Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA
Insegnamento
DIDATTICA DELLA LETTURA E DELLA SCRITTURA - DIDATTICA DELL'ITALIANO - L2 (Sede di Padova)
SUP3050627, A.A. 2015/16

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2013/14

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Laurea magistrale ciclo unico 5 anni in
SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA
IA1870, ordinamento 2011/12, A.A. 2015/16
Sf1201
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 10.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese DIDACTICS OF READING AND WRITING - DIDACTICS OF ITALIAN AS A SECOND LANGUAGE
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata (FISPPA)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta Insegnamento riservato SOLO agli iscritti al corso di SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA

Docenti
Responsabile LERIDA CISOTTO
Altri docenti MATTEO SANTIPOLO L-LIN/02
MATTEO SANTIPOLO L-LIN/02

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
BASE Didattica e pedagogia speciale M-PED/03 5.0
CARATTERIZZANTE Linguistica L-FIL-LET/12 5.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso III Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LABORATORIO 2.0 32 18.0
LEZIONE 8.0 60 140.0

Calendario
Inizio attività didattiche 28/10/2015
Fine attività didattiche 23/01/2016
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2017

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
6 2018/19 01/10/2018 30/11/2019 DE ROSSI MARINA (Presidente)
FERRARO GILBERTO (Membro Effettivo)
MESSINA LAURA (Membro Effettivo)
SANTIPOLO MATTEO (Membro Effettivo)
5 2017/18 01/10/2017 30/11/2018 DE ROSSI MARINA (Presidente)
FERRARO GILBERTO (Membro Effettivo)
MESSINA LAURA (Membro Effettivo)
SANTIPOLO MATTEO (Membro Effettivo)
4 2016/17 01/10/2016 30/11/2017 DE ROSSI MARINA (Presidente)
FERRARO GILBERTO (Membro Effettivo)
MESSINA LAURA (Membro Effettivo)
SANTIPOLO MATTEO (Membro Effettivo)
3 2015/16 01/10/2015 30/11/2016 CISOTTO LERIDA (Presidente)
DEL LONGO SILVIA (Membro Effettivo)
FERRARO GILBERTO (Membro Effettivo)
SANTIPOLO MATTEO (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: - Conoscenze e abilità relative ai corsi di Didattica Generale e Linguistica e Letteratura Italiana
- Nozioni di base di linguistica generale e di linguistica italiana
- Conoscenza della parte generale delle Indicazioni Nazionali 2012
Conoscenze e abilita' da acquisire: L'Unità Formativa è costituita dagli insegnamenti di Didattica della lettura e della scrittura (4 crediti), Didattica dell’Italiano L2 (4 crediti), e dalle attività di laboratorio (2 crediti).
Gli obiettivi formativi perseguiti attraverso il ciclo di lezioni e le attività di laboratorio sono i seguenti:

Per il corso di Didattica della lettura e della scrittura
- sviluppare conoscenze su caratteristiche, forme, funzioni e contesti dei diversi generi di discorso e generi testuali;
- sviluppare conoscenze sui processi e competenze di scrittura e di studio dei testi;
- acquisire conoscenze e abilità circa la produzione di diversi tipi di testo, orali e scritti;
- acquisire conoscenze circa i processi implicati nella fruizione estetica dei testi letterari e le pratiche didattiche per promuovere il piacere della lettura;
- promuovere buone pratiche professionali per l'insegnamento della lettura e della scrittura di testi nella scuola primaria e dell'infanzia;
- acquisire conoscenze sulle difficoltà incontrate dagli allievi nello studio e nella scrittura di testi e sulle strategie didattiche con cui affrontare tali difficoltà;
- acquisire conoscenze circa la progettazione di un curricolo per l’educazione linguistica longitudinale tra scuola dell’infanzia, scuola primaria e scuola secondaria di I grado, secondo le linee guida delle Indicazioni Nazionali 2012;
- acquisire conoscenze e abilità circa la valutazione delle competenze in scrittura.

Per il corso di Didattica dell'italiano L2
Lo studente dovrà acquisire una competenza generale relativa alla didattica delle lingue straniere ed un più specifica relativa all’italiano per stranieri, altresì sviluppando una approfondita conoscenza della realtà sociolinguistica e cultuale dell’Italia contemporanea, anche in termini comparativi con altre realtà. Dovrà inoltre impossessarsi della microlingua disciplinare e riuscire a progettare e realizzare percorsi di didattica dell’italiano a stranieri ad hoc.
Modalita' di esame: Struttura della verifica di profitto:
Per il corso di Didattica della lettura e della scrittura la verifica di profitto è scritta.

Per il corso di Didattica dell'Italiano L2 la verifica di profitto è orale
Criteri di valutazione: Per il corso di Didattica della lettura e della scrittura
Struttura della verifica di profitto:

La verifica di profitto prevede una serie di domande a risposta aperta sui temi indicati dal programma. Nella valutazione della prova si terranno in considerazione la comprensione e il livello di elaborazione dimostrati dallo studente, nonché la correttezza ortografica, quella morfo-sintattica e la capacità espositiva.

Descrizione della verifica di profitto:
La valutazione avverrà in forma globale, sulla base dell'integrazione degli esiti conseguiti:
a) nelle due prove scritte, una per ogni insegnamento, effettuate a conclusione dell'unità formativa;
b) attraverso i materiali prodotti durante la partecipazione al corso (solo per gli studenti frequentanti);
c) attraverso i prodotti elaborati individualmente o in gruppo nel corso delle attività di laboratorio.

Per il corso di Didattica dell'Italiano L2
La valutazione mirerà a verificare l’acquisizione tanto delle competenze teoriche che di quelle pratiche e operative, anche mediante la presentazione di casi concreti.
Contenuti: L'itinerario formativo dell'insegnamento di Didattica della Lettura e della Scrittura è organizzato intorno ai seguenti moduli:
Modulo 1: La pragmatica della comunicazione. I generi di discorso: tipologie testuali e conversazionali. La nozione di "testo" e gli indici della testualità. Caratteristiche e funzioni delle narrative, dei testi espositivi, dei testi argomentativi e funzionali.

Modulo 2: Insegnare le competenze di scrittura in fase iniziale e avanzata: competenza ortografica e scrittura di testi. Insegnare a comporre testi: la dimensione cognitiva, linguistica, retorica e comunicativa. Il rapporto tra oralità, lettura e scrittura: la continuità tra testi e discorsi. Comunità di discorso e intertestualità. Aspetti evolutivi delle abilità di scrittura. Difficoltà compositive di scrittori principianti e inesperti. Facilitazioni procedurali per insegnare a scrivere. Lo scrivere situato: scritture diverse per scopi e contesti diversi. La motivazione a scrivere. Il laboratorio di scrittura.

Modulo 3. La produzione scritta di narrative: schemi e grammatiche delle storie. La produzione scritta di testi espositivi e argomentativi. Le scritture per lo studio, per l’apprendimento e il meta-apprendimento. La valutazione delle competenze di scrittura. Le difficoltà di scrittura. I disturbi specifici di lettura e scrittura

Modulo 4: Lettura e interpretazione del testo letterario, con particolare riguardo alle narrative. Lettura efferente e lettura estetica. La componente personale della lettura: valutazione, affettività ed emozioni. L’incontro con i testi letterari: Leggere per piacere. La fruizione delle narrative. Il rapporto autore –lettore -personaggi. L’insegnamento della letteratura come pratica dialogica. Il curricolo di letteratura come dominio conversazionale. La didattica per la motivazione alla lettura.

Modulo 5: Le abilità di studio. Apprendere dal testo e imparare a studiare: fasi, attività e strategie. Insegnare metodi e strategie per lo studio esperto: le operazioni di riassunto, prendere appunti, parafrasare. Strumenti per organizzare conoscenza: reti, matrici e mappe concettuali. La tecnologia dei libri di testo. Aspetti metacognitivi dell’apprendimento dal testo L'autoregolazione delle attività di studio: strategie, attribuzioni, credenze, obiettivi. Gli aspetti dinamici dell’imparare a studiare: motivazione e attitudini. Disaffezione verso lo studio e idee di senso comune. Strategie per motivare allo studio. La riuscita nello studio e il valore del Sé come studente. Dalla dipendenza all’autonomia nello studio: il valore degli obiettivi personali. I laboratori per insegnare a studiare.

Modulo 6: Dalle Indicazioni Nazionali 2012: La costruzione di unità di apprendimento di Lingua Italiana per la scuola dell'infanzia e la scuola primaria.


Per il corso di Didattica dell'italiano L2:
- introduzione alla glottodidattica;
- lingue seconde, straniere, etniche;
- lineamenti di politica linguistica italiana (Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue; sillabo e curricolo);
- premesse neuro- e psicolinguistiche della glottodidattica;
- interlingua e analisi dell’errore; BICS e CALP;
- approcci all’insegnamento delle lingue straniere e seconde;
- definizione e principi della sociolinguistica e loro insegnamento;
- tecniche didattiche; impiego di materiali autentici
- metodologia ludica;
- la metodologia CLIL
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: La struttura metodologica dell'intervento formativo mira a far acquisire agli studenti conoscenze e strumenti per la didattica della lettura e della scrittura tramite l'integrazione fra lezioni teoriche e esperienze di laboratorio. Le lezioni saranno condotte con modalità dialogica e interattiva e, per favorire la comprensione, si farà ricorso a materiali ed esemplificazioni didattiche.
Le attività di laboratorio sono finalizzate a promuovere buone pratiche didattiche per l'insegnamento di lettura e scrittura e dell'italianoL2 per alunni stranieri, stimolando la trasformazione delle conoscenze acquisite durante le lezioni in abilità e competenze professionali. Le proposte sono organizzate per moduli corrispondenti agli ambiti tematici del corso: didattica della lettura e della scrittura e didattica dell'Italiano L2 per alunni stranieri. Attraverso una serie articolata di materiali, strumenti e percorsi didattici, gli studenti saranno prima guidati all'analisi del funzionamento della lingua e dei processi sottostanti la lettura e la scrittura di testi. Successivamente potranno esplorare le coordinate didattiche e curricolari di riferimento per l'educazione linguistica nella scuola primaria e dell'infanzia, consultando, anche a scopo esemplificativo, materiali prodotti in ambito scolastico. E' lasciata ai tutor la possibilità di sviluppare un unico nucleo tematico oppure di comporre percorsi flessibili fra moduli diversi. Lo svolgimento del laboratorio prevede l'adozione di strategie d'apprendimento a carattere costruttivo, metacognitivo e collaborativo. Richiede dunque la partecipazione attiva dello studente, che, prima di accedere al laboratorio, dovrà aver letto almeno il testo base del corso.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio:
Testi di riferimento:
  • Cisotto, L., Didattica del testo. Processi e competenze. Roma: Carocci, 2006. capitoli n. 5, 6, 7 e 8 Cerca nel catalogo
  • Ianes, D., Cisotto, L., Galvan N., Disgrafia e Disortografia. Trento: Erickson, 2011. Cerca nel catalogo
  • Cisotto, L. e Gruppo RDL, Scrivere testi in nove mosse. Trento: Erickson, 2015. Cerca nel catalogo
  • Cerami, V., Consigli a un giovane scrittore. Milano: Garzanti, 2002. Cerca nel catalogo
  • Strunk, W., Elementi di stile nella scrittura. Roma: Dino Audino, 2008. Cerca nel catalogo
  • Santipolo, M., Di Servi, C., La lingua oltre la scuola. Percorsi di italiano L2 per la socializzazione. Perugia: Guerra, 2010. Cerca nel catalogo
  • Santipolo, M., (a cura di), L’italiano. Contesti di insegnamento in Italia e all’estero.. Torino: UTET Università, 2006. I parte Cerca nel catalogo
  • Santipolo, M., (a cura di), L’italiano L2: dal curricolo alla classe.. Perugia: Guerra, 2009. Cerca nel catalogo
  • Santipolo, M., Dalla sociolinguistica alla glottodidattica.. Torino: UTET Università, 2002. tutti i capitoli, tranne cap. n. 4 e appendici Cerca nel catalogo