Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Ingegneria
INGEGNERIA DELL'INNOVAZIONE DEL PRODOTTO
Insegnamento
MECCANICA DEI MATERIALI
IN08112546, A.A. 2013/14

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2013/14

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
INGEGNERIA DELL'INNOVAZIONE DEL PRODOTTO
IN0531, ordinamento 2008/09, A.A. 2013/14
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese MECHANICS OF MATERIALS
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Tecnica e Gestione dei Sistemi Industriali (DTG)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede VICENZA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile PAOLO LAZZARIN
Altri docenti FILIPPO BERTO

Mutuazioni
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
IN01120403 DANNEGGIAMENTO E MECCANICA DELLA FRATTURA PAOLO LAZZARIN IN0518

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Ingegneria meccanica ING-IND/14 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 72 153.0

Calendario
Inizio attività didattiche 03/03/2014
Fine attività didattiche 14/06/2014
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2015

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
13 2018 01/10/2018 15/03/2020 ZAPPALORTO MICHELE (Presidente)
MARAGONI LUCIO (Membro Effettivo)
CARRARO PAOLO ANDREA (Supplente)
12 2017 01/10/2017 15/03/2019 ZAPPALORTO MICHELE (Presidente)
QUARESIMIN MARINO (Membro Effettivo)
CARRARO PAOLO ANDREA (Supplente)
MARAGONI LUCIO (Supplente)
11 2016 01/10/2016 15/03/2018 ZAPPALORTO MICHELE (Presidente)
QUARESIMIN MARINO (Membro Effettivo)
BERTO FILIPPO (Supplente)
10 2015 01/10/2015 30/09/2016 ZAPPALORTO MICHELE (Presidente)
QUARESIMIN MARINO (Membro Effettivo)
BERTO FILIPPO (Supplente)
9 2014 01/10/2014 30/09/2015 ZAPPALORTO MICHELE (Presidente)
BERTO FILIPPO (Membro Effettivo)
8 2013 - sostitutiva 25/09/2014 30/09/2014 QUARESIMIN MARINO (Presidente)
BERTO FILIPPO (Membro Effettivo)
ZAPPALORTO MICHELE (Supplente)
7 2013 01/10/2013 24/09/2014 LAZZARIN PAOLO (Presidente)
BERTO FILIPPO (Membro Effettivo)
ZAPPALORTO MICHELE (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: costruzione di macchine
Conoscenze e abilita' da acquisire: Basi teoriche della meccanica della frattura e dell'intaglio
Modalita' di esame: Esame orale
Criteri di valutazione: Capacità di sintesi e di comprensione delle principali tematiche affrontate
Contenuti: Il criterio di campo della Meccanica della Frattura Lineare Elastica (MFLE). Le basi analitiche secondo Westergaard. Il parametro G secondo Griffith. Il fattore di intensificazione delle tensioni secondo Irwin. Sollecitazioni di Modo I, II e III e stati di tensione all’apice di una cricca in funzione del fattore di Modo I KI. Dalla cricca centrale su piastra infinita ai componente criccati reali: fattori di forma secondo Tada-Paris e Murakami. Tenacità a frattura KIC e parametri di influenza. Verifica statica di un componente ciccato. Limitazioni della MFLE. Vita residua di un componente criccato soggetto a fatica ad alto numero cicli, legge di Paris-Erdogan e sua integrazione analitica e numerica. Il valore di soglia KI,th. Il problema delle cricche corte. Diagramma di Kitagawa e parametro a0 di El Haddad, Topper e Smith. Il problema delle cricche corte. Il diagramma di Atzori-Lazzarin: dalle cricche agli intagli soggetti a prevalente Modo I. Estensione della Meccanica della Frattura lineare elastica ai componenti con intagli a V non raccordati. Equazioni di Williams e fattori generalizzati di intensificazione delle tensioni K1 e K2. Fatica in controllo di deformazione. Ciclo di isteresi stabilizzato. Componenti elastiche e componenti plastiche, relazione di Ramberg-Osgood. Curva di Manson-Coffin. Regola di Neuber. Criterio basato sulla densità di energia di deformazione.Fatica multiassiale. Le analisi di Gough e Pollard. Formulazione dei criteri multiassiali più comuni (Sines, Crossland). Le basi del Metodo degli elementi finiti. Matrici di rigidezza Sistema locale e sistema globale. Funzioni di forma per lelementi piani isoparametrici. Applicazioni al calcolatore con il codice ANSYS (telai, piastre intagliate e criccate).
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Didattica frontale alla lavagna e esercitazioni in laboratorio
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Dispense forntie a lezione
Testi di riferimento: