Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
STORIA E TUTELA DEI BENI ARTISTICI E MUSICALI
Insegnamento
FILOLOGIA MEDIEVALE E UMANISTICA
LE18102892, A.A. 2015/16

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2013/14

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
STORIA E TUTELA DEI BENI ARTISTICI E MUSICALI
LE1855, ordinamento 2011/12, A.A. 2015/16
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese MEDIAEVAL PHILOLOGY
Dipartimento di riferimento Dipartimento dei Beni Culturali: Archeologia, Storia dell'Arte, del Cinema e della Musica (DBC)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile RINO MODONUTTI L-FIL-LET/08

Mutuante
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
LE18102892 FILOLOGIA MEDIEVALE E UMANISTICA RINO MODONUTTI LE0598

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative L-FIL-LET/08 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso III Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 63 162.0

Calendario
Inizio attività didattiche 01/03/2016
Fine attività didattiche 11/06/2016
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2011

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
10 1819 - Modonutti 01/10/2018 30/11/2019 MODONUTTI RINO (Presidente)
CAPPI DAVIDE (Supplente)
MOTTA ATTILIO (Supplente)
9 1819 - Marrone 01/10/2018 30/11/2019 MARRONE DANIELA (Presidente)
MODONUTTI RINO (Membro Effettivo)
CAPPI DAVIDE (Supplente)
MOTTA ATTILIO (Supplente)
7 1415 - Modonutti 01/10/2014 30/11/2015 MODONUTTI RINO (Presidente)
GIANOLA GIOVANNA MARIA (Membro Effettivo)
GOLDIN DANIELA (Supplente)
4 1516 - Modonutti 01/10/2015 30/11/2016 MODONUTTI RINO (Presidente)
CAPPI DAVIDE (Supplente)
GIANOLA GIOVANNA MARIA (Supplente)
MOTTA ATTILIO (Supplente)
2 1718 - Marrone 01/10/2017 30/11/2018 MARRONE DANIELA (Presidente)
MODONUTTI RINO (Membro Effettivo)
CAPPI DAVIDE (Supplente)
MOTTA ATTILIO (Supplente)
1 1617 - Modonutti 01/10/2016 30/11/2017 MODONUTTI RINO (Presidente)
CAPPI DAVIDE (Supplente)
GIANOLA GIOVANNA MARIA (Supplente)
MOTTA ATTILIO (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: IL CORSO PUO' ESSERE SEGUITO CON PROFITTO SOLO DA CHI POSSIEDA CONOSCENZE DI BASE DI LINGUA E LETTERATURA LATINE.
Conoscenze e abilita' da acquisire: L’insegnamento si propone di far acquisire agli studenti le nozioni di base, terminologiche e tecniche, della critica testuale applicata a opere latine composte durante il Medioevo e l’Umanesimo. Intende inoltre offrire conoscenze di carattere generale sulla storia della tradizione dei classici nei secoli medievali e nell'età umanistica.
Modalita' di esame: Colloquio orale che verterà sul contenuto dei testi di riferimento indicati, destinati allo studio individuale, e su letture e spiegazioni svolti durante le lezioni.
Criteri di valutazione: Per quanto riguarda la parte del corso relativo alla critica testuale, verrà valutata, oltre alla conoscenza delle nozioni di base, la capacità di applicare le stesse attraverso un ragionamento critico, secondo gli esempi proposti a lezione. Per quanto riguarda la parte di storia della tradizione, si terrà conto della capacità di leggere i testi proposti secondo le modalità sviluppate nel corso delle lezioni, integrando nel discorso anche quanto appreso dallo studio della bibliografia di riferimento indicata.
Contenuti: Nel suo saggio “Storia della tradizione e critica del testo” Giorgio Pasquali ha diffusamente dimostrato la stretta correlazione tra l’edizione critica di un’opera e la storia della sua tradizione, elemento essenziale per la ricostruzione ecdotica. Il corso affiancherà quindi alla riflessione sui pricipi e sulla metodologia della critica testuale, con particolare interesse alle questioni specifiche poste dall’edizione dei testi medio-latini e umanistici, l’analisi e la disamina della storia della tradizione di alcuni testi antichi nel Medioevo e nell’Umanesimo e della loro ricezione da parte dei letterati e degli intellettuali lungo i secoli presi in esame.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Nella prima parte del corso si affronteranno i problemi centrali della critica testuale in relazione ai testi medio-latini, sia dal punto di vista teorico, sia attraverso l’esame di alcuni esempi. Nella seconda parte, la lettura di passi significativi delle opere di Dante Alighieri, Francesco Petrarca e Giovanni Boccaccio offrirà il punto di partenza per ricostruire la tipologia e i problemi della trasmissione dei testi degli autori antichi dalla tarda antichità all’Umanesimo e le modalità della loro ricezione da parte delle tre Corone della Letteratura italiana. L’analisi dei testi suddetti sarà a questo scopo affiancata dalla lettura di altri testi di autori quali ad esempio Lupo di Ferrières, Lorenzo Valla, Angelo Poliziano e altri.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: PER COME ARTICOLATO IL CORSO RICHIEDE UNA FREQUENZA COSTANTE E REGOLARE. COLORO CHE, PER VALIDI MOTIVI, NON FOSSERO IN GRADO DI FREQUENTARE LE LEZIONI SONO TENUTI A CONTATTARE CON ADEGUATO ANTICIPO IL DOCENTE CON IL QUALE CONCORDARE UN PROGRAMMA MIRATO.
Testi di riferimento:
  • P. CHIESA, Elementi di critica testuale (seconda edizione). Bologna: Patron, 2012. Cerca nel catalogo
  • L.D. REYNOLDS-N.G. WILSON, Copisti e filologi. La tradizione dei classici dall’antichità ai tempi moderni (terza edizione riveduta e ampliata). Roma-Padova: Antenore, 2000. QUESTE PARTI: Premessa (p. IX-XV), Cap. I (p. 1-42), Cap. III (p. 81-127) - Cap. IV (p. 129-174), Note alle tavole (p. 251-255) Cerca nel catalogo
  • G. CAPPELLI, L’umanesimo italiano da Petrarca a Valla. Roma: Carocci, 2010. QUESTE PARTI: Introduzione, Cap. I (p. 31-54), Cap. II (p.55-106), Cap. IV (p.125-138), Cap. VI (p.163-225), Cap. IX (p.277-304), Cap. XI (p.337-380) Cerca nel catalogo
  • M. ARIANI, Francesco Petrarca, in Storia della letteratura italiana, diretta da E. MALATO, vol. II, Il Trecento, pp. 601-726. Roma: Salerno, 1995. LIMITATAMENTE ALLE PAGINE: 601-632, 640-672, 715-721 Cerca nel catalogo
  • L. BATTAGLIA RICCI, Giovanni Boccaccio, ivi, pp. 727-877. --: --, --. LIMITATAMENTE ALLE PAGINE: pp. 727-755, pp. 830-844, pp. 857-868 Cerca nel catalogo
  • S. CARRAI, Dante e l’antico. L’emulazione dei classici nella «Commedia». Firenze: SISMEL - Edizioni del Galluzzo, 2012. LIMITATAMENTE ALLE PAGINE: pp. XIII-XXVII + alcuni capitoli secondo le indicazioni fornite a lezione Cerca nel catalogo