Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
LETTERE E FILOSOFIA
DISCIPLINE DELLE ARTI, DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO
Insegnamento
TEORICHE DELLE ARTI PERFORMATIVE
SUP3053139, A.A. 2013/14

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2012/13

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
DISCIPLINE DELLE ARTI, DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO
LE0606, ordinamento 2011/12, A.A. 2013/14
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese PERFORMING ARTS THEORIES
Dipartimento di riferimento Dipartimento dei Beni Culturali: Archeologia, Storia dell'Arte, del Cinema e della Musica (DBC)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile PAOLA DEGLI ESPOSTI L-ART/05

Mutuazioni
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
SUP3053423 TEORICHE DELLE ARTI PERFORMATIVE PAOLA DEGLI ESPOSTI IA1863

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Musica e spettacolo, tecniche della moda e delle produzioni artistiche L-ART/05 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 63 162.0

Calendario
Inizio attività didattiche 03/03/2014
Fine attività didattiche 14/06/2014
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2018

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
5 2019 01/12/2019 30/11/2020 DEGLI ESPOSTI PAOLA (Presidente)
GALLO VALENTINA (Membro Effettivo)
RANDI ELENA (Membro Effettivo)
GRAZIOLI CRISTINA (Supplente)
4 2017/19 01/12/2018 30/11/2019 DEGLI ESPOSTI PAOLA (Presidente)
GALLO VALENTINA (Membro Effettivo)
RANDI ELENA (Membro Effettivo)
BELLINA ANNA LAURA (Supplente)
GRAZIOLI CRISTINA (Supplente)
3 2017/18 01/12/2017 30/11/2018 DEGLI ESPOSTI PAOLA (Presidente)
RANDI ELENA (Membro Effettivo)
BELLINA ANNA LAURA (Supplente)
GRAZIOLI CRISTINA (Supplente)
2 2016/17 01/10/2016 30/11/2017 DEGLI ESPOSTI PAOLA (Presidente)
RANDI ELENA (Membro Effettivo)
BELLINA ANNA LAURA (Supplente)
GRAZIOLI CRISTINA (Supplente)
1 2013/14 01/10/2013 30/11/2014 DEGLI ESPOSTI PAOLA (Presidente)
RANDI ELENA (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: Nessuno. E' tuttavia consigliabile frequentare il corso dopo aver sostenuto gli esami di Storia della drammaturgia (o Metodologia e critica dello spettacolo) e/o Storia del teatro e dello spettacolo.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Conoscenza di alcune teorie fondamentali nella storia delle arti performative. Capacità di analisi critica nei confronti di questioni teoriche e di applicazione dei filtri teorici all'analisi di spettacoli.
Modalita' di esame: Verifica orale
Criteri di valutazione: La valutazione terrà conto di:

1) livello di conoscenza dei testi per l'esame e, per gli studenti frequentanti, anche dei materiali audiovideo offerti a lezione.

2) capacità di elaborazione critica delle questioni teoriche trattate nei testi per l'esame; per gli studenti frequentanti capacità di elaborazione critica delle questioni trattate nei testi per l'esame e delle questioni trattate durante le lezioni.
Contenuti: Il corso affronterà la problematica del rapporto tra testo e messinscena con particolare riferimento al periodo tra la seconda metà del Settecento al Novecento, prendendo anche a campione alcuni allestimenti. In tale contesto si metterà a fuoco l'elaborazione teorica riguardante il binomio scrittura drammaturgica-scrittura scenica.
Nell'ambito delle lezioni si analizzerà come varino gli atteggiamenti dei teorici nei confronti della rappresentazione e come soprattutto - ma non solo - nel Novecento tale rapporto tenda spesso ad un ridimensionamento della rilevanza del testo a favore di altri coefficienti scenici, quali la recitazione, la musica, le arti visive.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Durante le lezioni si analizzeranno le problematiche teoriche oggetto del corso; la disamina sarà affiancata dall'esame di materiali audiovisivi.
Durante le lezioni si favorirà l'attiva partecipazione degli studenti con eventuali presentazioni personali in aula su argomenti concordati con il docente, qualora il numero di studenti lo consenta.
Qualora fosse possibile, si cercherà di integrare le lezioni con interventi di altri studiosi che possano approfondire specifiche tematiche e fornire altre prospettive sulle questioni oggetto d'analisi.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: I testi d'esame qui segnalati sono considerati come programma d'esame per studenti NON FREQUENTANTI.

Agli studenti frequentanti sarà fornita la bibliografia d'esame durante le lezioni.

Qualora lo studente sia interessato a un particolare programma d'esame è invitato a discuterne con la docente. Nei limiti delle esigenze didattiche si incoraggiano gli studenti a proporre programmi personalizzati.

Gli studenti della laurea magistrale in Musica e arti performative sono pregati di concordare il programma con la docente.
Testi di riferimento:
  • Umberto Artioli, Teorie della Scena dal Naturalismo al Surrealismo. Firenze: Sansoni, 1972. Solo il saggio "Il concetto di scrittura scenica", pp. 1-40 Cerca nel catalogo
  • Lorenzo Mango, La scrittura scenica. Roma: Bulzoni, 2000. Cerca nel catalogo
  • Paola Degli Esposti, La scena tentatrice. Padova: Esedra, 2008. Cerca nel catalogo
  • Ferruccio Marotti, La scena di Adolphe Appia. Bologna: Cappelli, 1966. Cerca nel catalogo
  • Adolphe Appia, Attore, Musica e Scena. Milano: Feltrinelli, 1975. Da "La messa in scena del dramma wagneriano" a "La seconda prefazione alla Musica e la messa in scena" http://w3.uniroma1.it/cta/file/testi/appia.htm Cerca nel catalogo