Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Medicina e Chirurgia
MEDICINA E CHIRURGIA
Insegnamento
MEDICINA INTERNA 2 (PERCORSO BIOMEDICO E UMANISTICO) (Logistica Padova)
MEP4061840, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2013/14

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Laurea magistrale ciclo unico 6 anni in
MEDICINA E CHIRURGIA (Ord. 2009)
ME1729, ordinamento 2009/10, A.A. 2018/19
Sf0101
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese INTERNAL MEDICINE 2
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Medicina (DIMED)
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta Insegnamento riservato SOLO agli iscritti al corso di MEDICINA E CHIRURGIA (Ord. 2009)

Docenti
Responsabile PAOLO SIMIONI MED/09
Altri docenti MARCO DI PASCOLI MED/09
ANTONIO FRIZZIERO MED/34
CLAUDIO PAGANO MED/09

Mutuante
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
MEP3056282 MEDICINA INTERNA 2 (PERCORSO TRADIZIONALE) (Logistica Padova) PAOLO SIMIONI ME1729

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Clinica generale medica e chirurgica MED/09 8.0
CARATTERIZZANTE Discipline neurologiche MED/34 1.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso VI Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
ATTIVITÀ DIDATTICHE A PICCOLI GRUPPI 0.0 36 0.0
LEZIONE 9.0 72 153.0

Calendario
Inizio attività didattiche 01/10/2018
Fine attività didattiche 18/01/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2015

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
5 COMMISSIONE D'ESAME DI MEDICINA INTERNA 2 (PERCORSO BIOMEDICO E UMANISTICO) A.A. 2017/2018 02/10/2017 30/12/2018 MERKEL CARLO (Presidente)
SARTORI LEONARDO (Membro Effettivo)
3 COMMISSIONE D'ESAME DI MEDICINA INTERNA 2 (PERCORSO BIOMEDICO E UMANISTICO) A.A. 2016/2017 01/10/2016 31/12/2019 SIMIONI PAOLO (Presidente)
DI PASCOLI MARCO (Membro Effettivo)
PAGANO CLAUDIO (Membro Effettivo)
2 COMMISSIONE D'ESAME MEDICINA INTERNA 2 A.A 2018/2019 (Tutti i Percorsi Formativi) 01/10/2018 31/12/2019 SIMIONI PAOLO (Presidente)
CAMPELLO ELENA (Membro Effettivo)
DI PASCOLI MARCO (Membro Effettivo)
PAGANO CLAUDIO (Membro Effettivo)
SALE PATRIZIO (Membro Effettivo)
1 COMMISSIONE D'ESAME DI MEDICINA INTERNA 2 (PERCORSO BIOMEDICO E UMANISTICO) A.A. 2015/2016 01/10/2015 30/12/2018 MERKEL CARLO (Presidente)
GIANNINI SANDRO (Membro Effettivo)
PAGANO CLAUDIO (Membro Effettivo)
ROSSATO MARCO (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: Lo studente deve possedere buona conoscenza dei fondamenti di anatomia, fisiologia, patologia e fisiopatologia generale, anatomia patologica, farmacologia, medicina di laboratorio, specialità medico-chirurgiche, metodologia clinica e semeiotica medica.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il Corso di Medicina Interna 2 rappresenta la continuazione di quanto appreso durante il Corso di Medicina Interna 1, ovvero il passaggio dalla fase delle conoscenze semeiologiche, metodologiche e fisiopatologiche alla fase della formulazione diagnostica e del procedimento decisionale clinico; costituisce quindi il completamento delle modalità di approccio dello studente al malato nella sua complessità clinica.
Lo studente continuerà ad acquisire le conoscenze scientifiche, la metodologia e la preparazione teorico-pratica indispensabili per un approccio olistico al malato affetto dalle principali patologie o complessi sindromici di tipo internistico e le competenze mediche corrispondenti ad un livello di autonomia professionale necessaria per un orientamento decisionale medico di fronte al singolo malato e la decisione del piano terapeutico.
Lo studente viene addestrato a conoscere, applicare ed interpretare in senso critico le principali patologie, utilizzando sia le conoscenze di semeiotica fisica, sia i sussidi diagnostici di laboratorio e strumentali utili a completare le informazioni dedotte dall’anamnesi e dal quadro obiettivo, ad interpretare anche in chiave fisiopatologica i sintomi, i segni clinici ed i reperti laboratoristici e strumentali delle singole patologie e ad impostare il ragionamento clinico-diagnostico che conduce alla diagnosi ed ai provvedimenti terapeutici. Viene inoltre addestrato ad applicare nell’interpretazione clinica i principi di probabilità, ad utilizzare il linguaggio clinico nella presentazione, comunicazione e documentazione dei casi, a compilare, mantenere e conservare la cartella clinica usando la corretta terminologia e ad applicare gli strumenti logici del pensiero clinico. Al termine di questo processo, viene formulata la decisione terapeutica sulla base della medicina basata sulle prove di efficacia (EBM), applicata al singolo paziente e nel contesto specifico familiare e sociale nel quale vive.
Modalita' di esame: Al termine del corso di Medicina Interna 2 è previsto un esame finale orale sul programma al fine di accertare le capacità clinico-diagnostiche e terapeutiche acquisite.
Criteri di valutazione: • Presenza a lezione e all'attività didattica a piccoli gruppi (c.d. esercitazioni)
• Presentazione e discussione del caso clinico in aula
• Valutazione dell’esame orale finale
Contenuti: Obiettivi nell’ambito del sapere (lezioni)
1) Dare un nome (medico) ai problemi del paziente:
- individuare i problemi del paziente (personali, ambientali, sociali, soggettivi e obiettivi (sintomi e segni), definirli dal punto di vista medico-scientifico, comprenderne il significato dal punto di vista fisiopatogenetico e categorizzarli in base alla gravità e all’urgenza
- individuare il paziente con instabilità, con criticità, con disabilità
- conoscere e applicare la valutazione multidimensionale del paziente cronico o geriatrico
- saper valutare lo stato di fragilità nell’anziano

