Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Agraria e Medicina Veterinaria
MEDICINA VETERINARIA
Insegnamento
PRODUZIONI VEGETALI
MVN1031955, A.A. 2013/14

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2013/14

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Laurea magistrale ciclo unico 5 anni in
MEDICINA VETERINARIA
MV0991, ordinamento 2011/12, A.A. 2013/14
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 4.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese PLANT PRODUCTION
Sito della struttura didattica http://www.unipd.it/corsi/corsi-di-laurea/corsi-di-laurea-magistrale/medicina-veterinaria
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Medicina Animale, Produzioni e Salute (MAPS)
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede LEGNARO (PD)
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Nessun docente assegnato all'insegnamento

Mutuante
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
MVL1005442 NUTRIZIONE E ALIMENTAZIONE ANIMALE (SICUREZZA ALIMENTARE) LUCIA BAILONI MV0991

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative AGR/02 4.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
ESERCITAZIONE 1.0 8 17.0
LEZIONE 3.0 24 51.0

Calendario
Inizio attività didattiche 03/03/2014
Fine attività didattiche 14/06/2014
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2017

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
6 Commissione valida dall'a.a. 2017/18 01/12/2017 30/11/2019 VAMERALI TEOFILO (Presidente)
MACOLINO STEFANO (Membro Effettivo)
BERTI ANTONIO (Supplente)
5 Commissione a.a. 2016/17 01/12/2016 30/11/2017 VAMERALI TEOFILO (Presidente)
MACOLINO STEFANO (Membro Effettivo)
BERTI ANTONIO (Supplente)
4 Commissione A.A. 2015/16 01/12/2015 30/11/2016 VAMERALI TEOFILO (Presidente)
MOSCA GIULIANO (Membro Effettivo)
MACOLINO STEFANO (Supplente)
3 Commissione A.A. 2014/15 01/12/2014 30/11/2015 VAMERALI TEOFILO (Presidente)
MOSCA GIULIANO (Membro Effettivo)
MACOLINO STEFANO (Supplente)
2 Commissione A.A. 2013/14 03/03/2014 30/11/2014 VAMERALI TEOFILO (Presidente)
MOSCA GIULIANO (Membro Effettivo)
MACOLINO STEFANO (Supplente)
ZILIOTTO UMBERTO (Supplente)
01/10/2011 01/03/2014 BERTI ANTONIO (Presidente)
MORARI FRANCESCO (Membro Effettivo)
ZANIN GIUSEPPE (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Lo studente dovrà conoscere i principi di chimica organica e avere basi solide di anatomia del digerente e dei processi di digestione, assorbimento e metabolismo nei diversi animali da reddito e da compagnia.
Propedeuticità: Nessuna.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Lo studente dovrà possedere adeguate conoscenze sui fattori che condizionano la digeribilità e l’utilizzazione degli alimenti da parte dell’organismo animale. Dovrà acquisire inoltre adeguate conoscenze sulla valutazione nutrizionale degli alimenti per gli animali. Lo studente dovrà conoscere i principi di botanica generale, con particolare riferimento alle caratteristiche delle piante impiegate nell’alimentazione degli animali. Lo studente dovrà conoscere i processi di conservazione e le modalità di somministrazione di foraggi, concentrati, mangimi composti e additivi e approfondire alcuni aspetti sulle norme legislative che disciplinano il settore della produzione degli alimenti per animali. Dovrà infine acquisire conoscenze sui fabbisogni nutrizionali delle diverse specie di animali da affezione e da reddito ed essere in grado di formulare una razione alimentare equilibrata.
Modalita' di esame: Esame orale a fine corso con prova pratica di riconoscimento alimenti.

