Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Giurisprudenza
GIURISPRUDENZA
Insegnamento
DIRITTI GRECI
GIL1000575, A.A. 2014/15

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2014/15

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Laurea magistrale ciclo unico 5 anni in
GIURISPRUDENZA (Ord. 2014)
GI0270, ordinamento 2014/15, A.A. 2014/15
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum GENERICO - SEDE DI PADOVA [999PD]
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese GREEK LEGAL SYSTEMS
Sito della struttura didattica http://www.giurisprudenza.unipd.it
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Diritto Pubblico, Internazionale e Comunitario
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile CARLO PELLOSO

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINI O INTEGRATIVE D.M.270/04 Attività formative in ambiti disciplinari affini o integrativi a quelli di base e caratterizzanti, anche con riguardo alle culture di contesto e alla formazione interdisciplinare IUS/18 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso A scelta dello studente
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 48 102.0

Calendario
Inizio attività didattiche 22/09/2014
Fine attività didattiche 20/12/2014
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2017

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
11 A.A. 2018/19 sede di Padova 11/10/2018 30/09/2019 PELLOSO CARLO (Presidente)
FALCON MARCO (Membro Effettivo)
SCEVOLA ROBERTO GIAMPIERO FRANCESCO (Membro Effettivo)
MILANI MATTIA (Supplente)
PADOVAN MIRIAM (Supplente)
9 A.A. 2017/18 sede di Padova 02/10/2017 30/09/2018 PELLOSO CARLO (Presidente)
SCEVOLA ROBERTO GIAMPIERO FRANCESCO (Membro Effettivo)
FALCON MARCO (Supplente)
7 A.A. 2016/17 sede di Padova 03/10/2016 30/09/2017 PELLOSO CARLO (Presidente)
SCEVOLA ROBERTO GIAMPIERO FRANCESCO (Membro Effettivo)
FALCON MARCO (Supplente)
5 A.A. 2015/16 sede di Padova 01/10/2015 30/09/2016 PELLOSO CARLO (Presidente)
SCEVOLA ROBERTO GIAMPIERO FRANCESCO (Membro Effettivo)
ZANOVELLO SARA LINDA (Membro Effettivo)
FALCON MARCO (Supplente)
3 A.A. 2014/15 sede di Padova 01/10/2014 30/09/2015 PELLOSO CARLO (Presidente)
SCEVOLA ROBERTO GIAMPIERO FRANCESCO (Membro Effettivo)
ZANOVELLO SARA LINDA (Membro Effettivo)
FALCON MARCO (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Si consiglia di sostenere l'esame dopo aver acquisito sufficiente padronanza delle nozioni fondamentali fornite dal corso di Istituzioni di diritto romano.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Dopo un necessario primo ciclo di lezioni incentrate sul problema dell'unitarietà dell'esperienza giuridica in Grecia antica, sulle fonti di cognizione dei cd. diritti greci, nonchè sulle ragioni e sulle conseguenze della mancata emersione nel mondo ellenico di una autentica scientia iuris, il corso intende fornirne una ricognizione approfondita di taluni temi di focale importanza tanto per la conoscenza dell'antichità quanto per una più consapevole comprensione delle radici del pensiero giuridico e delle istituzioni politiche dell'Europa contemporanea: un'Europa, invero, informata più al modello attico del nomos (sistema di normazione scaturente da un'assemblea popolare) che al modello romano del ius (diritto di matrice giurisprudenziale).
Modalita' di esame: Prova orale.

Per gli studenti frequentanti, la prova orale verterà su appunti e materiali dalle lezioni, ovvero - a loro scelta - sui contenuti dei testi consigliati.

Per gli studenti frequentanti, la prova orale può essere sostituita dalla redazione di un elaborato critico su uno degli argomenti trattati a lezione previamente concordato con il docente.
Criteri di valutazione:
Contenuti: 1)Introduzione storica;

2)themis e dike nei poemi omerici;

3)il processo ateniese classico;

4)la persecuzione dell'omicidio in Atene arcaica e classica;

5)influenze greche nel mondo giuridico romano.

Si illustreranno i fondamentali concetti di themis, dike, nomos, physis dikaiou; si analizzerà il passaggio dal 'prèdroit' al 'droit' (con riguardo precipuo al cammino dalla 'vendetta' alla pena, attraverso il medio della cd. poinè-composizione); si approfondiranno gli influssi della 'mentalità democratica' e dell'ideologia arcaica 'teo-fisica' sulla rappresentazione ateniese (tanto da parte di oratori quanto di filosofi) dell'ordinamento giuridico; si studieranno i risvolti processuali e costituzionali del principio 'nomos basileus', con riferimento al diritto attico del V e del IV secolo a.C.; prendendo a modello la persecuzione del phonos (omicidio), si tenterà di dar conto del peculiare atteggiarsi della dialettica 'interesse pubblico - interesse privato'; si affronterà la questione attinente le concrete modalità di 'risoluzione delle controversie' tanto nel mondo omerico (duello ordalico, giuramento, giustizia del re, istor, giustizia dei 'vecchi'), quanto in Gortina (kosmos, dikastas) e in Atene (tribunale eliastico, efeti, Areopago, arbitri); prendendo a paradigma le figure del 'contratto' e delle 'garanzie reali' si studieranno gli influssi esercitati dalla teoria e dalla prassi greche sul mondo giuridico romano.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezioni frontali; seminari di approfondimento in collaborazione con esperti della materia.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Si consiglia agli studenti non frequentanti lo studio sui seguenti testi:

Parte generale -R. Martini, Diritti greci, Bologna, 2005, pp. 9-168;

Parte speciale - C. Pelloso, Themis e dike in Omero. Ai primordi del diritto dei Greci, Milano - Alessandria, 2012 (per l'intero).
Testi di riferimento: