Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Giurisprudenza
GIURISPRUDENZA
Insegnamento
METODOLOGIA E INFORMATICA GIURIDICA
GIN1031722, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2014/15

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Laurea magistrale ciclo unico 5 anni in
GIURISPRUDENZA (Ord. 2014)
GI0270, ordinamento 2014/15, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum GENERICO - SEDE DI PADOVA [999PD]
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese METHODOLOGY AND LAW COMPUTER SCIENCE
Sito della struttura didattica http://www.giurisprudenza.unipd.it
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Diritto Pubblico, Internazionale e Comunitario
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/giurisprudenza/course/view.php?idnumber=2018-GI0270-999PD-2014-GIN1031722-N0
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile CLAUDIO SARRA IUS/20

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
BASE Filosofico-giuridico IUS/20 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso V Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 48 102.0

Calendario
Inizio attività didattiche 24/09/2018
Fine attività didattiche 11/01/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2018/19 Ord.2017

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
14 A.A. 2018/19 sede di Padova 11/10/2018 30/09/2019 SARRA CLAUDIO (Presidente)
MINGARDO LETIZIA (Membro Effettivo)
REGGIO FEDERICO (Membro Effettivo)
FUSELLI STEFANO (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Prerequisiti:
Lo studente deve aver maturato una discreta competenza linguistica e categoriale nonché la capacità di impostare lo studio giuridico su casi.

Sono propedeutici gli esami di Filosofia del diritto, Istituzioni di diritto privato 1 e Istituzioni di diritto pubblico.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Con il superamento della prova di profitto lo studente avrà acquisito le seguenti
a) conoscenze specifiche:
- conoscenze delle principali questioni teoriche e pratiche legate alla natura argomentativa del discorso giuridico;
- conoscenza delle principali problematiche legate all'informatizzazione dell'attività giuridica e i suoi riflessi metodologici.
- conoscenza dell'evoluzione della topica giuridica nell'era digitale;
b) abilità specifiche:
- capacità di ricostruzione delle parti dell'atto giudiziario e di riconoscere gli strumenti retorico-argomentativi impiegati.
Modalita' di esame: L'esame si svolge nella forma di una discussione orale in quanto ciò che consente di verificare l’acquisizione delle conoscenze e delle abilità trasversali e specifiche acquisite.
Criteri di valutazione: Capacità di ricostruzione critica e di discussione sui temi studiati con adeguata compentenza linguistica e concettuale:

- rigore nell'esposizione
- completezza della ricostruzione problematica
- autonomia di valutazione critica
Contenuti: Metodologia della costruzione del discorso giuridico.
Dimostrazione, argomentazione e retorica.

Metodologia giuridica e trasformazione informatica del diritto con cenni di IA, robotica, etica delle nuove tecnologie.

La costruzione retorica del discorso giuridico, dell'atto giudiziario e del parere motivato: legal "drafting", legal "design", parti dell'atto, criteri e schemi di connessione argomentativa, figure retoriche
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Le lezioni si svolgono prevalentemente nella forma della lezione frontale e interattiva durante la quale gli studenti sono costantemente sollecitati ad intervenire proponendo domande di chiarimento e riflessioni personali purché rilevanti ed argomentate.
Ciò consente agli studenti di verificare la progressione dell’apprendimento delle conoscenze e delle abilità previste e di sviluppare la propria capacità critica di discussione.

Inoltre, saranno proposte esercitazioni con discussione di casi giuridici concreti, team working, role playing con simulazione a gruppi di "legal writing", atti di consulenza giuridica e giudiziari (atti di parte e sentenza).

Verranno inoltre illustrate alcune piattaforme di ricerca dell'informazione giuridica e di nuove applicazioni tecnologiche rivolte al mondo del diritto.

Infine, saranno organizzati alcuni seminari con eminenti studiosi delle tematiche discusse per ulteriori approfondimenti.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Testi di riferimento:
a) Appunti dalle lezioni.
b) P. Moro, C. Sarra (a cura di), Tecnodiritto. Temi e problemi di informatica e robotica giuridica, FrancoAngeli, Milano, 2017
c) Paolo Moro, L'arte della scrittura giuridica. Retorica e testo difensivo, Libreria Al Segno, Pordenone 2016.

In alternativa a a)

a1) G. Sartor, L'informatica giuridica e le tecnologie dell'informazione, Giappichelli, Torino 2016, SOLO CAPP. 3, 5, 6
Testi di riferimento:
  • Paolo Moro, Tecnodiritto, temi e problemi di informatica e robotica giuridica. Milano: FrancoAngeli, 2017. Cerca nel catalogo
  • G. Sartor, L'informatica giuridica e le tecnologie dell'informazione. Torino: Giaqppichelli, 2016. Vedi "indicazioni sui materiali di studio" - SOLO CAPP. 3, 5, 6 Cerca nel catalogo
  • Paolo Moro, L'arte della scrittura giuridica. Retorica e testo difensivo. Pordenone: Libreria al Segno, 2016. Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Case study
  • Working in group
  • Problem solving

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Istruzione di qualita' Pace, giustizia e istituzioni forti