Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Agraria e Medicina Veterinaria
MEDICINA VETERINARIA
Insegnamento
CLINICA DELLA RIPRODUZIONE (CLINICO)
MVN1031791, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2014/15

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Laurea magistrale ciclo unico 5 anni in
MEDICINA VETERINARIA (Ord. 2011)
MV0991, ordinamento 2011/12, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese CLINICS IN REPRODUCTION (CLINICAL MEDICINE)
Sito della struttura didattica http://www.unipd.it/corsi/corsi-di-laurea/corsi-di-laurea-magistrale/medicina-veterinaria
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Medicina Animale, Produzioni e Salute (MAPS)
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione INGLESE, ITALIANO
Sede LEGNARO (PD)
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta Insegnamento riservato SOLO agli iscritti al corso di MEDICINA VETERINARIA (Ord. 2011)

Docenti
Responsabile STEFANO ROMAGNOLI VET/10
Altri docenti MARIA ELENA FALOMO VET/10
CALOGERO STELLETTA VET/10

Mutuazioni
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
AVP3052611 CLINICS IN REPRODUCTION (FOOD SAFETY) STEFANO ROMAGNOLI MV0991

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative VET/10 4.0
CARATTERIZZANTE Discipline cliniche veterinarie VET/10 5.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso V Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
Turni
ESERCITAZIONE 1.0 10 15.0 7
LABORATORIO 2.0 16 34.0 4
LEZIONE 6.0 56 94.0 Nessun turno

Calendario
Inizio attività didattiche 01/10/2018
Fine attività didattiche 18/01/2019

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
7 Commissione a.a. 2018/19 01/12/2018 30/11/2019 ROMAGNOLI STEFANO (Presidente)
FALOMO MARIA ELENA (Membro Effettivo)
MOLLO ANTONIO (Supplente)
STELLETTA CALOGERO (Supplente)
6 Commissione a.a. 2017/18 01/12/2017 30/11/2018 ROMAGNOLI STEFANO (Presidente)
FALOMO MARIA ELENA (Membro Effettivo)
MOLLO ANTONIO (Supplente)
STELLETTA CALOGERO (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Gli studenti devono avere ben chiare le conoscenze relative alla anatomia e fisiologia della funzione gonadica nel maschio e nella femmina nonché la fisiologia del ciclo riproduttivo, relativamente alle specie di animali domestici e di interesse veterinario (ovvero gli animali esotici e selvatici). E' necessario il superamento dell'esame del corso di Ostetricia e patologia della riproduzione
Conoscenze e abilita' da acquisire: Gli studenti dovranno apprendere gli elementi di base della gestione del ciclo riproduttivo degli animali, la tecnica di inseminazione artificiale e come riconoscere e trattare le principali malattie della riproduzione negli animali da reddito (ruminanti e suino) e nel cavallo. Inoltre, dovranno sapere come monitorare e controllare il ciclo riproduttivo di cagna, gatta, furetta e altri animali esotici e selvatici, la raccolta dell’anamnesi riproduttiva, la visita clinica dell’apparato riproduttore, la diagnosi differenziale, quali procedure di diagnostica collaterale mettere in atto e come scegliere il protocollo terapeutico per le principali malattie della riproduzione del cane e del gatto
Modalita' di esame: L’esame consisterà in una parte pratica (dimostrare di aver appreso le competenze e manualità effettuate durante le esercitazioni e laboratori), scritta (quiz di tipo multiple choice e short assay) ed orale a fine corso. Il punteggio finale sarà così composto: 5% parte pratica sui grossi animali, 5% parte pratica sui piccoli animali, 30% parte orale su animali da reddito, 30% parte orale su cavallo, 30% parte orale su piccoli animali. Alla parte del 30% del punteggio sui piccoli animali potrà essere aggiunto fino a un massimo di 2 punti in più risolvendo correttamente i casi clinici proposti dal docente durante la parte del corso relativa alle Flipped Classroom (vedi oltre). Ogni parte è vincolante ai fini del superamento dell’esame, per cui il mancato superamento ad es. anche solo una delle due parti pratiche o di una delle parti teoriche o dello scritto implica che l’esame debba essere ripetuto. Le parti già superate saranno considerato valide fino all’appello successivo oltre il quale, in caso di insuccesso, l’esame dovrà essere ripetuto in toto.
Criteri di valutazione: Verrà valutata la conoscenza teorica ma anche e soprattutto la capacità di combinare la teoria con la pratica, mettendo alla prova l'abilità dello studente di risolvere i più comuni casi clinici che si presentano nella pratica quotidiana (e dei quali verranno fatti molteplici esempi a lezione)
Contenuti: ANIMALI DA REDDITO
Visita clinica dell’apparato riproduttore
Rilievo dei calori
Inseminazione artificiale
Peculiarità del ciclo riproduttivo della bufala
Peculiarità del ciclo riproduttivo dei piccoli ruminanti
Gestione farmacologia del ciclo riproduttivo
in specie stagionali e non stagionali
Approccio clinico alle patologie del peripartum
Prolasso vaginale e uterino
Programmi di gestione della riproduzione
Tecniche di riproduzione assistita

CAVALLO
Gestione della fase di transizione
Inseminazione artificiale
Fecondazione, sviluppo embrionale e formazione della placenta
Gestione della gravidanza gemellare
Morte embrionale
Patologie della gravidanza
Parto e distocie
Ritenzione di placenta
Aborti infettivi e placentite
Diagnostica collaterale: batteriologia, citologia e biopsia dell'apparato riproduttore
Metodologie e biotecnologie in riproduzione animale

PICCOLI ANIMALI
Il modulo sui piccoli animali si svolgerà in lingua inglese facendo ampio uso del cosiddetto “Flipped Classroom Approach” All’inizio del corso verrà fornito agli studenti il seguente materiale di studio:

A) Presentazioni di powerpoint
1) Introduzione al corso; breeding management; dosaggi del progesterone; diagnosi di gravidanza; casi clinici;
2) Casi clinici di gravidanza e pseudogravidanza; complicazioni in gravidanza; distocia; come decidere se fare o no un taglio cesareo; tecnica del taglio cesareo
3) Neonatologia; immagini e video di neonati normali e anormali; rianimazione neonatale; nutrizione oro-gastrica e intraossea; esami di laboratorio nei neonati; malattie della madre durante il puerperio; patologie mammarie e tumori mammari
4) Malattie dovute a estrogeni e progesterone; diagnosi differenziale di estro prolungato; prolasso vaginale; piometra; uso di farmaci luteolitici, miocontratturanti e bloccanti recettoriali; malattie connesse agli ormoni steroidei, insulino-resistenza; ipertrofia mammaria felina
5) Infertilità nella cagna e gatta; come raccogliere l’anamnesi; algoritmi diagnostici; cause infettive e gestionali, comportamentali
6) Sterilizzazione: come e quando farla; video su tecniche chirurgiche; vantaggi e svantaggi delle varie tecniche e della scelta del momento della vita in cui farla: casi clinici di residui ovarici, incontinenza nella cagna castrata
7) Andrologia: video su raccolta seme nel cane e nel gatto; valutazione del seme; inseminazione artificiale nel cane e nel gatto; infertilità nel maschio; video su ago-aspirato testicolare
8) Fisiopatologia prostatica; malattie testicolari; impiego di farmaci veterinari e per uso umano nella terapia delle affezioni prostatiche e testicolari

B) File di word: Small Animal Reproduction Notes

Il Modulo sui piccoli animali animali è composto inoltre dai seguenti 4 seminari che verranno svolti in lingua italiana:
- Controllo della riproduzione degli animali vaganti (Dr. Aldo Costa, Padova)
- Riproduzione in specie esotiche e selvatiche (Dr.ssa Donatella Gelli)
- Le razze di cani e gatti (Dr.ssa Anna Lorenzon, libero professionista, Venezia)

Programma di massima delle lezioni del corso:
Lezione 1 = Introduzione al corso; breeding management
Lezione 2 = Gravidanza e pseudogravidanza
Lezione 3 = Neonatologia
Lezione 4 = Malattie dovute agli ormoni
Lezione 5 = Infertilità nella femmina
Lezione 6 = Sterilizzazione
Lezione 7 = Andrologia
Lezione 8 = Patologie prostatiche e testicolari
Lezione 9 = Flipped Classroom
Lezione 10= Flipped Classroom
Lezione 11= Flipped Classroom
Lezione 12= Flipped Classroom
Lezione 13= Flipped Classroom
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Per il Percorso Clinico
Il corso si svolge complessivamente in:
56 ore di didattica frontale,
10 ore di esercitazioni,
16 ore di laboratorio.

Per l'insegnamento Clinics in reproduction (Food Safety)
Il corso si svolge complessivamente in:
40 ore di didattica frontale,
10 ore di esercitazioni.

Per la parte sui piccoli animali (presente in entrambi i percorsi), il corso prevede nella fase iniziale lo svolgimento di 8 lezioni frontali classiche sugli argomenti suddetti; tali lezioni non saranno però una trattazione pedissequa di ogni argomento, ma privilegeranno le parti pratiche di ogni tematica (cioè quello che non può essere mostrato su di un libro di testo) con abbondanza di immagini, video e esempi di casi clinici, mentre non verrà speso troppo tempo sulla teoria che è spiegata nel dettaglio nelle dispense. Il tempo così risparmiato verrà usato nella seconda parte del corso organizzando 5 lezioni stile Flipped Classroom. Gli studenti riuniti a gruppi di 4 (i gruppi del tirocinio) dovranno affrontare e risolvere 1-2 casi clinici/lezione sugli argomenti delle dispense sui quali dovranno essersi preparati studiando a casa sia le dispense che il materiale presentato in aula. La risoluzione dei casi clinici durante le Flipped Classroom potrà essere fatta consultando liberamente dispense, appunti di lezioni, libri di testo o internet. La corretta soluzione dei casi clinici verrà fornita dal docente entro i 7 gg successivi a ciascuna Flipped Classroom; a quel punto ciascun gruppo di studenti, confrontando tali soluzioni (ovvero il giusto approccio ad ogni caso) con quanto da loro scritto durante la Flipped Classroom dovranno autovalutarsi attribuendosi un punteggio (che verrà poi verificato dal docente). La corretta risoluzione di tutti i casi clinici presentati darà diritto ad ottenere fino ad un massimo di 2 punti in + che si sommeranno al punteggio della valutazione finale sui piccoli animali

IL CORSO SI COMPLETA CON LE ATTIVITA' PREVISTE PER IL TIROCINIO PRATICO-APPLICATIVO CHE LO STUDENTE DEVE ESEGUIRE IN PRIMA PERSONA (HANDS ON) SOTTO LA SUPERVISIONE DI UN DOCENTE
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Un set di DISPENSE DI RIPRODUZIONE ANIMALE (scritte dai docenti del gruppo di Riproduzione nel 2008) e' disponibile per gli studenti da scaricare, con informazioni teoriche utili a compendiare ma NON SUFFICIENTI da sole a consentire il superamento dell’esame. I testi sottostanti sono consigliati per completare la preparazione

Inoltre, vengono forniti a fine corso i files pdf delle lezioni svolte dai docenti (https://elearning.unipd.it/scuolaamv/).
Testi di riferimento:
  • Youngquist RS, Threlfall WR,,, Current Therapy in Large Animal Theriogenology 2,... New York::: Saunders, Elseviers, 2007. Cerca nel catalogo
  • England G, Von Heimendhal A,,, BSAVA Manual of Canine and Feline Reproduction and Neonatology. Birmingham, UK: BSAVA, 2010.
  • McKinnon AO, Voss, Equine Reproduction. Philadelphia, USA: Williams and Wilkins, 1995. Cerca nel catalogo