2) Formulare una o più ipotesi diagnostiche
- saper interpretare i problemi con formulazione delle ipotesi diagnostiche e della diagnosi differenziale
- stabilire la priorità delle ipotesi diagnostiche, in base alla gravità e all’urgenza dei problemi del paziente
- escludere le patologie o gli eventi clinici a maggior rischio di vita per il paziente, attraverso una adeguata selezione delle indagini diagnostiche
- conoscere il contenuto informativo delle ipotesi e le conseguenze osservabili e verificabili
- conoscere i test diagnostici riferiti ai vari organi e apparati e le loro caratteristiche di sensibilità, specificità, VPP, VPN, LR; conoscere le procedure di diagnosi
- conoscere e saper formulare la probabilità pre-test e post-test e il teorema di Bayes
- conoscere il concetto di falsificazione e di verifica delle ipotesi diagnostiche
- familiarizzare con il concetto di incertezza diagnostica e clinica
- Prendere una decisione terapeutica scelta della terapia sulla base delle migliori prove di efficacia fornite dalla letteratura (Evidence Based Medicine) e applicate ad uno specifico paziente (polipatologia, Narrative Based Medicine): concetto di decisione terapeutica
- conoscere le principali strategie per stabilizzare il paziente instabile o critico
- conoscere e attivare il processo della continuità delle cure
- conoscere gli effetti avversi dei farmaci e le loro interazioni, in particolare nei pazienti anziani con policitologia
- conoscere i farmaci autorizzati dal SSN e dall’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) e le classi di appartenenza
- saper verificare l’efficacia della terapia e del rapporto costo-beneficio
- saper compilare una ricetta medica e comunicare al paziente il significato della terapia e le modalità di assunzione dei farmaci e i possibili effetti avversi

3) Conoscere la prognosi di malattia:
- conoscere la prognosi delle principali malattie e la storia naturale delle stesse
- conoscere i concetti di fattori di rischio e di fattori di prognosi
- conoscere le decisioni cliniche necessarie per modificare la prognosi delle malattie

4) Stabilire un’adeguata comunicazione con il paziente e con i famigliari, considerando gli aspetti personali, familiari, ambientali e sociali

5) Conoscere il contesto culturale e professionale della Medicina Generale e del Territorio
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: LEZIONI FRONTALI: (tutti gli studenti in aula)
PROF. PAOLO SIMIONI
Presentazione del Corso
Programma didattico e argomenti di Lezione
• LEZIONI FRONTALI: (tutti gli studenti in aula) (54 ore / studente)
• Presentazione del Corso - Programma didattico
• Principi di Metodologia Clinica. La strategia della diagnosi
• Approccio al paziente con diabete
• Evidence Based Medicine
• Le anemie
• Le citopenie sintomatiche
• L'approccio metodologico alle malattie trombotiche ed emorragiche
• Le vasculiti
• Diatesi trombotica congenita ed acquisita
• Diatesi emorragica congenita e acquisita
• Il paziente neoplastico
• Febbri di incerto significato
• Approccio al paziente con malattie del rene
• Terapia delle infezioni respiratorie
• Le alterazioni elettrolitiche e disidratazione
• Alterazioni dello stato cognitivo
• Prevenzione primaria e secondaria cardiovascolare
• Il paziente fragile: valutazione e prevenzione
• Terapia anticoagulante
• Terapia dello scompenso cardiaco
• La cardiopatia ischemica
• Aspetti internistici del paziente neurologico
• Terapia antiaggregante
• Interazioni Farmacologiche
• Le sindromi mieloproliferative croniche• Aspetti internistici del paziente endocrinologico
In tale attività il prof. Simioni sarà coadiuvato dai suoi collaboratori: dott. Fabio Dalla Valle, dott. Luca Spiezia, dott.ssa Elena Campello.

PROF. CLAUDIO PAGANO
- Scompenso diabetico
- Inquadramento generale del paziente diabetico complicato
- Il paziente obeso e le sue complicanze (metaboliche, respiratorie, ortopediche, cardiovascolari, etc)
- Lo scompenso tiroideo (ipo e ipertiroidismo)
- Ipo e ipersurrenalismo
- Ipo e ipercalcemie

PROF. MARCO DI PASCOLI
- Diarrea e stipsi
- Gestione delle complicanze della cirrosi (ascite, PBS, sanguinamenti da varici, sdr epatorenale, encefalopatia)
- Malattie vascolari epatiche
- Epatocarcinoma
- NAFLD
- Ittero
- Splenomegalie
- Polmoniti

LEZIONI TEORICO-PRATICHE:
1) Semeiotica fisica
Analisi dei sintomi; esame obiettivo generale e sintomi generali; apparato respiratorio e sintomi respiratori; apparato cardiovascolare e sintomi cardiovascolari; addome e organi ipocondriaci; apparato digerente e sintomi digestivi; apparato renale e genitourinario e sintomi renali e urologici; apparato neurologico e sintomi neurologici; mammelle, arti superiori e inferiori e apparato muscolo-scheletrico; sintomi psichiatrici.
2) Interpretazione clinica dei sintomi, segni, esami di laboratorio e diagnostici
Funzione infiammatoria e infettiva; funzione immunitaria; funzione ematologica (midollo, periferico); funzione metabolica; funzione endocrina (tiroide, surrene, sesso); funzione renale (ECO); funzione epatica (ECO); funzione respiratorio (EGA, funzione resp) (broncoscopia, escreato); funzione cardiocircolatoria (PA, ECG, ECO); funzione gastrointestinale (endoscopia, feci, coltura).
3) Cartelle cliniche
Compilazione di cartelle cliniche al letto del malato; cartelle SVAMA (Scheda per la Valutazione Multidimensionale delle persone Adulte e anziane); discussione in aula.
4) Terapia
Raccolta di esempi di terapia di pazienti del reparto relativi a gruppi di patologie (terapia dello scompenso cardiaco e cardiopatia ischemica, antiaritmica, antitrombotica, ipolipemizzante, antiipertensiva, antibiotica, antidepressiva, insufficienza respiratoria, antidiabetica, antipiretica); saper compilare le richieste di consulenza specialistica, le richieste di indagini diagnostiche, la ricetta medica su moduli del SSN ed in bianco; conoscere le classi dei farmaci secondo il SSN, le note AIFA, le reazioni ai farmaci.

Sono previste prove in itinere per valutare l'apprendimento durante il corso.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Oltre ai testi di riferimento consigliati, lo studente avrà a disposizione le slides utilizzate durante le lezioni. Il corso viene supportato dall’attività di e-learning su piattaforma Moodle disponibile alla pagina: https://elearning.unipd.it/dimed/ e seguendo il percorso
Testi di riferimento:
  • KASPER, FAUCI, HAUSER, LONGO, JAMESON, LOSCALZO, HARRISON'S PRINCIPLES OF INTERNAL MEDICINE. 19TH EDITION. VOL. 1-2.. --: McGRAW-HILL, 2015. Cerca nel catalogo
  • CROW, DOROSHOW, DRAZEN, GRIGGS, LANDRY, LEVINSON, RUSTGI, SCHELD, SPIEGEL., GOLDMAN-CECIL MEDICINE. 25TH EDITION. VOL. 1-2.. --: ELSEVIER SAUNDERS, 2016. Cerca nel catalogo
  • Fradà, SEMEIOTICA MEDICA NELL’ADULTO E NELL’ANZIANO -5a Edizione. Padova: Piccin, 2014. Cerca nel catalogo
  • --, CURRENT MEDICAL DIAGNOSIS AND TREATMENT. 53TH. Edizione Italiana. --: Piccin, 2014. Cerca nel catalogo