Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
COMUNICAZIONE
Insegnamento
LINGUAGGIO GIORNALISTICO
LEL1000986, A.A. 2015/16

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2013/14

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
COMUNICAZIONE (Ord. 2010)
IF0313, ordinamento 2010/11, A.A. 2015/16
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese THE LANGUAGE OF JOURNALISM
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata (FISPPA)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta Insegnamento riservato SOLO agli iscritti al corso di COMUNICAZIONE (Ord. 2010)

Docenti
Responsabile RAFFAELE FIENGO

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Metodologie, analisi e tecniche della comunicazione SPS/08 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso III Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LABORATORIO 3.0 21 54.0
LEZIONE 6.0 42 108.0

Calendario
Inizio attività didattiche 28/09/2015
Fine attività didattiche 23/01/2016
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2015

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
7 commissione a.a.2018-2019 01/10/2018 30/11/2019 BARBIERI LUCA (Presidente)
STELLA RENATO (Membro Effettivo)
6 2017 01/10/2017 30/11/2018 BARBIERI LUCA (Presidente)
STELLA RENATO (Membro Effettivo)
5 LINGUAGGIO GIORNALISTICO 2016-2017 01/10/2016 30/11/2017 STELLA RENATO (Presidente)
SCARCELLI COSIMO MARCO (Membro Effettivo)
DRUSIAN MICHELA (Supplente)
RIVA CLAUDIO (Supplente)
4 LINGUAGGIO GIORNALISTICO 2015/2016 01/10/2015 30/09/2016 FIENGO RAFFAELE (Presidente)
BUSA' MARIA GRAZIA (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti:
Conoscenze e abilita' da acquisire: Identificazione e analisi dei linguaggi giornalistici attraverso la teoria del campo di forze organizzate gerarchicamente in una struttura (Pierre Bourdieu nell’applicazione di Alberto Cavallari, università di Parigi2). Sono in esame i quotidiani: ci si riferisce non solo al giornale propriamente detto, ma anche a giornale radio, telegiornale, giornale online, agenzie di stampa. Le principali forze che trovano un punto di sintesi ed equilibrio in quel che si legge, si vede o si sente, sono: la proprietà (nelle diverse forme che può assumere), l’amministrazione (il management, chi porta la responsabilità della gestione), la pubblicità e il marketing (con particolare attenzione alla "informazione di confine" con la pubblicità), la direzione commerciale (distribuzione/diffusione), la direzione tecnica, il direttore e i giornalisti. Problematiche connesse alla trasformazione in corso nei media in conseguenza delle potenzialità tecnologiche. Ricognizione su funzione e modi del giornalismo come si manifestano nei nuovi assetti. Limiti italiani: la mancanza di un Freedom Of Information Act (FOIA).
Modalita' di esame: E' obbligatorio un elaborato di 25-30 cartelle (ognuna di 1800 battute) su un tema concordato con il docente. Il paper deve pervenire al docente almeno tre settimane prima della prova (salvo deroga concessa, da richiedere per email a rfiengo@gmail.com).
Criteri di valutazione:
Contenuti: Parte lineare: Ricostruzione storica delle trasformazioni di linguaggio nei quotidiani italiani connesse ai cambiamenti nell’arco degli anni Settanta (in particolare nelle proprietà e nel ruolo dei giornalisti). Evoluzione dei linguaggi: documentazione e lettura di materiali italiani ed esteri riferiti ai singoli fattori nel campo di forze. Il giornalismo e l’indipendenza dei media: modelli e strumenti. Il caso dell’”Economist”

Case histories: gli attentati dell'11 settembre e le trasformazioni grafiche, free press e crisi dei quotidiani, i nuovi formati dei giornali di qualità (tabloid), il caso dell'Independent, i nuovi linguaggi della Prima pagina, informazione e censura di guerra, materiali resi disponibili dall’attualità.

Esame degli elementi costitutivi nella crisi della carta stampata. Materiali di riferimento: “The vanishing newspaper” di Philip Meyer (Università della Carolina del Nord). 2004. E’ la più significativa analisi della crisi dei quotidiani. “Il giornalismo americano” di Fabrizio Tonello, Carocci 2004. Sui rapporti tra carta stampata e web sarà in copisteria una copia della lezione tenuta da Raffaele Fiengo alla Cattolica di Milano nella primavera 2005 con note aggiornate negli anni successivi. Un importante lavoro sulle trasformazioni in corso nel giornalismo, pubblicato dalla Columbia University nel dicembre 2008, è intitolato “Overload”. È disponibile anche una traduzione non controllata opera di uno studente 2008-2010. (Copisteria).James Gleick “L’informazione/ Una storia. Una teoria. Un diluvio”, Feltrinelli, giugno 2012.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: metodologie di insegnamento: Sono previste per i frequentanti anche esercitazioni di scrittura giornalistica che non concorrono alla valutazione finale.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: E' fornita agli studenti una "bibliografia progressiva" integrata da materiali inviati a una mail list dei frequentanti e dei non frequentanti che lo richiedano.
Oltre al libro base, le indicazioni relative agli altri testi sono legate ai diversi filoni scelti per la tesina. Alcune lezioni presso il Laif sono dedicate alle fonti giornalistiche (prevalentemente di lingua inglese). Esiste un sito del corso in Moodle Scienze umane.
Libro base: Alberto Papuzzi, Professione giornalista. Le tecniche, i media, le regole, manuali Donzelli, 2010.
Alberto Cavallari, La fabbrica del presente (Lezioni d’informazione pubblica), Feltrinelli, 1990. Parte I:teorie/I labirinti dell’informazione; parte IV:analisi/La produzione dell’avvenimento.
Giovanni Mantovani, Antica Bottega Informazione/ Segreti e avventure delle notizie. Cdg,2009.
Max Weber, "La politica come professione" in “Il lavoro intellettuale come professione”, Einaudi Nue,1918.
Robert Escarpit, “Teoria dell’informazione”, pagg.11-19 cap I “La ricerca del rendimento”
Vittorio Roidi, “La fabbrica delle notizie”, Laterza, --.
Marco Pratellesi, “New journalism/ Teorie e tecniche del giornalismo multimediale”, Mondadori, 2004.
Michael Crozier, “The making of “The Indipendent”,Coronet Books-Hodder and Stoughton.
Raffaele Fiengo, “Libertà di stampa anno zero” (Una terza via al diritto per tutti di manifestare il pensiero),La Nuova Italia, 1974. Capitolo I “I giornalisti in cerca di potere”, pagg 13-49
Raffaele Fiengo, “Rapporto sulla P2” per la Commissione parlamentare di indagine sulla loggia massonica P2" (Doc XXIII n2-quater/3/VII). Biblioteca di Storia. Il volume integrale digtalizzato può essere consultato presso la Biblioteca di storia
Paolo Murialdi, “Storia della stampa italiana del dopoguerra 1943-1972". Altri testi di Murialdi per chi è indirizzato verso il giornalismo (“Il giornale”, il Mulino 1998 e “Come si legge un giornale” Laterza 1975)
Corrado Stajano, "Maestri e Infedeli/ritratti del Novecento, Garzanti, 2008. per le interviste
Testi di riferimento: