Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
STORIA DELL'ARTE
Insegnamento
STORIA DELLA MINIATURA
LE10108470, A.A. 2013/14

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2013/14

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
STORIA DELL'ARTE
LE0609, ordinamento 2008/09, A.A. 2013/14
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese HISTORY OF THE MINIATURE
Dipartimento di riferimento Dipartimento dei Beni Culturali: Archeologia, Storia dell'Arte, del Cinema e della Musica (DBC)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile FEDERICA TONIOLO L-ART/01

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline storico-artistiche L-ART/01 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 42 108.0

Calendario
Inizio attività didattiche 01/10/2013
Fine attività didattiche 25/01/2014
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2008

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
5 2019 01/12/2019 30/11/2020 TONIOLO FEDERICA (Presidente)
PONCHIA CHIARA (Membro Effettivo)
4 2015/18 01/12/2017 30/11/2019 TONIOLO FEDERICA (Presidente)
PONCHIA CHIARA (Membro Effettivo)
3 2015/16 01/10/2015 30/06/2016 TONIOLO FEDERICA (Presidente)
PONCHIA CHIARA (Membro Effettivo)
2 2015 01/10/2014 30/09/2015 TONIOLO FEDERICA (Presidente)
PONCHIA CHIARA (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: Conoscenza dei fondamenti della storia dell'arte italiana del XIV e XV secolo in particolare dell'Italia settentrionale.
Cognizioni iconografiche e formali del linguaggio visivo nell'ambito della cultura europea.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Conoscenza dei lineamenti generali della storia della miniatura e approfondita conoscenza di alcuni contesti di produzione di libri miniati in età medievale e rinascimentale con particolare attenzione all'area veneta e ai secoli XIV e XV.
Gli studenti avranno modo di confrontarsi relativamente all'area veneta e ai secoli XIV e XV con temi quali la committenza, la produzione e la funzione del libro miniato, il rapporto testo-immagine e la correlazione tra miniatura e pittura monumentale.
Inoltre altro risultato previsto sarà quello di rendere i corsisti capaci di confrontarsi con diverse tipologie librarie e vari sistemi illustrativi nei libri liturgici e nei codici profani.
Modalita' di esame: Ai corsisti verrà richiesto durante il corso di elaborare ed esporre in forma seminariale ricerche personali. A fine corso si terrà un esame orale.
Criteri di valutazione: Gli studenti saranno tenuti a mostrare di avere acquisito una buona capacità di analizzare codici miniati di area veneta del XIV e XV secolo e di sapersi confrontare, relativamente all'area e al periodo considerati, con temi quali la committenza, la produzione e la funzione del libro miniato, il rapporto testo-immagine e la correlazione tra miniatura e pittura monumentale.
Dovranno inoltre conoscere le basilari nozioni di descrizione e catalogazione del manoscritto miniato.
Contenuti: Il libro miniato in Veneto tra XIV e XV secolo.
Il corso si propone di fornire un orientamento generale sulla storia della miniatura e in particolare del ruolo che l’illustrazione libraria ha avuto nel contesto della civiltà figurativa medievale e rinascimentale.
Specifico argomento del corso di questo anno sarà l'illustrazione libraria di area veneta e particolarmente padovana tra XIV e XV secolo. Saranno presi in esame, in successione temporale, libri miniati prodotti per committenze religiose e/o laiche, in cui l’immagine, congiuntamente ai testi, seppe farsi interprete di precise scelte culturali e figurative e si distinse per essere in sintonia con la pittura monumentale. Per il XIV secolo verranno analizzati alcuni manoscritti di cultura giottesca quali la serie dei libri Corali per la cattedrale di Padova e il Dante Egerton, oggi alla British Library, e manoscritti di età carrarese quali la Bibbia Istoriata padovana e l'Erbario carrarese. Per quanto riguarda la miniatura rinascimentale si metterà in evidenza la vocazione antiquaria dell'illustrazione in area padovana e veneziana attraverso lo studio dei libri prodotti da Bartolomeo Sanvito, cercando di volta in volta di evidenziare la funzione del libro miniato e gli stimoli esercitati nella loro illustrazione da fenomeni culturali oltre che artistici. In tal senso sarà tenuta in particolare considerazione l'attività padovana di Giotto, Donatello e Mantegna e, per Venezia, la prima produzione di Giovanni Bellini.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezioni frontali con l'ausilio di presentazioni in power point che verranno poi inserite nella pagina docente per facilitare lo studio personale.
Si prevede di promuovere la formazione scientifica e professionale degli studenti attraverso letture di saggi, specialmente orientati sulla funzione del libro miniato, che saranno confrontati in forma seminariale; inoltre sarà per loro possibile esaminare direttamente esemplari miniati conservati nelle biblioteche.
Durante il corso verranno svolti due seminari con la prof. Helena Szepe dell'Università di Tampa (Florida) Visiting Professor nei mesi di ottobre-dicembre presso il DBC.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Per un primo orientamento si consiglia la lettura di C. De Hamel, History of Illuminated Manuscripts, Boston 1986 nella edizione italiana eI miniatori medievali e J.J. G. Alexander, I miniatori medievali e il loro metodo di lavoro, Modena, Franco Cosimo Panini, 2003.
Di questo volume va studiato il capitolo 6 Miniatori al lavoro: il XIV e il XV secolo, pp. 175-209.

Inoltre vanno viste le schede dei codici citati nel corso:
in Miniatura a Padova dal Medioevo al Settecento, catalogo della mostra, a cura di G. Baldissin Molli, G. Mariani Canova, F. Toniolo, Padova, Palazzo della Ragione - Palazzo del Monte, Rovigo, Accademia dei Concordi, 21 marzo - 27 giugno 1999, Modena 1999 e in A.C. de la Mare e L. Nuvoloni, Bartolomeo Sanvito. The life and work of a Renaissance scribe, edited by A. Hobson and C. De Hamel, with contributions by S. Dickerson, E. C. Edereich and A. Hobson, Association Internationale de Bibliophilie, 2009.
Testi di riferimento:
  • C. Segre Montel, Miniatura, in Arti e Tecniche del Medioevo, a cura di F. Crivello. Torino: Einaudi, 2008. pp. 105-109 Cerca nel catalogo
  • G. Orofino, "Leggere" le miniature medievali in Arti e Storia nel Medioevo. Del vedere: pubblici, forme e funzioni, III. Torino: Einaudi, 2004. pp. 341-367 Cerca nel catalogo
  • F. Toniolo, Il libro miniato a Padova nel Trecento. Venezia: Istituto Veneto di Scienze Lettere ed Arti, 2007. pp. 107-151 Cerca nel catalogo
  • G. Mariani Canova, La miniatura a Venezia nel secolo di Giotto. Venezia: Istituto veneto di scienze lettere ed arti, 2007. pp. 203-233 Cerca nel catalogo
  • F. Toniolo, I libri corali del Trecento della Biblioteca Capitolare di Padova: il catalogo delle miniature e la ricezione dei modelli giotteschi. Roma: Istituto storico It. per il Medio Evo, 2010. in La catalogazione dei manoscritti miniati come strumento di conoscenza. Esperienze, metodologia, prospettive, pp. 127-140 e illustrazioni Cerca nel catalogo
  • G. Mariani Canova, La miniatura in Veneto, in La miniatura in Italia II Dal tardogotico al manierismo. Napoli-Città del Vaticano: Ed. Scientifiche Italiane - Bibl. Apost. Vaticana, 2009. pp. 331-362 Cerca nel catalogo
  • O. Paecht, Notes and observations on the Orogin of Humanistic Book Decoration in F. Saxl 1890-1948. A volume of Memorial Essays from his friend. London: Thomas Nelson and Sons LTD, 1957. pp. 184-194 e illustrazioni Cerca nel catalogo
  • C. Crivello, "Vetustoris litere maiestas": un manoscritto di S. Agostino del Petrarca, gli umanisti e qualche osservazione sui bianchi girari. Roma-Padova: Ed. Antenore, 2003. in "Italia Medioevale Umanistica" XLIV, pp. 227-234 Cerca nel catalogo
  • F. Toniolo, Oro e colori sulla porpora: valenze antiquarie e risonanze simboliche di una scelta antiquaria, in Il libro d'ore Durazzo. Modena: Franco Cosimo Panini, 2008. pp. 103-144 Cerca nel catalogo
  • A. Iacobini, G. Toscano, Illustrare Omeo nell'Italia del Quattrocento, Sanvito, Rhosos e Gaspare da Padova nell'Iliade vaticana. Modena: Franco Cosimo Panini, --. in Come nasce un manoscritto miniato, pp. 65-80 Cerca nel catalogo
  • G. Mariani Canova, La miniatura a Padova nel tempo di Andrea Mantegna. Milano: Skira, 2006. in Mantegna e Padova, catalogo della mostra, Padova 2006-2007, pp. 63-79 Cerca nel catalogo
  • N. Herman, Excavating the page: virtuosity and illusionism in Italian book illumination, 1460–1520. --: Metropolitan Museum of Art, 2011. in "Word & Image", 27.2, pp. 190-211. Cerca nel catalogo
  • S. Zamponi, Andrea Mantegna e la minuscola antiquaria. Milano: Skira, 2006. in Mantegna e Padova, catalogo della mostra, Padova 2006-2007, pp. 73-79 Cerca nel catalogo
  • G. Toscano, Gaspare da Padova e la diffusione del linguaggio mantegnesco tra Roma e Napoli. Firenze: Leo S. Olschki, 2010. in Andrea Mantegna Impronta del genio, I, pp. 363-396 Cerca nel catalogo
  • J.J. G. Alexander, Initials in Renaissance Illuminated Manuscripts: the Problem of the So-called "litera Mantiniana". London: The Pindar Press, 2002. in J. J. G. Alexander, Studies in italian manuscript illumination, pp. 169-198 Cerca nel catalogo