Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
LETTERE E FILOSOFIA
DISCIPLINE DELLE ARTI, DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO
Insegnamento
LETTERATURA ITALIANA
LE38104449, A.A. 2012/13

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2012/13

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
DISCIPLINE DELLE ARTI, DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO (Ord. 2011)
LE0606, ordinamento 2011/12, A.A. 2012/13
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese ITALIAN LITERATURE
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile FRANCO TOMASI L-FIL-LET/10

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
BASE Discipline linguistiche e letterarie L-FIL-LET/10 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 63 162.0

Calendario
Inizio attività didattiche 04/03/2013
Fine attività didattiche 15/06/2013
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2018

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
6 2017/18 01/12/2017 30/11/2018 TOMASI FRANCO (Presidente)
BALDASSARRI GUIDO (Membro Effettivo)
MOTTA ATTILIO (Supplente)
SELMI ELISABETTA (Supplente)
5 2016/17 01/10/2016 30/11/2017 TOMASI FRANCO (Presidente)
BALDASSARRI GUIDO (Membro Effettivo)
MOTTA ATTILIO (Supplente)
SELMI ELISABETTA (Supplente)
4 2015/16 01/10/2015 30/11/2016 TOMASI FRANCO (Presidente)
BALDASSARRI GUIDO (Membro Effettivo)
SANTATO GUIDO (Supplente)
SELMI ELISABETTA (Supplente)
3 2014/15 01/10/2014 30/09/2015 TOMASI FRANCO (Presidente)
BALDASSARRI GUIDO (Membro Effettivo)
SANTATO GUIDO (Supplente)
SELMI ELISABETTA (Supplente)
2 2013/14 01/10/2013 30/11/2014 TOMASI FRANCO (Presidente)
SALVATORE ROSAMARIA (Membro Effettivo)
SELMI ELISABETTA (Membro Effettivo)
1 2012/13 01/10/2012 30/11/2013 GALLO VALENTINA (Presidente)

Syllabus
Prerequisiti:
Risultati di apprendimento previsti: Comprensione dello sviluppo del genere novellistico nel corso della tradizione letteraria italiana; adeguata capacità di analizzare i testi presi in esame tanto nel loro aspetto linguistico quanto in quello narratologico e stilistico; comprensione del rapporto tra singolo testo e opera nel quale esso è inserito, con particolare riferimento al "Decameron" di Giovanni Boccaccio; adeguata e sicura conoscenza dei principali momenti della storia letteraria nazionale.
Contenuti: «La novella e la narrazione breve nella letteratura italiana dalle origini alle soglie del Novecento».
Verrà svolto un percorso per significativi campioni testuali della tradizione della narrativa breve in Italia; sia pure all’interno di un percorso antologico, si dedicherà uno spazio particolare alla lettura e all’analisi del "Decameron" di Giovanni Boccaccio. Saranno inoltre affrontate alcune questioni di carattere più generale e teoriche: la definizione di genere letterario; lo studio di alcuni snodi decisivi della storia letteraria italiana; le forme dell’intertestualità.
Programma: Lettura antologica dei seguenti testi: "Novellino"; "Decameron"; Masuccio Salernitano, "Il Novellino"; Franco Sacchetti, "Il trecentonovelle"; Matteo Bandello, "Novelle"; Machiavelli, "Belfagor"; L. Da Porto, "Istoria di due nobili amanti"; P. Fortini; Anton Francesco Grazzini; Giambattista Basile, "Lo cunto de li cunti"; Francesco Pona; Francesco Redi; Gasparo Gozzi; la novella nel Romanticismo e nella Scapigliatura; Ippolito Nievo; alcuni momenti della novellista tra fine Ottocento e primo Novecento.

La selezione dei testi antologizzati e commentati a lezione sarà sacricabile nella piattaforma moodle, secondo le istruzioni fornite a lezione. Anche diversi materiali saggistici saranno a disposizione nella medesima piattaforma.

Per quanto riguarda invece il "Decameron" è necessario l'acquisto di una buona edizione commentata tra quelle disponibili in commercio (ad esempio: a cura di V. Branca, Torino, Einaudi o Milano, Mondadori; a cura di E. Quaglio, Milano, Garzanti, 2006; ecc.)
Testi di riferimento: M. Picone, Il racconto, in Manuale di Letteratura italiana. Storia per generi e problemi, vol. I. Torino: Bollati Boringhieri, 1993. pp. 587-696
S.S. Nigro, La narrativa in prosa, in Il racconto, in Manuale di Letteratura italiana. Storia per generi e problemi, vol. II. Torino: Bollati Boringhieri, 1993. pp. 405-434
L. Surdich, Boccaccio. Bologna: Il Mulino, 2008. Cerca nel catalogo
Note ai testi di riferimento: Per un inquadramento generale è consigliato lo studio e la consultazione di una storia e antologia della letteratura italiana.
Metodi didattici: Lezione frontale mirata a illustrare il contesto storico-culturale, la piena comprensione linguistica, stilistica e retorica dei testi presi in esame.
Metodi di valutazione: Esame orale
Nel corso dell’esame si intende verificare:
– la capacità di collocare i testi nel loro contesto storico-culturale;
– la piena intelligenza dei testi, sotto il profilo linguistico, stilistico e retorico;
– l’abilità nel cogliere rapporti e relazioni tra i diversi testi e i diversi momenti storico-letterari presi in esame durante il corso.
Altro: Gli studenti non frequentanti sono invitati a prendere contatto con il docente per stabilire un programma specifico.