Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Economia e Scienze politiche
STUDI EUROPEI
Insegnamento
ANALISI ORGANIZZATIVA (MOD. B)
EPP3050826, A.A. 2014/15

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2013/14

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
STUDI EUROPEI
SP1866, ordinamento 2013/14, A.A. 2014/15
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum POLITICHE DELL'UNIONE EUROPEA [002PD]
Crediti formativi 6.0
Denominazione inglese ORGANIZATIONAL ANALYSIS
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Scienze Politiche, Giuridiche e Studi Internazionali
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA

Docenti
Responsabile MAURO SALVATO

Corso integrato di appartenenza
Codice Insegnamento Responsabile
EPP3050825 MANAGEMENT DELLE RETI DI GOVERNANCE (C.I.) PATRIZIA MESSINA

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE politico-sociale SPS/04 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 45 105.0

Calendario
Inizio attività didattiche 22/09/2014
Fine attività didattiche 24/01/2015
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2018/19 Ord.2013

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus

Caratteristiche comuni al Corso Integrato

Prerequisiti: Conoscenza dei fondamenti delle analisi delle politiche pubbliche e del policy making dell'Unione Europea.
Indispensabile la conoscenza della lingua inglese.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Conoscenza approfondita delle principali politiche dell'UE che si occupano dello sviluppo territoriale nella prospettiva della governance multilivello e della network governance;
- Capacità di effettuare una ricerca autonoma delle fonti informative relative alle politiche europee di sviluppo territoriale;
- Conoscenza degli strumenti di netowork analisi applicata allo studio delle reti di policy europee
- Conoscenza delle organizzazioni di rappreeentanza degli interessi che esercitano pressione attraverso l'attività di lobby
- Padronanza degli strumenti di analisi e di valutazione delle politiche comunitarie per lo sviluppo territoriale nella prospettiva multilivello
Modalita' di esame: L'esame del Corso integrato è costituito da due prove distinte, una per ogni modulo sui testi indicati nei rispettivi programmi. Il voto finale è determinato dalla media dei voti dei due moduli
Criteri di valutazione: Verranno valutate in particolare:
- la capacità di collegamento interdisciplinare dei concetti chiave trattati
- la chiarezza espositiva in forma scritta (solo per i frequentanti) e/o orale
- la capacità di lavoro di gruppo e di produrre beni relazionali
- la capacità di analisi di lungo periodo dei processi di governance dello sviluppo locale, in relazione ai contesti territoriali e cultuali di riferimento nel più ampio contesto europeo e globale

Caratteristiche proprie del modulo

Contenuti: Prima parte - Conoscere l'organizzazione
1.La struttura organizzativa
2.I processi organizzativi
3.Il comportamento degli attori organizzativi
4.La cultura organizzativa
5.L’organizzazione come sistema
6.I sistemi a legame debole
7.Le reti interorganizzative
8.Le reti di policy per la governance multilivello

Seconda parte - Le organizzazioni di rappresentanza degli interessi economici
1.Cenni storici sulla rappresentanza degli interessi in Italia e in Europa
2.Le identità associative come costruzione sociale: oltre il ‘900.
3.Le funzioni delle associazioni di rappresentanza degli interessi: lobbying, servizi, promozione.
4.I dilemmi strutturali delle associazioni: influenza/appartenenza, strutture verticali/orizzontali, feudatari/dirigenti, eletti/funzionari.
5.Le dinamiche organizzative delle associazioni : la cooptazione dei gruppi dirigenti, il flusso delle risorse.
6.I livelli della rappresentanza: locale, provinciale, regionale, nazionale, europeo.
7.Il ruolo delle associazioni di rappresentanza nelle politiche pubbliche: oltre la concertazione.
8.Casi di associazioni di imprenditori, lavoratori autonomi, lavoratori dipendenti, pensionati
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il corso verrà svolto attraverso
a) lezioni interattive, volte a stimolare la partecipazione degli studenti frequentanti
b) analisi di casi empirici e ricerca di materiali, per favorire l’applicazione pratica dei concetti.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Dispense sui temi e sui casi trattati in aula, per chi frequenta.
Testi di riferimento:
  • FERRANTE M. e ZAN S., Il fenomeno organizzativo. Roma: Carocci, 1994. Testo base Cerca nel catalogo
  • SALVATO M., Le reti inter-organizzative: spunti di riflessione, in BERTIN G. (a cura di), Governance locale. Padova: Emme&Erre libri, 2003. Lettura integrativa
  • ZAN S., Organizzazione e rappresentanza. Roma: Carocci, 1992. Testo base Cerca nel catalogo
  • MATTINA L., I Gruppi di interesse e l’Unione Europea, in Id. (a cura di), “Quaderni di Filosofia Politica e Scienza Politica”, pp. 1-44. Padova: Cedam, 1996. Lettura integrativa Cerca nel catalogo