Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
SCIENZE DELL'EDUCAZIONE E DELLA FORMAZIONE
Insegnamento
STORIA DELLA FILOSOFIA
SFN1027627, A.A. 2013/14

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2013/14

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
SCIENZE DELL'EDUCAZIONE E DELLA FORMAZIONE
SF1334, ordinamento 2011/12, A.A. 2013/14
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum Percorso Comune
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese HISTORY OF PHILOSOPHY
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata (FISPPA)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede ROVIGO
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile SIMONE FURLANI

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
BASE Discipline filosofiche, psicologiche, sociologiche e antropologiche M-FIL/03 3.0
BASE Discipline filosofiche, psicologiche, sociologiche e antropologiche M-FIL/06 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 63 162.0

Calendario
Inizio attività didattiche 03/03/2014
Fine attività didattiche 14/06/2014
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2019

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
7 2019/20 01/10/2019 30/09/2020 GRIGENTI FABIO (Presidente)
SANO' LAURA (Membro Effettivo)
6 2018/19 01/10/2018 30/09/2019 GRIGENTI FABIO (Presidente)
SANO' LAURA (Membro Effettivo)
5 2017/18 01/10/2017 30/09/2018 GRIGENTI FABIO (Presidente)
SANO' LAURA (Membro Effettivo)
4 2016/17 01/10/2016 30/09/2017 GRIGENTI FABIO (Presidente)
SANO' LAURA (Membro Effettivo)
3 2015/16 01/10/2015 30/09/2016 DALLA VALLE MARTINO (Presidente)
SCILIRONI CARLO (Membro Effettivo)
2 2014/15 01/10/2014 30/09/2015 GILARDI ROBERTO (Presidente)
ZAGO GIUSEPPE (Membro Effettivo)
1 2013/14 01/10/2013 30/09/2014 FURLANI SIMONE (Presidente)
ZAGO GIUSEPPE (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: Conoscenza della terminologia e della concettualità filosofiche di base.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Alla fine del corso il candidato dovrà essere in grado di orientarsi criticamente all'interno delle problematiche relative alla discussione filosofica del concetto di "soggettività".
Modalita' di esame: Il candidato potrà scegliere se sostenere l’esame alla fine delle lezioni nella forma di una prova scritta oppure se sostenere una prova scritta parziale alla fine di ogni singolo modulo.
Criteri di valutazione:
Contenuti: L’idea di “soggetto” nella storia della filosofia moderna e contemporanea: due paradigmi, Kant e Freud

I Modulo. Il soggetto secondo la filosofia di Kant
II Modulo. La crisi dell’idea trascendentale di soggetto: introduzione alla psicanalisi di Freud
III Modulo. Psicanalisi ed educazione

Il corso di storia della filosofia si propone innanzitutto di introdurre alla filosofia ponendo alcune distinzioni di fondo rispetto allo statuto epistemologico della disciplina (caratteristiche, metodo, modelli argomentativi, ecc.), al suo sviluppo storico e alla sua articolazione in ambiti specifici particolari (logica, etica, estetica, ecc.). Facendo riferimento al pensiero di I. Kant verrà chiarita la concettualità di base e il significato di alcune categorie fondamentali della filosofia. In secondo luogo, il corso prenderà in considerazione il problema della soggettività all’interno della storia della filosofia moderna e contemporanea, facendo riferimento a due paradigmi diversi, ma entrambi irrinunciabili all’interno del dibattito filosofico anche attuale: il pensiero di I. Kant e il pensiero di S. Freud. Seguendo alcune direttive storico-filosofiche ‘classiche’, si è tratterà di ricostruire – su un piano generale – l’evoluzione dell’idea trascendentale di “soggetto” e la sua crisi. In entrambi i casi, dopo aver brevemente ricostruito gli snodi filosofici fondamentali del pensiero di Kant e quelli del pensiero di Freud, ne verranno chiarite le implicazioni e le ricadute pratiche, allargando il punto di vista ad altri ambiti del sapere. Rispetto a quest’ultimo punto, l’ultima parte del corso affronterà il problema del rapporto tra psicanalisi ed educazione, interrogandosi su quale figura di “educatore” emerga dalla tradizione e dagli studi psicanalitici.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il corso prevede lezioni frontali all'interno delle quali verranno tra l'altro letti, spiegati e commentati alcuni estratti dalle opere degli autori trattati.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Gli studenti frequentanti potranno preparare l’esame studiando gli appunti e gli estratti dalle opere di Kant (in particolare dalla Critica della ragion pura) e di Freud (in particolare da Introduzione alla psicanalisi) che il docente leggerà, spiegherà e commenterà a lezione. Eventualmente, il docente indicherà manuali universitari di storia della filosofia e introduzioni specifiche a supporto della preparazione dell’esame.
All’inizio del corso, il docente fornirà tre diversi programmi sostitutivi per gli studenti non frequentanti. Sia per gli studenti frequentanti, che per gli studenti non frequentanti, il programma prevede, in relazione al terzo modulo, lo studio del volume di Anna Freud, Psicanalisi per educatori. Una introduzione.
Testi di riferimento:
  • I. Kant, Critica della ragion pura. Milano: Adelphi, 1999. Prefazione alla prima edizione, pp. 7-16, Seconda parte: logica trascendentale, §§ 15-18, pp. 152-168 Cerca nel catalogo
  • S. Freud, Introduzione alla psicoanalisi. --: --, --. Lezioni 1 (Introduzione), 6, 17 e 18 Cerca nel catalogo
  • A. Freud, Psicanalisi per educatori. Una introduzione. Roma: Armando editore, 2006. Prima parte, pp. 15-68