Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Giurisprudenza
GIURISPRUDENZA
Insegnamento
DIRITTO COSTITUZIONALE REGIONALE
GI02101944, A.A. 2014/15

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2014/15

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Laurea magistrale ciclo unico 5 anni in
GIURISPRUDENZA (Ord. 2014)
GI0270, ordinamento 2014/15, A.A. 2014/15
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum GENERICO - SEDE DI TREVISO [999TV]
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese CONSTITUTIONAL REGIONAL LAW
Sito della struttura didattica http://www.giurisprudenza.unipd.it
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Diritto Pubblico, Internazionale e Comunitario
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede TREVISO
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile FABIO CORVAJA IUS/08

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINI O INTEGRATIVE D.M.270/04 Attività formative in ambiti disciplinari affini o integrativi a quelli di base e caratterizzanti, anche con riguardo alle culture di contesto e alla formazione interdisciplinare IUS/08 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso A scelta dello studente
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 48 102.0

Calendario
Inizio attività didattiche 22/09/2014
Fine attività didattiche 20/12/2014
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2017

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
15 A.A. 2017/18 sede di Treviso 02/10/2017 30/09/2018 CORVAJA FABIO (Presidente)
AMBROSI ANDREA (Membro Effettivo)
PADULA CARLO (Membro Effettivo)
CONZ MATTEO (Supplente)
14 A.A. 2016/17 sede di Treviso 03/10/2016 30/09/2017 CORVAJA FABIO (Presidente)
AMBROSI ANDREA (Membro Effettivo)
PADULA CARLO (Membro Effettivo)
CONZ MATTEO (Supplente)
11 A.A. 2015/16 sede di Treviso COMMISSIONE STRAORDINARIA 18/07/2016 30/09/2016 AMBROSI ANDREA (Presidente)
CORVAJA FABIO (Membro Effettivo)
PADULA CARLO (Membro Effettivo)
CONZ MATTEO (Supplente)
9 A.A. 2015/16 sede di Treviso 01/10/2015 30/09/2016 CORVAJA FABIO (Presidente)
AMBROSI ANDREA (Membro Effettivo)
PADULA CARLO (Membro Effettivo)
CONZ MATTEO (Supplente)
6 A.A. 2014/15 sede di Treviso 01/10/2014 30/09/2015 CORVAJA FABIO (Presidente)
AMBROSI ANDREA (Membro Effettivo)
PADULA CARLO (Membro Effettivo)
CONZ MATTEO (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: E' propedeutico l'esame di Istituzioni di Diritto pubblico.
Conoscenze e abilita' da acquisire: a) Il corso si propone di fornire conoscenze: gli elementi caratterizzanti dell’autonomia delle regioni, nel quadro della regionalizzazione dello stato, intesa come processo costantemente in evoluzione, dipendente dalla normativa costituzionale, dalla legislazione ordinaria, dalla giurisprudenza costituzionale;
b) si propone anche di fornire competenze: sviluppo delle capacità critiche e argomentative, anche al fine dell’inquadramento e dell’analisi di casi concreti, in ordine ai quali rileva il rapporto tra potestà legislativa statale e potestà legislativa regionale.
Modalita' di esame: Prova orale alla fine del corso.
Criteri di valutazione: La valutazione tiene conto dei seguenti elementi: conoscenza di dati; capacità di esporre i diversi aspetti dell'argomento secondo un ordine coerente; capacità di istituire, se del caso, collegamenti con argomenti diversi; capacità di ragionare su casi concreti.
Per i frequentanti, sarà valutata positivamente la partecipazione attiva a lezioni ed esercitazioni.
Contenuti: I problemi fondamentali e l'evoluzione del sistema regionale italiano. L'autonomia statutaria e l'organizzazione regionale. Il riparto della funzione normativa tra Stato e Regioni. Il principio di sussidiarietà e il riparto delle funzioni amministrative.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Sono previste esercitazioni.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: R. Bin - G. Falcon (a cura di), Diritto regionale, il Mulino, 2012.

Non saranno oggetto d'esame le seguenti parti del testo: il cap. I; il cap. II; il cap. VIII; il cap. IX; del cap. X, il paragrafo 2;

oppure, in alternativa:

P. Caretti - G. Tarli Barbieri, Diritto regionale, 3 ed., Torino, Giappichelli, 2012.

Non saranno oggetto d'esame le seguenti parti del testo: il cap. II; del cap. III, i paragrafi n. 2.1.2, n. 2.1.2.1, n. 2.1.2.2, n. 2.1.2.3, n. 3.10; del cap. IV, i paragrafi n. 1.7, n. 1.8, n. 2.1, n. 2.2, n. 2.3, n. 2.4, n. 2.5, n. 2.6, n. 3.2.3, n. 3.2.4, n. 3.2.5, n. 4.9; del cap. V, i paragrafi n. 9, n. 10, n. 11, n. 12, n. 13, n. 14, n. 14.1; del cap. VI, i paragrafi n. 9, n. 10, n. 11; del cap. VII, i paragrafi n. 2.1, n. 2.2.
Testi di riferimento:
  • Paolo Caretti, Giovanni Tarli Barbieri, Diritto regionale. Torino: Giappichelli, 2012. importante: v. campo "eventuali indicazioni sui materiali di studio" Cerca nel catalogo
  • Roberto Bin, Giandomenico Falcon, Diritto regionale. Bologna: il Mulino, 2012. importante: v. campo "eventuali indicazioni sui materiali di studio" Cerca nel catalogo