Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
MEDICINA E CHIRURGIA
INFERMIERISTICA PEDIATRICA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI INFERMIERE PEDIATRICO)
Insegnamento
INFERMIERISTICA IN EMERGENZA E AREA CRITICA
MEP3052046, A.A. 2014/15

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2012/13

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
INFERMIERISTICA PEDIATRICA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI INFERMIERE PEDIATRICO)
ME1845, ordinamento 2011/12, A.A. 2014/15
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 10.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese NURSING IN EMERGENCY AND CRITICAL AREA
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Salute della Donna e del Bambino (DSB)
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta Insegnamento riservato SOLO agli iscritti al corso di INFERMIERISTICA PEDIATRICA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI INFERMIERE PEDIATRICO)

Docenti
Responsabile GIUSEPPE BASSO

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
BASE Primo soccorso MED/38 3.0
CARATTERIZZANTE Scienze infermieristiche pediatriche MED/45 7.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso III Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 10.0 100 150.0

Calendario
Inizio attività didattiche 01/10/2014
Fine attività didattiche 24/01/2015
Visualizza il calendario delle lezioni --

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus
Prerequisiti:
Conoscenze e abilita' da acquisire: "Al termine del corso lo studente dimostrerà conoscenze e capacità di comprensione del sistema di emergenza sanitaria e delle modalità di sostegno della famiglia del neonato/bambino in situazioni sanitarie di emergenza e condizioni critiche.
Inoltre lo studente dimostrerà conoscenze e capacità di comprensione dell’epidemiologia dell’urgenza pediatrica; delle più comuni malattie dell’età evolutiva che portano ad instabilità d’organo/apparato e che richiedono interventi in urgenza/emergenza."
Modalita' di esame: Gli esami di profitto possono consistere in: prova orale o test con domande a risposta libera o a scelta multipla o prova di laboratorio o esercitazione al computer.
Criteri di valutazione: I criteri di valutazione del livello minimo accettabile verranno indicati dal docente nel contratto formativo.
Contenuti: "1) Il sistema di emergenza sanitaria.
2) Sostegno della famiglia del neonato/bambino in emergenza/area critica.
3) Procedure di monitoraggio e supporto alla perfusione tessutale e alla ventilazione del neonato/bambino in condizioni critiche.
4) Procedure di monitoraggio e ripristino dell’equilibrio idro-elettrolitico e acido-base del neonato/bambino in condizioni critiche.
5) Procedure di supporto alla nutrizione del neonato/bambino in condizioni critiche. 6) Procedure di monitoraggio e regolazione delle dinamiche intracraniche del neonato/bambino in condizioni critiche.
7) Procedure di monitoraggio e regolazione del’equilibrio termico del neonato/bambino in condizioni critiche.
8) Interventi di miglioramento del comfort del neonato/bambino in condizioni critiche.
9) Percorsi clinici relativi a neonati/bambino con patologie acute cardio- respiratorie, neurologiche, traumi, ingestione di tossici, lesioni termiche.

- Epidemiologia dell’urgenza pediatrica.
- Rianimazione di base e avanzata.
- Triage pediatrico.
- Valutazione e controllo del dolore in urgenza.
- Segni e sintomi in urgenza.
-Traumatologia: politrauma, trauma cranico, trauma toraco-addominale.
- Le intossicazioni.
- Urgenze respiratorie.
- Urgenze cardiocircolatorie.
- Urgenze addominali.
- Urgenze neurologiche.
- Organizzazione dei Servizi.
"
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezioni frontali, laboratori, esercitazioni in aula, se indicato dal docente.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: "Indicazioni sui materiali di studio verranno indicate dal docente nel contratto formativo.

La bibliografia di riferimento verrà indicata dal docente nel contratto formativo."
Testi di riferimento: