Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
LETTERE E FILOSOFIA
MEDIAZIONE LINGUISTICA E CULTURALE
Insegnamento
MEDIAZIONE LINGUISTICA DI NEDERLANDESE 2
LEM0013335, A.A. 2014/15

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2012/13

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
MEDIAZIONE LINGUISTICA E CULTURALE
IF0312, ordinamento 2008/09, A.A. 2014/15
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 12.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese LINGUISTIC MEDIATION IN DUTCH 2
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Studi Linguistici e Letterari (DiSLL)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile ANTHONIE ANBEEK VAN DER MEIJDEN
Altri docenti GIULIA SIGNORATO

Mutuazioni
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
SUP3052584 LINGUA E TRADUZIONE NEDERLANDESE 1 ANTHONIE ANBEEK VAN DER MEIJDEN IF0312
SUP3056330 LINGUA E TRADUZIONE NEDERLANDESE 1 (TERZA LINGUA) ANTHONIE ANBEEK VAN DER MEIJDEN IF0312
SUP3056325 LINGUA E TRADUZIONE NEDERLANDESE 2 ANTHONIE ANBEEK VAN DER MEIJDEN IF0312
SUP3056338 LINGUA E TRADUZIONE NEDERLANDESE 2 (TERZA LINGUA) ANTHONIE ANBEEK VAN DER MEIJDEN IF0312
LE03120700 LINGUA NEDERLANDESE 1 ANTHONIE ANBEEK VAN DER MEIJDEN LE0603
SUP3052230 LINGUA NEDERLANDESE 1 (TERZA LINGUA) ANTHONIE ANBEEK VAN DER MEIJDEN LE0603
LE02120701 LINGUA NEDERLANDESE 2 ANTHONIE ANBEEK VAN DER MEIJDEN LE0603
SUP3052235 LINGUA NEDERLANDESE 2 (TERZA LINGUA) ANTHONIE ANBEEK VAN DER MEIJDEN LE0603
LEM0013327 LINGUA NEDERLANDESE 3 ANTHONIE ANBEEK VAN DER MEIJDEN LE0603
SUP3051972 LINGUA, LINGUISTICA E TRADUZIONE NEDERLANDESE 1 ANTHONIE ANBEEK VAN DER MEIJDEN LE0613
SUP3051972 LINGUA, LINGUISTICA E TRADUZIONE NEDERLANDESE 1 ANTHONIE ANBEEK VAN DER MEIJDEN IF0314
SUP3056266 LINGUA, LINGUISTICA E TRADUZIONE NEDERLANDESE 2 ANTHONIE ANBEEK VAN DER MEIJDEN LE0613
SUP3056266 LINGUA, LINGUISTICA E TRADUZIONE NEDERLANDESE 2 ANTHONIE ANBEEK VAN DER MEIJDEN IF0314

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Linguaggi settoriali, competenze linguistiche avanzate e mediazione linguistica da/verso le lingue di studio L-LIN/16 12.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso III Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 12.0 63 237.0

Calendario
Inizio attività didattiche 02/03/2015
Fine attività didattiche 12/06/2015
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2017/18 Ord.2008

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
3 1314 01/10/2013 30/11/2014 DAGNINO ROBERTO (Presidente)
MASIERO FEDERICA (Membro Effettivo)
MERTENS MARIA HELENA (Membro Effettivo)
MUSACCHIO MARIA TERESA (Membro Effettivo)
2 1415 01/10/2014 30/11/2015 ANBEEK VAN DER MEIJDEN ANTHONIE (Presidente)
MERTENS MARIA HELENA (Membro Effettivo)
SIGNORATO GIULIA (Membro Effettivo)
PRANDONI MARCO (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Le esercitazioni di lingua della dott. Mertens hanno inizio nel primo semestre.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Primo anno: Competenza linguistica e metalinguistica di base della lingua neerlandese.

Secondo anno: Miglioramento delle competenze linguistiche e metalinguistiche della lingua neerlandese.

Terzo anno: Approfondimento linguistico e metalinguistico della lingua neerlandese. Capacità di riflessione e di analisi linguistica e metalinguistica. Analisi e discussione di temi socioculturali dei Paesi Bassi e delle Fiandre.