Prove parziali:
Alimentazione degli animali da reddito: esame orale a fine corso
Produzioni vegetali: esame orale a fine corso e riconoscimento delle sementi.
Alimentazione degli animali da affezione: esame a fine corso. L’esame prevede una prova scritta caratterizzata da domande a risposta multipla, domande aperte ed esercizi di razionamento. Per tutti coloro che non supereranno la prova scritta al primo tentativo o intenderanno ripeterla per migliorare il voto, l’esame successivo sarà costituito da una prova scritta costituita da 3 ampi temi da sviluppare o da una prova orale.
Criteri di valutazione: Il livello di conoscenza dagli studenti sarà valutato analizzando sia l’acquisizione di specifiche nozioni attinenti alla nutrizione e alimentazione animale, sia la capacità di utilizzare le conoscenze acquisite:
- per la valutazione delle caratteristiche chimiche, fisiche e nutrizionali degli alimenti di impiego zootecnico e di alimenti commerciali
- per conoscere i sintomi che negli animali da reddito e da compagnia conseguono a carenze ed eccessi nutrizionali
- per calcolare i fabbisogni nutrizionali giornalieri nelle diverse specie animali
- per formulare una razione alimentare equilibrata
Contenuti: Nutrizione e alimentazione animale (4 CFU)
Ruolo della nutrizione animale. I nutrienti: funzioni e interazioni, fabbisogno minimo, dose ottimale, quantità raccomandata. Il concetto di essenzialità. Valutazione nutrizionale degli alimenti: composizione chimica. Digeribilità degli alimenti. Il valore nutritivo: utilizzazione dell’energia alimentare e sistemi di valutazione dell’energia negli alimenti. Stima del valore proteico degli alimenti per ruminanti e per monogastrici: la degradabilità ruminale e il valore biologico. Appetibilità e consumo volontario. Fabbisogni nutrizionali: mantenimento, accrescimento, lattazione e gestazione, attività fisica. Classificazione degli alimenti in base all’origine e agli apporti di nutrienti: principali caratteristiche nutrizionali e dietetiche. Il cartellino. Cenni di legislazione in ambito mangimistico. Parte pratica: laboratorio di analisi chimiche-fisiche e biologiche degli alimenti.

Alimentazione degli animali da reddito (2 CFU)
Tecniche di alimentazione dei ruminanti: La funzionalità ruminale. Ruolo e efficienza di crescita dei microrganismi. Cinetica della degradazione ruminale. Sistemi di valutazione delle proteine nei ruminanti. Ruolo della fibra nei poligastrici. L’ingestione alimentare. Il pascolo e i foraggi. Gli alimenti concentrati. Fabbisogni nutrizionali dei bovini, ovi-caprini, bufali. Formulazione di diete bilanciate. Fattori anti-nutrizionali. Alimentazione dei ruminanti e impatto ambientale. Alimentazione dei ruminanti e qualità dei prodotti di origine animale (latte, carne e derivati). Tecniche di alimentazione dei monogastrici: La proteina ideale. Ruolo della fibra nei monogastrici. L’ingestione alimentare. Le materie prime e i mangimi composti. Additivi e probiotici. Fabbisogni nutrizionali dei suini e di avicoli. Formulazione di diete bilanciate. Fattori anti-nutrizionali. Alimentazione dei monogastrici e impatto ambientale. Alimentazione dei monogastrici e qualità dei prodotti di origine animale (carne e derivati, uova).

Produzioni vegetali (4 CFU)
Caratteristiche varietali e morfo-fisiologiche, valore nutrizionale e digeribilità dei prodotti, tecniche di raccolta e conservazione, rischi di contaminazione (micotossine) e presenza di fattori antinutrizionali, trattamenti fisico-chimici agli alimenti, modalità di somministrazione, effetti sulla salute animale e sulla qualità delle produzioni (ruminanti e monogastrici) delle principali colture erbacee adatte all’alimentazione animale. Cereali microtermi: frumento, farine e sottoprodotti dell’industria molitoria, orzo e sottoprodotti dell’industria della birra, avena, segale, triticale, grano saraceno, quinoa. produzioni (ruminanti e monogastrici) delle principali colture erbacee adatte all’alimentazione animale.
Cereali macrotermi: mais da granella e da insilato, riso e sottoprodotti della lavorazione del risone. Piante da radice: bietola da foraggio, barbabietola da zucchero e sottoprodotti dell’industria saccarifera (polpe, melasso, borlande), carota.
Piante proteaginose: soia e favino. Farine di estrazione da colture oleaginose: girasole e colza. Foraggi: erbai, prati e pascoli di graminacee e leguminose. Parte pratica: riconoscimento delle principali granelle e alimenti concentrati per l’alimentazione animale.

Alimentazione degli animali da affezione (2 CFU)
Alimentazione di cani e gatti: fisiologia digestiva comparata del cane e del gatto. I fabbisogni di acqua, proteine, grassi, carboidrati, minerali e vitamine. Carenze ed eccessi nutrizionali. Caratteristiche del metabolismo di proteine, grassi e carboidrati nel cane e nel gatto. Fabbisogni energetici e razionamento di animali sani in mantenimento. Le caratteristiche chimiche e fisiche dei pet foods.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il Corso comprende:
(clinico)
lezioni frontali = 56

(sicurezza alimentare)
lezioni frontali = 86
laboratorio = 10

Il corso si completa con le attività previste per il tirocinio pratico-applicativo che lo studente deve eseguire in prima persona (hands on) sotto la supervisione di un docente.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Tutto il materiale utilizzato durante le lezioni (slides) viene reso disponibile su piattaforma Moodle.
La frequenza alle lezioni è obbligatoria (50% delle lezioni frontali e 90% delle attività pratiche).

Orario di ricevimento: tutti i giorni previo appuntamento con il docente.
Testi di riferimento:
  • Antongiovanni M. e Gualtieri M., Nutrizione e alimentazione animale. Bologna, I: Ed. Edagricole, 1998. Cerca nel catalogo
  • Mc Donald P., Edwards R.A., Greenhalgh J.F.D. Morgan C.A., Animal Nutrition. Essex, UK: Prentice Hall, 2002.
  • Arienti G., Le basi molecolari della nutrizione. Padova, I: Piccin Editore, 2003. Cerca nel catalogo
  • Sauvant D., Perez J.M., Tran G., Tables of composition and nutritional value of feed materials. Paris, F: Wageningen Academic Publishers, INRA Editions., 2002. Cerca nel catalogo
  • Van Soest P.J., Nutritional Ecology of the Ruminant. Cornell, USA: Ed Cornell University Press, USA., 1994. Cerca nel catalogo
  • National Research Council, Nutrient requirements of beef cattle. Washington, D.C.: The National Academies Press, 2000. Cerca nel catalogo
  • National Research Council, Nutrient requirements of dairy cattle. Washington, D.C.: The National Academies Press, 2001. Cerca nel catalogo
  • National Research Council, Nutrient requirements of swine. Washington, D.C.: The National Academies Press, 2012. Cerca nel catalogo
  • National Research Council, Nutrient requirements of horses. Washington, D.C.: The National Academies Press, 2007. Cerca nel catalogo
  • Baldoni R., Giardini L., Coltivazioni erbacee. Bologna, I: Patron Editore, 2000. Cerca nel catalogo
  • National Research Council, Nutrient requirements of dogs and cats. Washington, D.C.: The National Academies Press, 2006. Cerca nel catalogo
  • Case L.P., Carey D.P., Hirakawa D.A. and Daristotle L., Canine and Feline Nutrition. St. Louis, Missouri, USA: Mosby, 2000. Cerca nel catalogo
  • Hand M.S., Thatcher C.D., Remillard R.L., Roudebush P., Novotny., B.J., Small Animal Clinical Nutrition. Topeka, Kansas, USA: Mark Morris Institute, 2010. Cerca nel catalogo