamente configurato nel mondo tardo-antico; focalizzazione della svolta determinatasi nell'età moderna con la progressiva autonomizzazione del politico; delineazione dei rapporti tra chiese cristiane e istituzioni politiche nell'età moderna e contemporanea.

Approfondimento. Aspetti del rapporto tra politica e religione tra '700 e '900: sacralizzazione della politica; politicizzazione della religione; paradigmi di "civil religion".
Programma: I. Parte istituzionale
Appunti dalle lezioni, integrati da Giovanni Filoramo, Il sacro e il potere. Il caso cristiano, Einaudi, Torino 2009.
II. Approfondimenti. Appunti dalle lezioni, integrati dai seguenti saggi:
Robert Bellah, La religione civile in America, a cura di G. Filoramo, Morcelliana, Brescia 2007.
Ernst-Wolfgang Böckenförde, La formazione dello Stato come processo di secolarizzazione, a cura di M. Nicoletti, Morcelliana, Brescia 2006.
III. Gli studenti non frequentanti sostituiranno i testi al punto II con la lettura di E. Gentile, Le religioni della politica. Fra democrazie e totalitarismi, Laterza, Roma-Bari 2001 e succ.
Tutti i testi indicati sono consultabili presso la biblioteca di facoltà.
Testi di riferimento: Filoramo Giovanni, Il sacro e il potere. Torino: Einaudi, 2009. Cerca nel catalogo
Robert Bellah, La religione civile in America. Brescia: Morcelliana, 2007. Cerca nel catalogo
Ernst-Wolfgang Böckenförde, La formazione dello Stato come processo di secolarizzazione. Brescia: Morcelliana, 2006. Cerca nel catalogo
Note ai testi di riferimento: Gli studenti non frequentanti sostituiranno i testi al punto II con la lettura di E. Gentile, Le religioni della politica. Fra democrazie e totalitarismi, Laterza, Roma-Bari 2001 e succ.
Metodi didattici: Si privilegia la tradizionale lezione frontale, con la possibilità, per gli studenti interessati e disponibili ad un attivo coinvolgimento personale, di un lavoro seminariale, (da tenersi orientativamente nel mese di maggio).
Metodi di valutazione: Prova d’esame orale, tramite colloquio individuale svolto al termine del corso; gli eventuali partecipanti all’attività seminariale potranno fruire di una valutazione specifica sulla base della qualità dell’apporto personale.
Altro: L'insegnamento non prevede propedeuticità. Per una sua migliore fruizione, si presuppone una buona conoscenza della storia generale, moderna e contemporanea, e una conoscenza scolastica della storia tardo-antica e medievale.

Agli studenti interessati a laurearsi nella materia si raccomanda vivamente di sostenere preventivamente l'esame, possibilmente da frequentanti.