Magistrale: Approfondimento linguistico e metalinguistico della lingua neerlandese. Capacità di riflessione e di analisi linguistica e metalinguistica. Analisi e discussione di temi socioculturali dei Paesi Bassi e delle Fiandre, con accento sull’abilità della scrittura.
Modalita' di esame: a) Parte dei docenti: prova scritta vertente sui temi e la bibliografia dei corsi.
Primo anno: domande sulla storia dei Paesi Bassi e sulla storia della lingua neerlandese; traduzione di un testo di livello elementare.
Per il secondo e terzo anno l’esame prevede la verifica della conoscenza della teoria della traduzione studiata durante l’anno e delle capacità di analisi traduttiva attraverso la traduzione di alcuni brevi testi dei vari generi trattati.
b) Parte del CEL.
Primo e secondo anno. Prova scritta con esercizi di grammatica, brevi traduzione it-nl e composizione, lettura di un testo informativo con domande, prova di ascolto. Prova orale vertendo sui materiali studiati durante il corso.
Terzo anno. Prova scritta con esercizi di grammatica, traduzione it-nl, riassunto di brano uditivo. Prova orale vertendo sui materiali studiati durante il corso.
Magistrale: valutazione di due tesine.
Lo superamento della prova scritta è condizione indispensabile all’ammissione all’esame orale.
Tutti: agli esercizi eseguiti durante l'anno verrà assegnato un voto che farà media con la prova scritta finale.
Criteri di valutazione: Il voto finale risulterà da una media ponderata dei risultati delle diverse prove in cui si articola l'esame.
Contenuti: Primo anno
a) La lingua neerlandese nella storia e nel mondo. Cenni sulla storia della diffusione della lingua e sul contesto storico dei Paesi di lingua neerlandese. Temi di storia culturale dei Paesi Bassi e delle Fiandre. Introduzione alla traduzione e alle più frequenti differenze tipologiche tra la lingua neerlandese e la lingua italiana alla luce di alcuni testi giornalistici di facile lettura.
Le lezioni si svolgeranno in italiano.
b) Addestramento linguistico (dott. ssa M. Mertens): grammatica elementare neerlandese, esercitazioni e conversazioni, approccio alla lettura di testi.
Secondo anno
a) Pratica e cenni di teoria della traduzione. Introduzione alla terminologia specialistica in campo economico, giuridico e tecnico in un contesto non specialistico (giornalistico / attualità / politico); traduzione di testi letterari nel senso più lato, inclusa quindi la letteratura per ragazzi. Si tratteranno degli autori sia olandesi che fiamminghi della seconda metà del Novecento e del ventunesimo secolo.
Le lezioni si svolgeranno in italiano.
b) Addestramento linguistico (dott. ssa M. Mertens): grammatica neerlandese, esercitazioni e conversazioni; lettura di testi di storia dei Paesi Bassi e del Belgio; esercizi di ascolto. Gli studenti di mediazione linguistica devono integrare il programma con lo studio autonomo e con esercizi di autoapprendimento (vedi indicazioni sulla piattaforma Moodle del CLA https://elearning.unipd.it/cla).
Terzo anno
a) Introduzione ad alcune macrodifferenze tra lingua italiana e lingua neerlandese in prospettiva traduttologica. Approfondimento delle caratteristiche specifiche (lessicali, morfologiche e sintattiche) dei testi specialistici alla luce di alcuni estratti da testi settoriali in campo economico, giuridico e tecnico. Traduzione di testi letterari nel senso più lato, inclusa quindi la letteratura per ragazzi. Si tratteranno degli autori sia olandesi che fiamminghi della seconda metà del Novecento e del ventunesimo secolo.
Le lezioni si svolgeranno in neerlandese.
b) Addestramento linguistico (dott. ssa M. Mertens): approfondimento di alcuni argomenti della grammatica neerlandese e di linguistica comparativa neerlandese-italiano; lettura di testi di attualità e conversazione; esercizi di ascolto; corso di traduzione e scrittura in laboratorio.
Gli studenti di mediazione linguistica devono integrare il programma con lo studio autonomo e con esercizi di autoapprendimento autoapprendimento (vedi indicazioni sulla piattaforma Moodle)
Magistrale
a) Introduzione ad alcune macrodifferenze tra lingua italiana e lingua neerlandese in prospettiva traduttologica. Approfondimento delle caratteristiche specifiche (lessicali, morfologiche e sintattiche) dei testi specialistici alla luce di alcuni estratti da testi settoriali in campo economico, giuridico e tecnico. Traduzione di testi letterari nel senso più lato, inclusa quindi la letteratura per ragazzi. Si tratteranno degli autori sia olandesi che fiamminghi della seconda metà del Novecento e del ventunesimo secolo.
Le lezioni si svolgeranno in neerlandese.
b) Addestramento linguistico (dott. ssa M. Mertens). Elaborazione di dossier attorno ad argomenti di attualità.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Primo anno
a) Lezioni frontali; lezioni interattive di traduzione di testi letterari di livello elementare.
b) Addestramento linguistico interattivo.
Secondo anno
a) Lezioni interattive.
b) Addestramento linguistico interattivo
Terzo anno
a) Lezioni interattive.
b) Addestramento linguistico interattivo.
Magistrale
a) Lezioni interattive.
b) Addestramento linguistico interattivo.
Le conferenze tenute da docenti esterni sono parte integrante del programma.
La frequenza regolare delle lezioni è vivamente consigliata.

