Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
SCIENZE POLITICHE
STUDI EUROPEI
Insegnamento
TEORIA POLITICA DELLA SOCIETA' GLOBALE (MOD. A)
SPN1035150, A.A. 2012/13

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2012/13

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
STUDI EUROPEI
SP1866, ordinamento 2011/12, A.A. 2012/13
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum CULTURA POLITICA NELLA SOCIETÀ GLOBALE [003PD]
Crediti formativi 6.0
Denominazione inglese POLITICAL THEORY OF GLOBAL SOCIETY
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA

Docenti
Responsabile MASSIMILIANO TOMBA

Corso integrato di appartenenza
Codice Insegnamento Responsabile
SPN1035149 POLITICHE DELLA SOCIETA' GLOBALE (C.I.) CLAUDIA PADOVANI

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE politico-sociale SPS/04 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 45 105.0

Calendario
Inizio attività didattiche 04/03/2013
Fine attività didattiche 15/06/2013
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2018/19 Ord.2013

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus
Prerequisiti:
Risultati di apprendimento previsti: Comprendere il mutamento antropologico che attraversa il presente, svelandone la genesi e l’ordine del discorso che lo sostiene e lo rappresenta, come premessa necessaria alla liberazione d’un pensiero e di una prassi (educativa) consapevole e critica, dunque non intesa come veicolo di mera trasmissione di informazioni di breve durata e riproduzione della doxa dominante.
Il corso si prefigge il duplice obiettivo di a) sviluppare un approccio critico rispetto alla rappresentazione eurocentrica dello spazio globale e dei tempi storici che, secondo un modello tipicamente progressivo, gerarchizza le diverse culture secondo uno schema che pone la modernità occidentale a metro di ogni altra forma di civilizzazione; b) portare lo studente a confrontarsi, attraverso la lettura di testi classici, con i problemi che hanno strutturato e strutturano la modernità occidentale.
Contenuti: Spazio e tempi politici nella società globale
Attraverso la lettura di testi contemporanei e di classici del pensiero moderno, che saranno letti e commentati in forma seminariale durante il corso, gli studenti saranno invitati a riflettere sulle categorie costitutive della modernità e della società globale, cercando di coglierne gli elementi di invarianza e quelli invece di radicale novità.
Programma: Durante il corso gli studenti saranno invitati a riflettere sul carattere storico e geograficamente determinato della prospettiva occidentale non solo relativamente ai concetti di politica, Stato, diritti e universalismo, ma anche relativamente alle categorie di spazio e tempo che sottendono alla comune rappresentazione della società globale. In particolare verrà messa in discussione la concezione del “tempo omogeneo e vuoto” in quanto incapace di rappresentare differenze culturali e politiche. La sfida della società globale verrà affrontata a partire dall’esigenza, sottolineata da postcolonial e subaltern Studies, di pensare a una temporalità plurale in grado di riconsiderare convergenze, attriti e conflitti nella società globale in termini di temporalità diverse.
Il corso inizierà con una parte introduttiva 1) "Cosa significa cambiare prospettiva?" (con la lettura del primo testo indicato ma che non costituisce materia d'esame) alla quale seguirà 2)"Spazio e tempo (politici) nella società globale"
Testi di riferimento: R. Koselleck, “Spazio di esperienza e orizzonte di aspettativa: due categorie storiche”, in Id., Futuro passato. Per una semantica dei temi storici. Genova: Marietti, 1996. pp. 300-322
D. Harvey, La geopolitica del capitalismo, in G. Vertova (a cura di), Lo spazio del capitale. Roma: Editori Riuniti, 2009. pp. 97-147
W. Hope, Temporalità in conflitto. Stato, nazione, economia e democrazia nel capitalismo globale, in G. Vertova (a cura di), Lo spazio del capitale. Roma: Editori Riuniti, 2009. 215-253
K. Marx, Il capitale. Roma: Editori Riuniti, 1980. capp. 1, 2, 3, 4, 5, 24 (o qualsiasi altra edizione purché integrale)
M. Tomba, “I tempi storici del capitale.” Critica marxista", n. 5 (2006), pp. 27-36;. --: --, --. Il testo è disponibile nella pagina docente del sito di Università
D. Chakrabarty, Provincializzare l’Europa. Roma: meltemi, 2004. pp. 15-155
E. Bloch, La non-contemporaneità e il dovere di renderla dialettica, in Id., Eredità del nostro tempo. Milano: Il Saggiatore, 1992. pp. 82-102
H. Harootunian,, "Remembering the Historical Present, in " Critical Inquiry 33 (2007), 471-494.. --: --, --.
Metodi didattici: Le lezioni avranno natura seminariale, con ampio spazio dedicato alla lettura critica e analitica dei testi classici previsti. Gli elementi problematici saranno via via consegnati alla libera e rigorosa discussione fra i partecipanti.
Metodi di valutazione: Orale. La prova di accertamento si svolgerà come colloquio sui temi del corso, con particolare attenzione alla capacità di argomentazione e di ragionamento da parte degli studenti.
Altro: Gli studenti non frequentanti si prepareranno oltre che sui testi in programma anche sui seguenti testi:

1) M. Tomba, Strati di tempo. Karl Marx materialista storico, Milano, Jaca Book, 2010;
2) P. Chatterjee, Oltre la cittadinanza, Roma, Meltemi, 2006.


Sono previste delle giornate di discussione e seminari, anche con docenti stranieri, che avranno lo scopo di evidenziare e approfondire alcuni temi in comune con il corso di "Società globale e culture politiche" tenuto dalla Prof.ssa C. Padovani. Inoltre, in collaborazione con i corsi di Filosofia dell’educazione ed Epistemologia pedagogica tenuti dal prof. M. Conte per il Corso di Laurea in “Scienze Umane e Pedagogiche”, saranno attivati dei seminari permanenti dedicati alla lettura e approfondimento di temi legati all’insegnamento.