Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
LETTERE E FILOSOFIA
LINGUE, LETTERATURE E CULTURE MODERNE
Insegnamento
LINGUA FRANCESE 2 (TERZA LINGUA)
SUP3052215, A.A. 2014/15

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2012/13

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
LINGUE, LETTERATURE E CULTURE MODERNE
LE0603, ordinamento 2008/09, A.A. 2014/15
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese FRENCH LANGUAGE 2
Sito della struttura didattica http://www.maldura.unipd.it/DISLL/
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Studi Linguistici e Letterari (DiSLL)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione FRANCESE
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile LUCIANA TIZIANA SOLIMAN L-LIN/04

Mutuante
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
SUP3056349 LINGUA E TRADUZIONE FRANCESE 2 LUCIANA TIZIANA SOLIMAN IF0312

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative L-LIN/04 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso III Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 42 183.0

Calendario
Inizio attività didattiche 02/03/2015
Fine attività didattiche 12/06/2015
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2017/18 Ord.2008

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
3 1415 01/10/2014 30/11/2015 SOLIMAN LUCIANA TIZIANA (Presidente)
BETTONI ANNA (Supplente)
HENROT GENEVIEVE MARIE (Supplente)
PIACENTINI MIRELLA (Supplente)
2 1516 01/10/2015 30/11/2016 SOLIMAN LUCIANA TIZIANA (Presidente)
BETTONI ANNA (Supplente)
HENROT GENEVIEVE MARIE (Supplente)
PIACENTINI MIRELLA (Supplente)
1 1617 01/10/2016 30/11/2017 SOLIMAN LUCIANA TIZIANA (Presidente)
BETTONI ANNA (Supplente)
HENROT GENEVIEVE MARIE (Supplente)
PIACENTINI MIRELLA (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti:
Conoscenze e abilita' da acquisire: INSEGNAMENTO A SVOLGIMENTO ANNUALE, da inizio ottobre a metà giugno (DIDATTICA ASSISTITA + MODULO/I FRONTALE/I).
L'insegnamento di Lingua Francese 2 per i corsi in "Mediazione Linguistica e Culturale" e "Lingue e Culture Moderne" (secondo anno della laurea triennale) richiede il superamento propedeutico dell'insegnamento di Lingua Francese 1. Richiede quindi l'acquisizione di un buon livello A2 nelle quattro competenze di comprensione/produzione scritta/orale. Implica buone competenze a livello fonetico/fonologico della lingua francese.
L'obiettivo generale comune è il raggiungimento del livello B1 con conoscenza approfondita, teorica e applicativa, della lingua francese sincronica (conoscenze grammaticali delle unità della frase minima; competenze espressive scritte e orali; approfondimento di aspetti linguistico-culturali del francese professionale).
Per il corso di Mediazione Linguistica e Culturale, gli studenti saranno iniziati alla traduttologia e alla pratica traduttiva: saranno in grado di analizzare traduzioni sul piano sintattico (dal punto di vista strutturale e funzionale) e sul piano semantico (dal punto di vista lessicale e sul piano compensatorio); raggiungeranno una certa dimestichezza nella traduzione editoriale (informazione riportata: interviste e reportage; informazione commentata: editoriali).
Modalita' di esame: L'acquisizione delle conoscenze e competenze viene accertata come segue:
1) Prove della didattica assistita: la prova di comprensione/produzione scritta prevede la stesura di una lettera formale in ambito commerciale; la prova di comprensione/produzione orale comporta una simulazione dialogica in ambito professionale.
2) Prova del modulo teorico comune (test scritto): analisi frastica (analisi in costituenti immediati; interpretazione delle relazioni sintattiche e dei ruoli semantici delle unità; struttura dei sintagmi; valore di base dei morfemi e valore contestuale).
3A) Prova orale finale (LCM; MZL - terza lingua): i) domanda di tipo teorico (con approfondimento degli eventuali errori commessi nel test scritto); ii) esplorazione linguistica di un frammento testuale; iii) accertamento orale del lessico attraverso drill.
3B) Prova orale finale (MZL): i) domanda di tipo teorico; ii) traduzione di un frammento di uno dei testi esaminati in classe con analisi preliminare del genere discorsivo (controllo cognitivo dell'operazione traduttiva); iii) analisi e traduzione dal francese in italiano di un frammento testuale non noto preliminarmente (esplicitazione del tipo di testo, della funzione comunicativa prevalente e della strategia traduttiva adottata); iv) accertamento orale del lessico attraverso drill.
Criteri di valutazione: Prova orale finale (LCM; MZL - terza lingua): saranno tenuti in considerazione in modo particolare il grado di esattezza dell'analisi linguistica e la proprietà del metalinguaggio impiegato.

Prova orale finale (MZL): il successo della traduzione a vista sarà misurato secondo il grado di adeguatezza alla funzione del testo e il rispetto della sua finalità; saranno applicati quattro parametri di valutazione: esattezza (contenuto e senso); creatività (specificità culturali, registro, eventuali giochi di parole); "skopos"; gestione delle difficoltà.
Contenuti: 1) Modulo comune di MICROSINTASSI "Microsyntaxe: observer et réfléchir" (9 CFU, LCM + MZL): il modulo prevede la descrizione teorica delle unità semplici e complesse della frase; esso punta a combinare il rigore dell'analisi grammaticale alla ricchezza della riflessione critica. Vengono passati in rassegna il sintagma nominale (il nome e la sua espansione), il sintagma verbale e il sintagma avverbiale. Sono previste delle esercitazioni di analisi linguistica.
Uno spazio è riservato anche all'approfondimento sistematico e progressivo del lessico del dominio esistenziale (percezioni, emozioni e pensieri).

2) Modulo di TRADUTTOLOGIA "Traduire: modèles et genres" (3 CFU, MZL, esclusa terza lingua): il modulo percorre brevemente la storia della traduzione per contestualizzare ed esplorare adeguatamente le teorie tradizionali dell'operazione traduttiva. Vengono esaminati i diversi procedimenti di quest'ultima (equivalenze dirette e indirette) dando particolare risalto alle peculiarità traduttive dei generi testuali (testi informativi vs. testi estetici). Sono previste delle esercitazioni nell'ambito della traduzione editoriale di testi informativi di carattere giornalistico (dal francese in italiano e dall'italiano in francese).
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Esercitazioni di analisi linguistica.
Drills lessicali.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Saranno resi disponibili in formato digitale altri documenti bibliografici.
Testi di riferimento:
  • Riegel, M. - Pellat, J.-C. - Rioul, R., Grammaire méthodique du français. Paris: PUF, 1994. 2004, 3ème édition (Modulo frontale: LCM+MZL) Cerca nel catalogo
  • Charaudeau, P., Grammaire du sens et de l'expression. Paris: Hachette, 1992. (Modulo frontale: LCM+MZL) Cerca nel catalogo
  • Berman, A., La Traduction et la Lettre ou l'Auberge du Lointain. Paris: Seuil, 1999. pp. 13-78 (Modulo frontale: MZL) Cerca nel catalogo
  • Bertazzoli, R., La traduzione: teorie e metodi. Roma: Carocci, 2006. (Modulo frontale: MZL) Cerca nel catalogo
  • Mounin, G., Les problèmes théoriques de la traduction. Paris: Gallimard, 1963. (Modulo frontale: MZL) Cerca nel catalogo
  • Delcos, J. - Leclercq, B. - Suvanto, M., Français des relations professionnelles. Paris: Didier, 2000. (Didattica assistita: LCM+ MZL) Cerca nel catalogo
  • Desoutter, C. - Zoratti, C., Vers les écrits professionnels. Milano: LED, 2011. (Didattica assistita: LCM+MZL) Cerca nel catalogo