Indicazioni sui materiali di studio / testi di riferimento

Primo anno
a) *O. Vandeputte et al.: Il neerlandese,Ons Erfdeel, 1984; *E.H. Kossmann, J.A. Kossmann Putto: I Paesi Bassi, Ons Erfdeel, 1993. È vivamente raccomandata la familiarità con lo stile giornalistico italiano mediante la lettura frequente di un organo di stampa quotidiano a scelta dello studente (di preferenza, un quotidiano a diffusione regionale o nazionale in formato cartaceo o digitale). Materiale messo a disposizione durante il corso.
b) *D. Ross, E. Koenraads: Grammatica neerlandese di base, Hoepli, 2007; *Cornax e.a., Contact!: Intertaal, 2013; ricerche di Dodici mesi nei Paesi Bassi, http://claweb.cla.unipd.it/home/mmertens/2004/; materiale messo a disposizione durante il corso.

Secondo anno
a) P. Faini: Tradurre. Manuale teorico e pratico, Carocci, 2008;
D. Grit, ‘De vertaling van realia’ e J.F. Aixelá: ‘Cultuurspecifieke elementen in vertalingen’, in T. Naaijkens et al. (a cura di), Denken over vertalen, Vantilt, 2010, pp. 189-196 + 197-211;
D. Ross: “Cambio codice e mistilinguismo nella prosa letteraria: approcci traduttivi”, in M. Prandoni, G. Zanello (a cura di): Multas per gentes. Omaggio a Giorgio Faggin, Il Poligrafo, 2009, pp. 181-196; è vivamente raccomandata la familiarità con lo stile giornalistico italiano mediante la lettura frequente di un organo di stampa quotidiano a scelta dello studente (di preferenza, un quotidiano a diffusione regionale o nazionale in formato cartaceo o digitale), con specifica attenzione al linguaggio specialistico (cronache giudiziarie, rubriche di economia e di tecnologia/scienza); materiale messo a disposizione durante il corso.
b) *D. Ross, E. Koenraads: Grammatica neerlandese di base, Hoepli, 2007; *Cornax e.a., Contact!, Intertaal, 2013; ultime due ricerche di Dodici mesi nei Paesi Bassi, http://claweb.cla.unipd.it/home/mmertens/2004/; 10 opdrachten op het internet http://claweb.cla.unipd.it/home/mmertens/2007, passi scelti da P. Van Hauwermeiren: Waar Nederlands de voertaal is, Van In, 1990.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Terzo anno
a) T. Naaijkens et al. (a cura di): Denken over vertalen,Vantilt, 2010 (selezione di articoli);
P. Claes: “Gouden vertaalregels”, in Filter; 2013;
P. Faini: Tradurre. Manuale teorico e pratico. Roma: Carocci, 2008;
F. Scarpa, La traduzione specializzata. Lingue speciali e mediazione linguistica, Hoepli, 2008;
R. Snel Trampus, La traduzione e i linguaggi giuridici olandese e italiano: aspetti e problemi Italo Svevo, 1989.
D. Ross: Tra germanico e romanzo. Un approccio morfosintattico, Associati, 2000.

b) A.M. Fontein, A. Pescher-ter Meer: Nederlandse Grammatica voor Anderstaligen, Nederlands Centrum Buitenlanders, 1994;
M. Mertens: Voorzetselconstituenten http://claweb.cla.unipd.it/home/mmertens/2002; M.Mertens: Hoe zou Jan in Italië de kamer uit lopen / uitlopen? in J. Fenoulhet, e.a.(red.), Neerlandistiek in contrast, Rozenberg Publishers, 2007, p. 201-222;
capitoli scelti da M. Kleijwegt e.a.: Het land van haat en nijd, Amsterdam, Balans, 2006; fotocopie messe a disposizione durante il corso.

Magistrale
a) T. Naaijkens et al. (a cura di): Denken over vertalen,Vantilt, 2010 (selezione di articoli);
P. Claes: “Gouden vertaalregels”, in Filter; 2013;
P. Faini: Tradurre. Manuale teorico e pratico. Roma: Carocci, 2008;
F. Scarpa, La traduzione specializzata. Lingue speciali e mediazione linguistica, Hoepli, 2008;
R. Snel Trampus, La traduzione e i linguaggi giuridici olandese e italiano: aspetti e problemi Italo Svevo, 1989.
D. Ross: Tra germanico e romanzo. Un approccio morfosintattico, Associati, 2000.
b) H. van Belle et al: Functioneel en strategisch schrijven, Acco, 2011;
J. van der Horst: Stijlwijzer, praktische handleiding voor leesbaar schrijven, Sdu, 1996;
L. de Wachter e.a.: Academisch schrijven, een praktische gids, Acco, 2010;
Wachter Lieve et al.: Taal@hogeronderwijs: praktische richtlijnen en oefeningen, Acco, 2010.

Si raccomanda vivamente l’acquisto dei volumi indicati con un asterisco * in quanto materiale essenziale per le lezioni frontali.
Testi di riferimento: