Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Agraria e Medicina Veterinaria
SCIENZE E TECNOLOGIE PER L'AMBIENTE E IL TERRITORIO
Insegnamento
ENVIRONMENTAL MINERALOGY
AVP3054113, A.A. 2013/14

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2013/14

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
SCIENZE E TECNOLOGIE PER L'AMBIENTE E IL TERRITORIO
IF0321, ordinamento 2008/09, A.A. 2013/14
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum ANALISI E CONTROLLO DELL'AMBIENTE E DEL TERRITORIO [001LE]
Crediti formativi 8.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese ENVIRONMENTAL MINERALOGY
Sito della struttura didattica http://www.unipd.it/corsi/corsi-di-laurea/corsi-di-laurea-magistrale/lauree-magistrali-agraria/scienze-e-tecnologie-lamb
Dipartimento di riferimento Dipartimento Agronomia Animali Alimenti Risorse Naturali e Ambiente (DAFNAE)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione INGLESE
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile GILBERTO ARTIOLI GEO/06

Mutuazioni
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
SCP3053264 MINERALOGIA AMBIENTALE GILBERTO ARTIOLI SC1178

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative GEO/06 4.0
CARATTERIZZANTE Discipline di Scienze della Terra GEO/07 4.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 8.0 64 136.0

Calendario
Inizio attività didattiche 03/03/2014
Fine attività didattiche 14/06/2014

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
6 Commissione a.a. 2018/19 01/12/2018 30/11/2019 ARTIOLI GILBERTO (Presidente)
SECCO MICHELE (Membro Effettivo)
NESTOLA FABRIZIO (Supplente)
NIMIS PAOLO (Supplente)
5 Commissione valida dall'a.a. 2017/18 01/12/2017 30/11/2018 ARTIOLI GILBERTO (Presidente)
SECCO MICHELE (Membro Effettivo)
NESTOLA FABRIZIO (Supplente)
NIMIS PAOLO (Supplente)
4 Commissione a.a. 2016/17 01/12/2016 30/11/2017 ARTIOLI GILBERTO (Presidente)
SECCO MICHELE (Membro Effettivo)
NESTOLA FABRIZIO (Supplente)
NIMIS PAOLO (Supplente)
3 Commissione A.A. 2015/16 01/12/2015 30/11/2016 ARTIOLI GILBERTO (Presidente)
NIMIS PAOLO (Membro Effettivo)
NESTOLA FABRIZIO (Supplente)
2 Commissione A.A. 2014/15 01/12/2014 30/11/2015 ARTIOLI GILBERTO (Presidente)
NIMIS PAOLO (Membro Effettivo)
NESTOLA FABRIZIO (Supplente)
1 Commissione A.A. 2013/14 01/12/2013 30/11/2014 ARTIOLI GILBERTO (Presidente)
NIMIS PAOLO (Membro Effettivo)
NESTOLA FABRIZIO (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Concetti di base di chimica e di thermodinamica chimica. Fondamenti di mineralogia e geologia.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso introduce i concetti fondamentali della mineralogia e della cristallochimica dei materiali della crosta terrestre, com e base per poter caratterizzare ed interpretare i processi naturali ed antropogenici con implicazioni ambientali. L'obiettivo è quello di illustrare mediante diversi casi di studio la complessità dei problemi ambientali e fornire un approccio analitico-strumentale, una comprensione fisico-chimica dei meccanismi in atto, ed ottenere possibili metodologie intepretative dei processi.
Modalita' di esame: L'esame include:
(1) una presentazione da parte dello studente da tenersi a metà corso. Argomento: fondamenti di una tecnica analitica selezionata con il docente, e relative applicazioni ambientali;
(2) una presentazione finale da parte dello studente riguardo ad una problematica ambientale specifica selezionata durante il corso. La tematica sarà sviluppata mediante letture specifiche e discussione con il docente.
(3) un colloquio finale riguardo alla presentazione effettuata ed agli argomenti del corso.
Criteri di valutazione: I seguenti aspetti saranno oggetto di valutazione:
- abilità di comprensione e di interpretazione critica dello studente durante le lezioni frontali
- comprensione ed esposizione di concetti tecnici e di protocolli analitici durante l'esposizione di metà corso
- abilità di comprensione della letteratura scientifica, capacità di sintesi, capacità critica durante l'esposizione finale
Contenuti: Materiali solidi naturali: concetti di base di mineralogia e cristallochimica.
Processi naturali: introduzione alla distribuzione degli elementi chimici sulla superficie terrestre, processi geologici, cicli geochimici. Processi di interazione fluido-solido su superfici di minerali. Tecniche sperimentali per lo studio delle superfici.
Casi di studio:
(1) Minerali pericolosi in natura e neigli ambienti di lavoro: asbesti, silice libera. Monitoraggio ambientale, valutazione, quantificazione delle fasi, trattamenti inertizzanti.
(2) Materiali microporosi: argille, zeoliti. Proprietà strutturali, cristallochimica, assorbimento, scambio ionico, attività catalitica. Utilizzo in applicazioni ambientali, agricole ed industriali.
(3) Polveri minerali: origine, caratterizzazione. Implicazioni delle polevri intrappolate nei ghiacci antartici e nei fondi oceanici per la ricostruzione paleoclimatica e paleoambientale.
(4) I metalli e l'ambiente. Dispersione e rimobilizzazione di elementi tossici durante lo sfruttamento minerario e la trasformazione di materie prime. Percolazione acida da miniere. Inquinamento da arsenico: confronto tra processi inorganici e bio-controllati.
(5) Leganti e cementi. Il loro uso presente e passato nelle costruzioni. Applicazioni ambientali come agenti per la solidificazione e l'inertizzazione di rifiuti e terreni inquinati.
(6) Terre rare. Il ciclo geochimico delle REE e le risorse esistenti. Il loro ruolo nei prodotti tecnologici, recupero e riciclo da e-waste.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezioni frontali sugli argomenti del corso.
Alcune lezioni su argomenti di attualità saranno tenute da docenti invitati da altre sedi universitarie.
Laboratorio di diffrazione di raggi-X da polveri: raccolta dati ed interpretazione di dati diffrattometrici.
Discussioni ed interazione diretta con lo studente sulla tematica scelta per la presentazione finale. Ricerca bibliografica personalizzata.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Le lezioni del corso sono disponibili in rete (in Inglese): http://www.geoscienze.unipd.it/studenti/artioli/HTC/index.html

Il materiale è completato da articoli scientifici forniti sugli argomenti prescelti dagli studenti per la presentazione finale.

Gli studenti sono invitati a controllare argomenti ed articoli sui numeri monografici della rivista "Elements", disponibili in rete:
http://www.elementsmagazine.org/index.htm
Testi di riferimento:
  • D. Vaughan, R.A. Wogelius, Environmental mineralogy. EMU Notes in Mineralogy, Vol 2: Eotvos University Press, 2000. Cerca nel catalogo
  • G.D. Guthrie, B.T. Mossman, Health effects of mineral dust. Reviews in Mineralogy, Vol. 28: Mineralogical Society of America, 1993. Cerca nel catalogo
  • J.F. Banfield, A. Navrotsky, Nanoparticles and the environment. Rev. Mineral. Geochem., Vol 44: Mineralogical Society of America, 2001. Cerca nel catalogo