Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Medicina e Chirurgia
INFERMIERISTICA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI INFERMIERE)
Insegnamento
BUON MOVIMENTO E BUONA ALIMENTAZIONE PER L'AUTOCURA DELLA SALUTE
MEP3053126, A.A. 2015/16

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2013/14

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
INFERMIERISTICA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI INFERMIERE) (Ord. 2011)
ME1844, ordinamento 2011/12, A.A. 2015/16
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum GENERICO - SEDE di PADOVA [999PD]
Crediti formativi 3.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese CORRECT PHYSICAL EXERCISE AND CORRECT NUTRITION FOR HEALTH SELF-CARE
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Medicina (DIMED)
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta Insegnamento riservato SOLO agli iscritti al corso di INFERMIERISTICA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI INFERMIERE) (Ord. 2011)

Docenti
Responsabile STEFANIA BARBIERI

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Scienze infermieristiche MED/45 3.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso III Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 3.0 30 45.0

Calendario
Inizio attività didattiche 01/10/2015
Fine attività didattiche 28/01/2016
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2014

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
5 BUON MOVIMENTO E BUONA ALIMENTAZIONE PER L'AUTOCURA DELLA SALUTE - Infermieristica - Sede di Padova 16 17 01/10/2016 30/09/2017 BARBIERI STEFANIA (Presidente)
DEGAN MARIO (Membro Effettivo)
1 BUON MOVIMENTO E BUONA ALIMENTAZIONE PER L'AUTOCURA DELLA SALUTE - Infermieristica - Sede di Padova 15 16 01/10/2015 30/09/2016 BARBIERI STEFANIA (Presidente)
AGOSTINI CARLO (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: nessun prerequisito
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso si propone di valutare i disturbi dell’ alimentazione (anoressia nervosa, bulimia nervosa e disturbi della alimentazione non altrimenti specificati o atipici) che rappresentano un problema di rilevanza sociale. L’eccessiva importanza attribuita all’alimentazione, al peso, alle forme corporee e al loro controllo e la correlazione ai social network e al web.
L’obesità è nella maggior parte dei casi legata a stili di vita scorretti che possono favorire l’insorgenza di patologie cronico-degenerative.
Nelle lezioni si focalizza l’interesse sull’analisi dei fattori di rischio prevenibili, per ridurre le disuguaglianze di salute, i costi sanitari e sociali, attuando diverse strategie in materia di prevenzione e promozione.
L’analisi, la conoscenza e la discussione dei questionari proposti in diversi progetti (Ministero della Salute/CCM, dal Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione della Salute (CNESPS) dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS) dalle Regioni) rappresenteranno le metodologie che orienteranno gli studenti nell’acquisizione di strumenti utili ed efficaci per il miglioramento delle condizioni di vita e di salute.
La metodologia di sorveglianza di popolazione, rappresenta un nuovo approccio educativo fondato sui principi della “life skills education” mantenendo la variabilità geografica e le abitudini alimentari diversificate.
Al termine del corso lo studente dimostrerà di saper creare condizioni favorevoli per una sana alimentazione ed uno stile di vita attivo, in un ambiente “libero dal fumo e dall’alcool”, puntando sulle buone pratiche (adottando programmi/azioni efficaci) attraverso strategie multisettoriale con un approccio legato ai riferimenti normativi con l’acquisizione di nuove competenze mirate just in time.
Modalita' di esame: • La prova d’esame finale sarà svolta in forma scritta.
• Un secondo elaborato scritto a gruppi verrà proposto e discusso ogni due lezioni
• Un elaborato individuale su tema assegnato e presentato alla classe (power point), verrà presentato individualmente l’ultima lezione del corso
Criteri di valutazione: Criteri di valutazione Il livello di apprendimento sarà valutato tenendo conto della capacità del candidato di argomentare e proporre interventi in tema di educazione alimentare
Ricerca di letteratura in databases informatizzati e creazione dell’elaborato personalizzato
Contenuti: • Lo stato ponderale, le diete, gli stili alimentari, l’abitudine all’esercizio fisico, i comportamenti sedentari, la percezione del problema da parte dei genitori, aspetti di diversi contesti scolastici e familiari geografici ed ambientali

• Individuazione delle principali iniziative di prevenzione, tra quelle che hanno mostrato risultati positivi, indagando anche quelli negativi e i limiti organizzativi. Condivisione di una vision strategica

• La sorveglianza ad ampio spettro dello stile di vita (comportamento alimentare incluso), della nutrizione e degli interventi d’ informazione e di educazione alimentare; le diete e le abitudini alimentari e la correlazione allo stato nutrizionale, alle patologie e a particolari situazioni (età neonatale, gravidanza, allattamento, adolescenza)
• Aspetti nutrizionali, ambientali, normativi ed educativi della ristorazione, in particolare di quella scolastica, stili di vita e comportamenti a rischio.

• Educazione alimentare e strategie di alimentazione: Descrizione e discussione dei Progetti di educazione alimentare nate dalla collaborazione tra scuola e sanità: ( “guadagnare salute”, Okkio alla salute, Piano Nazionale di prevenzione, piano sicurezza alimentare, “Cultura che nutre: saperi e sapori attorno al piatto”, Guadagnare in Salute, Passi Healthy Lifestyle in Europe, Web-boom, HBSC, survey internazionali.

• Le nuove mode
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: • Saranno tenute lezioni frontali con spazi d’ interattività.
• Apprendimento con metodo autobiografico, associati alla ricerca di letteratura in databases informatizzati
• Teledidattica come complemento alla formazione in presenza e come percorso didattico
• Revisione dei questionari forniti, discussione degli stessi e analisi dei risultati
• Esercitazioni in aula con descrizione e discussione di temi in piccoli gruppi
• Creazione di progetto a quiz personalizzato
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Materiali didattici discussi, approfonditi durante il corso, con integrazioni e-learning.
Il materiale didattico presentato a lezione costituisce il riferimento primo per l’acquisizione dei contenuti.
Interattività con i materiali (per favorire percorsi di studio personalizzati e ottimizzare l'apprendimento).
I contenuti del corso didattico sono progettati in diversi formati: pagine HTML, power point, animazioni 3D, contributi audio, contributi video, simulazioni, esercitazioni interattive, test, questionari.
I materiali didattici presentati a lezione saranno resi disponibili su supporto digitale.
Il docente è a disposizione degli studenti per chiarire qualunque dubbio incontrato durante lo studio.
Testi di riferimento: