Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
LETTERE E FILOSOFIA
LINGUE, LETTERATURE E CULTURE MODERNE
Insegnamento
LETTERATURA CECA E SLOVACCA 3
LEM0012688, A.A. 2014/15

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2012/13

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
LINGUE, LETTERATURE E CULTURE MODERNE
LE0603, ordinamento 2008/09, A.A. 2014/15
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese CZECH AND SLOVAK LITERATURE 3
Sito della struttura didattica http://www.maldura.unipd.it/DISLL/
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Studi Linguistici e Letterari (DiSLL)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile ALESSANDRO CATALANO L-LIN/21

Mutuazioni
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
LE04120670 LETTERATURA CECA E SLOVACCA ALESSANDRO CATALANO IF0314
LE04120670 LETTERATURA CECA E SLOVACCA ALESSANDRO CATALANO LE0613
LE03120670 LETTERATURA CECA E SLOVACCA ALESSANDRO CATALANO LE0611
LE03120670 LETTERATURA CECA E SLOVACCA ALESSANDRO CATALANO LE0598
LE05104383 LETTERATURA CECA E SLOVACCA 1 ALESSANDRO CATALANO LE0603
LE05104383 LETTERATURA CECA E SLOVACCA 1 ALESSANDRO CATALANO IF0312
LE04104384 LETTERATURA CECA E SLOVACCA 2 ALESSANDRO CATALANO IF0312
LE04104384 LETTERATURA CECA E SLOVACCA 2 ALESSANDRO CATALANO LE0613
LE04104384 LETTERATURA CECA E SLOVACCA 2 ALESSANDRO CATALANO LE0603

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Letterature straniere L-LIN/21 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso III Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 63 162.0

Calendario
Inizio attività didattiche 01/10/2014
Fine attività didattiche 24/01/2015

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
7 1415 01/10/2014 30/11/2015 CATALANO ALESSANDRO (Presidente)
PIACENTINI MARCELLO (Membro Effettivo)
BENACCHIO ROSANNA (Supplente)
5 1314 01/10/2013 30/11/2014 CATALANO ALESSANDRO (Presidente)
CRIVELLER CLAUDIA (Membro Effettivo)
PIACENTINI MARCELLO (Membro Effettivo)
4 1516 01/10/2015 30/11/2016 CATALANO ALESSANDRO (Presidente)
PIACENTINI MARCELLO (Membro Effettivo)
BENACCHIO ROSANNA (Supplente)
3 1617 01/10/2016 30/11/2017 CATALANO ALESSANDRO (Presidente)
MASHEHOVA LAJLA (Membro Effettivo)
PIACENTINI MARCELLO (Membro Effettivo)
1 1718 01/10/2017 30/11/2018 CATALANO ALESSANDRO (Presidente)
DOBIAS DALIBOR (Membro Effettivo)
MASHEHOVA LAJLA (Membro Effettivo)
PIACENTINI MARCELLO (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: Il corso è aperto a tutti gli studenti.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Al termine del corso, diviso in due parti strettamente integrate tra loro, lo studente conoscerà in maniera approfondita le problematiche generali e alcuni singoli aspetti della storia della letteratura e della cultura ceca.
La prima parte sarà dedicata allo studio della formazione delle identità nazionali e alla nascita della nazione ceca moderna nel corso dell'Ottocento, con particolare attenzione al ruolo assunto nella cultura ceca dall'episodio del cosiddetti "falsi manoscritti".
La seconda parte sarà invece dedicata ai rapporti ceco-italiani dalla fine dell'Ottocento alla seconda guerra mondiale.
Al termine del corso lo studente sarà in grado, sulla base dell'esempio della Cecoslovacchia, di valutare criticamente i processi che hanno portato in Europa alla fondazione degli stati nazionali e disporrà di un primo quadro dell'evoluzione dei rapporti ceco-italiani in una delle fasi di maggiore intensità.
Modalita' di esame: Esame orale.
Criteri di valutazione: La verifica dell'apprendimento dei contenuti avverrà nel corso di un esame orale in cui lo studente dovrà dimostrare di aver acquisito la capacità di riflettere criticamente sugli argomenti affrontati.
Contenuti: Nella prima parte del corso verrà analizzato il processo di formazione dell'identità nazionale ceca, attraverso la riscoperta filologica della lingua, la sua diffusione sociale e la lotta per l'emancipazione. Particolare attenzione verrà dedicata al celebre caso dei "falsi manoscriti", che un ruolo così importante hanno giocato in questo processo. Sulla base dell'analisi dei loro testi si cercherà di individuarne le caratteristiche principali e i motivi del loro successo letterario.
La parte finale del corso sarà invece dedicata ai rapporti ceco italiani, a partire dalla loro nascita nel corso dell'Ottocento, per giungere poi all'apice da essi raggiunto nel corso della prima guerra mondiale e ai complessi rapporti intercorsi tra il fascismo italiano e la giovane democrazia cecoslovacca.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Nel corso delle lezioni verranno analizzati i due temi indicati (la formazione dell'identità nazionale ceca e la nascita e lo sviluppo dei rapporti ceco-italiani) sulla base dell'analisi di testi concreti, spesso non disponibili in traduzione italiana. E' pertanto vivamente consigliata la frequanza alle lezioni.
Testi di riferimento I parte:
A. Thiesse, La creazione delle identità nazionali in Europa, Bologna 2004 (pagine scelte).
M. Hroch, "La nascita del nazionalismo", in Storia d'Europa, 5. L'età contemporanea, Torino 1996, pp. 1425-1448.
F. Caccamo Francesco, I cechi dalla rinascita nazionale alla lotta per l’emancipazione, in R. Tolomeo (ed.), Le élites europee nell’Europa danubiana balcanica nel XIX secolo, Soveria Mannelli 2011, pp. 13-30.
P. Demetz, Praga d’oro e nera. Scene dalla vita di una città europea, traduz. M. Premoli, Palermo 2001, pp. 314-416.
G. Dell’Agata, “La questione della lingua presso i cechi: le apologie del ceco nell'ultimo quarto del XVIII secolo”, eSamizdat 2004 (II) 1, pp. 69-78.
W. Giusti, La Cecoslovacchia, Roma 1945 oppure W. Giusti, Pagine boeme, Roma 1970.
A. Laudiero (ed.), Il tiglio slavo. Fonti del liberalismo in Europa centrale, Roma 1992, pp. 17-92 (contiene anche la traduzione di numerosi documenti, leggere H.G. Schauer, “Due nostre domande”, pp. 421-428).
G. Stuparich, La nazione ceca, Milano 1969.
Ulteriore letteratura critica verrà distribuita nel corso delle lezioni.
Testi di riferimento II parte:
A. Cronia, La conoscenza del mondo slavo in Italia. Bilancio storico-bibliografico di un millennio, Padova1958.
Ulteriori testi verranno indicati, a seconda dei singoli anni di corso, a lezione.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: I materiali di approfondimento verranno messi a disposizione degli studenti nel corso delle lezioni.
I repertori bibliografici di riferimento sono:
A. Wildová Tosi, Bibliografia degli studi italiani sulla Cecoslovacchia (1918-1978). Roma 1980.
A. Wildová Tosi, Bibliografia delle traduzioni e studi italiani sulla Cecoslovacchia e la Repubblica Ceca (1978-2003), Roma 2006.
Per la produzione letteraria ceca novecentesca si consulti la pagina
http://www.esamizdat.it/letteraturaceca.htm
Testi di riferimento: