Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
LETTERE E FILOSOFIA
DISCIPLINE DELLE ARTI, DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO
Insegnamento
FONDAMENTI DELLA COMUNICAZIONE MUSICALE
LE11103337, A.A. 2012/13

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2012/13

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
DISCIPLINE DELLE ARTI, DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO (Ord. 2011)
LE0606, ordinamento 2011/12, A.A. 2012/13
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese FUNDAMENTALS OF MUSICAL COMMUNICATION
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile LEONELLA GRASSO-CAPRIOLI

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Musica e spettacolo, tecniche della moda e delle produzioni artistiche L-ART/07 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 63 162.0

Calendario
Inizio attività didattiche 01/10/2012
Fine attività didattiche 26/01/2013
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2018

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
6 2018 01/12/2018 30/11/2019 GRASSO-CAPRIOLI LEONELLA (Presidente)
SALVATORE ROSAMARIA (Membro Effettivo)
5 2015/18 01/12/2017 30/11/2018 GRASSO-CAPRIOLI LEONELLA (Presidente)
SALVATORE ROSAMARIA (Membro Effettivo)
4 2015/17 01/10/2016 30/11/2017 GRASSO-CAPRIOLI LEONELLA (Presidente)
SALVATORE ROSAMARIA (Membro Effettivo)
3 2015/16 01/10/2015 30/11/2016 GRASSO-CAPRIOLI LEONELLA (Presidente)
SALVATORE ROSAMARIA (Membro Effettivo)
1 commissione 01/10/2013 30/09/2014 GRASSO-CAPRIOLI LEONELLA (Presidente)
BARZAN PAOLA (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti:
Risultati di apprendimento previsti: Introduzione generale al sistema teorico-pratico della musica occidentale.
Avviamento alla scrittura e lettura della musica (saper formulare per iscritto scale maggiori e minori, intervalli, triadi, rivolti. Saper riconoscere la tonalità di semplici brani in partitura).
Avviamento in prospettiva interdisciplinare alla trattazione del tema 'musica e comunicazione‘.
Approccio analitico al solo ascolto di brani musicali.
Contenuti: Elementi di acustica e psicacustica (produzione del suono, parametri fondamentali del suono).
Elementi di teoria musicale di base (definizioni di intervallo, scale, modalità, tonalità, melodia, armonia, triadi, polifonia, contrappunto, ritmo, metro, accenti).
Classificazione degli strumenti musicali.
Forme musicali (strofica, ternaria e Forma di Sonata)
Introduzione alla musicologia storica e sistematica.
Definizione del campo disciplinare di Semiologia della musica, Sociologia della musica, Psicologia della musica.
La tripartizione semiologica.
Programma: Il corso si propone di fornire agli studenti un'introduzione generale al sistema teorico-pratico della musica occidentale, con riferimenti a problematiche di ordine storico, sociologico e culturale e cenni relativi alle diverse prospettive di analisi scientifica dell'esperienza musicale.
L'insegnamento si articola in tre fasi, rispettivamente dedicate ad un primo avviamento alla conoscenza pratico-teorica dei fondamenti della teoria musicale, ad un approfondimento dell’esperienza dell’ascolto musicale (strutturato sulla base delle competenze acquisite nel corso del precedente modulo), ad una trattazione finale degli aspetti formali e intellettuali più notevoli della musica colta occidentale, con particolare riguardo alla definizione del tema 'musica e comunicazione' secondo diverse prospettive di studio.
Significato di alcuni termini tecnici fondamentali relativi alla scienza musicale di tradizione europea, con riferimenti alla loro funzione e utilizzazione pratica. Cenni teorici relativi alla sintassi della scrittura musicale e alle strutture, generi e forme più significative nello sviluppo della musica occidentale. Ascolti guidati ed esempi sonori.
Dalla teoria alla pratica: approfondimenti di scrittura, analisi e riconoscimento musicale. Analisi di esempi sonori ed esempi scritti, ascolto guidato di brani musicali esemplificativi, esercitazioni collettive di critica al solo ascolto.
Aspetti fondamentali della musica quale espressione artistica e forma di comunicazione nel quadro storico del sistema musicale eurocolto. Introduzione alla musicologia storica e sistematica, con cenni particolari a semiologia, sociologia e psicologia della musica.
Testi di riferimento: C. Caforio/B. Passannanti, L'alfabeto dell'ascolto. Roma: Carocci, 2009. solo parte I, pp. 15-90 Cerca nel catalogo
L. Savonardo, Sociologia della musica. Torino: Utet, 2010. solo parte II, pp- 75-199 Cerca nel catalogo
T. Vecchi/D. Schoen/L. Akiva-Kabiri, Psicologia della musica. Roma: Carocci, 2009.
T. Vecchi/D. Schoen/L. Akiva-Kabiri, Psicologia della musica. Roma: Carocci, 2009.
T. Vecchi/D. Schoen/L. Akiva-Kabiri, Psicologia della musica. Roma: Carocci, 2009.
T. Vecchi/D. Schoen/L. Akiva-Kabiri, Psicologia della musica. Roma: Carocci, 2009.
T. Vecchi/D. Schoen/L. Akiva-Kabiri, Psicologia della musica. Roma: Carocci, 2009.
Note ai testi di riferimento: Inoltre: SLIDE del corso (consultabili alla voce "Materiali didattici“, pagina docente)
NB: E' possibile concordare con la docente la lettura di un testo alternativo ad uno di quelli obbligatori.
Metodi didattici: Lezione frontale, esercitazioni di scrittura e di ascolto musicale.
Metodi di valutazione: Ai soli frequentanti si propone la scelta opzionale di procedere alla verifica delle conoscenze di teoria di base attraverso un test scritto, somministrato in un'unica sessione a fine corso, da integrare con l'esame orale sugli argomenti restanti previsti dal programma.
Altro: Il corso è destinato in special modo agli studenti Dams, ma è raccomandabile anche agli studenti di Scienze della comunicazione o a quanti intendano acquisire concetti di base relativamente alla musica ed alla cultura musicale. Si è constatato che gli studenti, privi di alcuna competenza musicale pregressa, superano con migliori risultati l'esame inserendolo in piano di studi al secondo o al terzo anno di frequenza, dopo aver cioè ben compreso il tipo di preparazione richiesto per gli esami universitari in generale.