Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
SCIENZE POLITICHE
SCIENZE SOCIOLOGICHE
Insegnamento
FILOSOFIA POLITICA
SPL1000485, A.A. 2012/13

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2012/13

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
SCIENZE SOCIOLOGICHE
SP1419, ordinamento 2010/11, A.A. 2012/13
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese POLITICAL PHILOSOPHY
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile GIOVANNI FIASCHI

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
A SCELTA DELLO STUDENTE A scelta dello studente SPS/01 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso A scelta dello studente
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 65 160.0

Calendario
Inizio attività didattiche 04/03/2013
Fine attività didattiche 15/06/2013
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2010

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus
Prerequisiti:
Risultati di apprendimento previsti: Il corso ha lo scopo di far acquisire agli studenti gli strumenti metodologici, la capacità analitica, le conoscenza storica dei concetti politici per poter svolgere argomentazioni su questioni di rilevante attualità nel dibattito pubblico.
Contenuti: INDIVIDUALITÀ E APPARTENENZA: L’AMBITO DELLA PRASSI POLITICA

a) L’appartenenza senza individui
b) L’appartenenza ultramondana
c) La prassi politica dell’individuo come dominio
d) La questione della libertà fra individualità e soggettività
e) Individuale e collettivo: questioni della democrazia
Programma: Obiettivi formativi:
Il corso ha lo scopo di far acquisire agli studenti gli strumenti metodologici, la capacità analitica, le conoscenza storica dei concetti politici per poter svolgere argomentazioni su questioni di rilevante attualità nel dibattito pubblico.

Il corso di questo anno accademico riguarderà:
INDIVIDUALITÀ E APPARTENENZA: L’AMBITO DELLA PRASSI POLITICA

Prerequisiti:
La conoscenza della Storia delle Dottrine Politiche è desiderabile, mentre è indispensabile la conoscenza delle linee fondamentali della storia antica, medievale, moderna e contemporanea.

Contenuto dell'attività formativa:
a) L’appartenenza senza individui
b) L’appartenenza ultramondana
c) La prassi politica dell’individuo come dominio
d) La questione della libertà fra individualità e soggettività
e) Individuale e collettivo: questioni della democrazia

Testi di riferimento:
1) S. PETRUCCIANI, Modelli di Filosofia Politica, Einaudi, Torino, 2003, pp. 47-57; 61-68; 77-113; 205-229
2) A. LAURENT, Storia dell’individualismo, Bologna, Il Mulino, 1994 (pp. 127).
3) C.B. MACPHERSON, Libertà e proprietà alle origini del pensiero borghese, Milano, Mondadori, 1982, pp. 33-131, 225-296.

GLI STUDENTI FREQUENTANTI POTRANNO SOSTITUIRE LO STUDIO DI QUESTI TESTI CON QUELLO DEGLI APPUNTI DALLE LEZIONI

Durante le lezioni saranno commentati passi di autori classici e contemporanei, che gli studenti frequentanti potranno trovare sul forum del docente.
Le principali opere commentate saranno:
a) ARISTOTELE, Politica, libro I (1252a-1260b) e libro V (1301a- 1316b), Laterza, Roma-Bari, 1993 e ss.
b) AGOSTINO, La Città di Dio, libro XIX, Rusconi, Milano, 1984 e ss.,
c) T. HOBBES, Il Leviatano, Laterza,Roma-Bari, 1989, parte I, cap. 13-21
d) J. LOCKE, Il secondo trattato sul governo, Milano, Rizzoli, 1998, capp.I-XIII e capp. XVIII-XIX
e) J.-J. ROUSSEAU, Il contratto sociale, libri I, II, IV, Rizzoli, Milano, 2005.
f) J. HABERMAS, Legittimazione tramite diritti umani, in L’inclusione dell’altro, Feltrinelli, Milano, 1998.
g) J. HABERMAS-C.TAYLOR, Multiculturalismo. Lotte per il riconoscimento, Feltrinelli, Milano, 1998

TUTTI I TESTI SONO DISPONIBILI PRESSO LA BIBLIOTECA “ETTORE ANCHIERI”. PER ALCUNI DI ESSI PRESSO IL CENTRO COPIE, NEL RISPETTO DELLA NORMATIVA VIGENTE SUI DIRITTI DI AUTORE, POTRANNO ESSERE DISPONIBILI RIPRODUZIONI IN FOTOCOPIA.


Bibliografia integrativa
(si tratta di testi indicati per eventuali approfondimenti, di cui non sarà richiesta la conoscenza in sede di esame) :

L. DUMONT, Saggi sull’individualismo, Adelphi, Milano, 1993
A. FERRARA (a cura di), Comunitarismo e liberalismo, Editori Riuniti, Roma, 2000
G. FIASCHI, Vizi pubblici e private virtù: legittimazione, governance, partecipazione, in A. Palumbo–S. Vaccaro (eds.), Governance e democrazia, Mimesis, 2009, pp. 53-90.
M. FOUCAULT, Discorso e verità nella Grecia antica, Donzelli, Roma, 1998.
J. HABERMAS, L’inclusione dell’altro, Milano, 1998
M. HORKHEIMER, T. W. ADORNO, Dialettica dell'illuminismo, Einaudi, Torino, 2010
C. TAYLOR, Radici dell’io, Feltrinelli, Milano, 1993

Testi di riferimento: Stefano Petrucciani, Modelli di Filosofia Politica. Torino: Einaudi, 2003. pp. 47-51; 61-68; 77-113; 205-229 Cerca nel catalogo
Alain Laurent, Storia dell'individualismo. Bologna: Il Mulino, 1994. pp. 127 Cerca nel catalogo
Crawford B. Macpherson, Libertà e proprietà alle origini del pensiero borghese. Milano: Mondadori, 1973. pp. 33-131; 225-296 Cerca nel catalogo
Metodi didattici: La didattica si articola in lezioni frontali, seminari con partecipazione attiva degli studenti e conferenze didattiche di docenti italiani e stranieri. Al termine del corso è prevista una sessione di discussione collettiva su una questione rilevante nell’attuale dibattito politico, con lo scopo di verificare la capacità argomentativa acquisita dagli studenti durante il corso.
Metodi di valutazione: Struttura della verifica di profitto:
Orale

La prova di accertamento si svolgerà come verifica della capacità di argomentazione e di ragionamento da parte degli studenti in riferimento alle categorie del pensiero politico che sono state oggetto del corso. Ai fini della valutazione finale si terrà anche conto della capacità argomentativa dimostrata nel corso della discussione conclusiva.

Gli studenti sono invitati a presentarsi all'inizio dell'appello, salvo impedimenti da comunicare per mail al docente. Gli studenti che non rispondano alla verifica delle presenze all'inizio dell'appello saranno ritenuti assenti.

Altro: Prerequisiti:
La conoscenza della Storia delle Dottrine Politiche è desiderabile, mentre è indispensabile la conoscenza delle linee fondamentali della storia antica, medievale, moderna e contemporanea.