Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
COMUNICAZIONE
Insegnamento
ISTITUZIONI DI ECONOMIA
LE01104057, A.A. 2014/15

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2013/14

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
COMUNICAZIONE
IF0313, ordinamento 2010/11, A.A. 2014/15
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese ECONOMIC PRINCIPLES
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata (FISPPA)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta Insegnamento riservato SOLO agli iscritti al corso di COMUNICAZIONE

Docenti
Responsabile MARCO RANGONE SECS-P/02

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Scienze umane ed economico-sociali SECS-P/02 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 63 162.0

Calendario
Inizio attività didattiche 02/03/2015
Fine attività didattiche 12/06/2015
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2015

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
8 ISTITUZIONI DI ECONOMIA 01/10/2018 30/11/2019 RANGONE MARCO (Presidente)
GAMBAROTTO FRANCESCA (Membro Effettivo)
CLERICI LUCA (Supplente)
SOLARI STEFANO (Supplente)
7 commissione a.a.2018-2019 01/10/2018 30/11/2019 RANGONE MARCO (Presidente)
CLERICI LUCA (Membro Effettivo)
GAMBAROTTO FRANCESCA (Supplente)
SOLARI STEFANO (Supplente)
6 ISTITUZIONI DI ECONOMIA aa 2015/2016 01/10/2015 30/11/2016 RANGONE MARCO (Presidente)
CLERICI LUCA (Membro Effettivo)
GAMBAROTTO FRANCESCA (Supplente)
SOLARI STEFANO (Supplente)
5 ISTITUZIONI DI ECONOMIA aa 2015/2016 01/10/2016 30/11/2017 RANGONE MARCO (Presidente)
CLERICI LUCA (Membro Effettivo)
GAMBAROTTO FRANCESCA (Supplente)
SOLARI STEFANO (Supplente)
4 ISTITUZIONI DI ECONOMIA aa 2014/2015 01/10/2014 30/09/2015 RANGONE MARCO (Presidente)
CLERICI LUCA (Membro Effettivo)
GAMBAROTTO FRANCESCA (Supplente)
SOLARI STEFANO (Supplente)
3 ISTITUZIONI DI ECONOMIA 2014/2015 primo appello 01/10/2014 28/02/2015 CLERICI LUCA (Presidente)
RANGONE MARCO (Membro Effettivo)
GAMBAROTTO FRANCESCA (Supplente)
2 ISTITUZIONI DI ECONOMIA 2013/2014 01/10/2013 07/11/2014 CLERICI LUCA (Presidente)
GAMBAROTTO FRANCESCA (Membro Effettivo)
BETTIOL MARCO (Supplente)
SEDITA SILVIA RITA (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Una conoscenza di base dei fatti sociali ed economici, così come appresi dalla lettura di giornali, siti web, o dall'ascolto e dalla visione di programmi radiotelevisivi
Conoscenze e abilita' da acquisire: Alla fine del corso lo studente dovrà:
- aver acquisito un linguaggio tecnico di base
- aver acquisito i concetti introduttivi dell'economia politica
- essere in grado di capire e discutere criticamente le fondamenta epistemologiche e metodologiche contenute in un articolo specializzato o nell’intervento di un esperto, nella misura in cui questi non richiedono conoscenze tecniche specifiche che possono essere fornite solo in corsi di economia più avanzati.
Modalita' di esame: L'esame consiste in un'unica prova scritta in due parti: un questionario a risposte chiuse e una serie di domande aperte.
Il questionario si considera superato positivamente quando le risposte corrette sono almeno il 50% del totale. Il questionario è propedeutico alla seconda parte: il superamento della prima parte è condizione essenziale alla correzione delle risposte alle domande aperte, che verranno valutate sulla consueta scala in trentesimi.
Criteri di valutazione: Lo studente dovrà dimostrare:
- di aver acquisito una conoscenza precisa della terminologia tecnica;
- di aver acquisito la comprensione delle relazioni interne al sistema economico, e di questo con i sistemi ambientale e sociale;
- di saper formulare, con un linguaggio adeguato sia nel contenuto sia nella forma, una descrizione opportunamente focalizzata dei fenomeni economici.

Prima dell'esame finale verrà svolta una prova di autovalutazione come test del livello di preparazione.
Contenuti: Il corso (in questo seguendo il testo di riferimento) promuove un'idea del sistema economico come sistema aperto alle interazioni con il sistema sociale e con il sistema ambientale.
Lo studio degli aspetti tecnici della disciplina verrà quindi continuamente riferito alle condizioni di sostenibilità sociale ed ambientale, fornendo quindi una visione complessa dei fenomeni economici.
L'analisi tecnica sarà così integrata sia dall'analisi degli aspetti metodologici ed epistemologici della scienza economica, sia dall'esame di temi attuali di riflessione di politica economica e sociale.

Gli obiettivi principali del corso sono due:
- mostrare che l'analisi economica dei fenomeni non può prescindere dalla valutazione esplicita degli obiettivi e dei risultati dell’azione economica;
- mostrare che i sistemi economici, ed in particolare i sistemi di mercato, sono costruzioni sociali negoziate tra i numerosi attori che vi partecipano.

Nel corso si affrontano dunque le questioni teoriche all'interno di una definizione allargata del campo dell'economia.
Da un lato si studieranno le nozioni rilevanti di un corso base di un qualsiasi corso di economia politica (benefici e costi, domanda e offerta...), e si preciseranno le condizioni teoriche ed empiriche che permettono agli agenti economici individuali e collettivi di organizzare in modo efficiente il processo economico attraverso un sistema di mercato (diritti di proprietà, informazione e conoscenza, opzioni di uscita) o, alternativamente, attraverso un sistema di imprese (organizzazione, costi di transazione, imprenditorialità e attitudine al rischio, tecnologia e innovazione).
Dall'altro, verranno evidenziati la natura storica e gli effetti non lineari prodotti da un sistema di mercati, i giudizi di valore impliciti e le distorsioni del modello teorico attualmente dominante, il problema dei costi non computati, la creazione continua di divari e diseguaglianze.

Inquadrare la discussione tecnica in un'adeguata cornice epistemologica permetterà di suggerire:
a) chiavi di lettura non ortodosse dei problemi economici;
b) la costruzione di un discorso pubblico complesso sull'economia.
Un esempio chiave del primo punto sarà il tema cruciale della «distribuzione del reddito in una società opulenta», in cui verranno discussi e analizzati tanto i problemi etici e sociali e quanto gli aspetti più strettamente economici.
Per quanto riguarda il secondo punto, un'attenzione particolare sarà prestata, lungo tutto lo svolgersi del corso, alla comunicazione dell'economia nei media (tradizionali e non)
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il corso si svolge attraverso lezioni frontali in aula.
Durante le lezioni verranno proposti e discussi riferimenti bibliografici, articoli di giornali e siti internet di interesse – che verranno resi disponibili sulla pagina del corso sulla piattaforma “moodle” per la didattica online – attorno ai quali sviluppare i concetti e le relazioni da approfondire.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio:
Testi di riferimento:
  • Goodwin N. et al., Microeconomia. Organizzazioni sociali e conservazione delle risorse. Bari: Zanichelli, 2008. Cerca nel catalogo