Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
SCIENZE POLITICHE
STUDI EUROPEI
Insegnamento
POLITICA FISCALE DELL'UNIONE EUROPEA
SPN1031036, A.A. 2012/13

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2012/13

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
STUDI EUROPEI
SP1866, ordinamento 2011/12, A.A. 2012/13
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum POLITICHE DELL'UNIONE EUROPEA [002PD]
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese FISCAL POLICY OF THE EUROPEAN UNION
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile CARLO BURATTI

Mutuazioni
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
SPM0014421 POLITICA FISCALE DELL'UNIONE EUROPEA CARLO BURATTI SP1422
SPN1031036 POLITICA FISCALE DELL'UNIONE EUROPEA CARLO BURATTI SP1866

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE economico-statistico SECS-P/03 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 45 105.0

Calendario
Inizio attività didattiche 24/09/2012
Fine attività didattiche 26/01/2013
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2018/19 Ord.2013

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus
Prerequisiti: È auspicabile, per quanto non obbligatorio, che lo studente abbia qualche conoscenza di bilancio e di scienza delle finanze.
Risultati di apprendimento previsti: Il corso si propone di mettere lo studente in grado di:
- capire la natura molto speciale dell’Unione europea, che non può essere assimilata né alle federazioni-confederazioni né alle associazioni di Stati;
- comprendere il ruolo dell’UE nell’economia dei Paesi membri, in particolare per quanto attiene allo sviluppo delle aree deboli e le politiche di bilancio;
- comprendere i problemi legati all’allargamento verso Est e il Mediterraneo;
- valutare l’efficacia dell’azione di coordinamento dell’imposizione indiretta e, molto parzialmente, dell’imposizione diretta dei Paesi membri svolta dall’UE con una serie di direttive;
- comprendere i recenti sviluppi relativi alla difesa dei singoli paesi contro i rischi di default.
Contenuti: Vedi sotto.
Programma: 1. Il bilancio comunitario e le fonti di finanziamento
2. Rischi e opportunità dell'allargamento dell'UE ad Est e al Mediterraneo
3. Bilancio comunitario e stabilizzazione delle economie europeee contro shock esogeni
4. Trattato di Maastricht e patto di stabilità e crescita: obiettivi e conseguenze sull’economia dei Paesi membri
5. La vigilanza sulle politiche di bilancio dei paesi membri
6. Alcune nozioni sulle imposte
7. Il coordinamento delle imposte indirette
8. I problemi posti dall'abbattimento delle frontiere
9. Il coordinamento della tassazione dei redditi da capitale
10. Il coordinamento della imposizione sulle imprese
11. Nuovi strumenti per fronteggiare gli attacchi speculativi contro paesi con alto rapporto debito/PIL.
Testi di riferimento: Praussello Franco, Cinquat'anni e più di integrazione economica in Europa. Milano: Franco Angeli, 2010. Solo le parti I,II, III e IV (p. 133-145)
De Felice F., C. Fioretti e P. Lanzilli, I fondi strutturali 2007-2013. Roma: Carocci, 2009.
Note ai testi di riferimento: Altro materiale di studio sarà fornito dal docente durante le lezioni. Articoli e documenti recenti verranno utilizzati per fornire un quadro aggiornato delel questioni più rilevanti.
Metodi didattici: Lezioni frontali e seminari.
Metodi di valutazione: Esame orale e valutazione dei seminari.
Altro: La frequenza è fortemente raccomandata.

AVVISO IMPORTANTE
Quest'anno accademico (2011-12) l'insegnamento è impartito sia agli studenti della laurea magistrale sia ai residui studenti della LAUREA TRIENNALE in "Scienze politiche, studi internazionali ed europei" che hanno nel proprio piano di studi il MODULO (di 4 CFU) "Politica fiscale dell'UE" che fa parte del corso integrato "Economia dell'integrazione europea e politica fiscale dell'Unione europea". PER GLI STUDENTI DELLA LAUREA TRIENNALE IL PROGRAMMA E' LIMITATO AI PRIMI 8 PUNTI.