Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Medicina e Chirurgia
FARMACIA
Insegnamento
FITOFARMACIA
MEP3051906, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2014/15

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Laurea magistrale ciclo unico 5 anni in
FARMACIA (Ord. 2009)
FA1732, ordinamento 2009/10, A.A. 2018/19
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese PHYTOPHARMACY
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Scienze del Farmaco (DSF)
Sito E-Learning https://elearning.unipd.it/dsf/course/view.php?idnumber=2018-FA1732-000ZZ-2014-MEP3051906-N0
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile RAFFAELLA FILIPPINI BIO/15

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative BIO/15 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso V Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 48 102.0

Calendario
Inizio attività didattiche 01/10/2018
Fine attività didattiche 18/01/2019
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2018

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
6 Commissione a.a. 2018/19 03/12/2018 30/09/2019 FILIPPINI RAFFAELLA (Presidente)
CANIATO ROSAMARIA (Membro Effettivo)
PIOVAN ANNA (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: Le conoscenze acquisite con i corsi di Biologia vegetale/Botanica Farmaceutica, Farmacologia e Farmacognosia rappresentano un importante punto di partenza su cui sviluppare il contenuto del corso.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Lo studente avrà modo di acquisire strumenti conoscitivi, soprattutto di carattere applicativo, che gli consentiranno di affrontare criticamente le molteplici problematiche connesse all’uso dei prodotti di origine vegetale in ambito terapeutico-salutistico, anche in riferimento ad approcci terapeutici non convenzionali.
Modalita' di esame: L'esame prevede una prova orale, durante la quale vengono discussi diversi argomenti non solo per permettere la verifica dell'apprendimento, ma anche la verifica della capacità di interconnettere e utilizzare le conoscenze acquisite durante l'intero percorso di studio in un approccio di "problem solving".
Criteri di valutazione: La valutazione della preparazione dello studente si baserà sull'accertare:
- la comprensione degli argomenti trattati;
- la capacità di orientamento dello studente;
- la capacità di affrontare un problema specifico in modo critico e informato.
Nello specifico lo studente dovrà dimostrare di conoscere non solo le caratteristiche peculiari dei prodotti di origine vegetale, ma anche di avere acquisito gli strumenti funzionali alla valutazione della qualità, alla scelta critica, al consiglio razionale.
Contenuti: - Introduzione al corso: fattori che hanno determinato la crescita dell’uso dei prodotti a base di piante.
- La Fitoterapia basata sull’evidenza e la complessità dei prodotti a base di piante.
- Il fitocomplesso: caratteristiche peculiari; attività del fitocomplesso: un esempio di polifarmacologia e network pharmacology.
- Fitoterapico vs farmaco monomolecolare.
- Importanza del controllo di qualità dei fitopreparati.
- Il ruolo del farmacista nella qualità dell'informazione.
- Dalla pianta all’estratto: raccolta, preparazione, metodi estrattivi. Particolare attenzione sarà dedicata all’utilizzo delle diverse metodiche estrattive in funzione delle caratteristiche fisico-chimiche dei principi attivi. Saranno valutate in senso critico le tecniche classiche e le tecniche più recenti di preparazione ed estrazione di una droga in funzione della necessità di garantire lo standard di qualità del prodotto finale, dell’impatto ambientale e dei costi.
- Le droghe da tisana: caratteristiche, preparazione e controllo qualità, uso razionale.
- Estratto: dall'estratto primario all'estratto purificato e alla sostanza pura.
- I principali tipi di estratti: dall’estratto liquido all’estratto secco e relativi esempi.
- Estratti multi-frazionati.
- Concetto di standardizzazione e di standardizzazione del titolo. Markers di standardizzazione e tipologie di estratti standardizzati; informazioni e controlli necessari per garantire la qualità standardizzata di un fitopreparato.
- Problematiche legate alla scarsa biodisponibilità dei fitocostituenti: strategie per aumentare la biodisponibilità e/o migliorare l'attività (co-grinding, Fitosomi, fitopreparati a rilascio controllato).
- Herbal Bioenhancers.
- Valutazione della fitoequivalenza: importanza e fattibilità.
- Tipologie di prodotti presenti in commercio a base di piante: fitoterapico, integratore alimentare, “nutraceutico”, cibo funzionale, novel food, dispositivo medico, nanofood, excipient food. Le singole tipologie di prodotto saranno brevemente definite dal punto di vista legislativo e contestualizzate nella complessa realtà terapeutico-salutistico-commerciale.
- Medicine Complementari Alternative (CAM): erbalismo, aromaterapia, fiori di Bach, gemmoterapia, medicina antroposofica. La trattazione di questi approcci terapeutici alternativi di impostazione olistica, che prevedono l’utilizzo di rimedi a base vegetale, ha lo scopo principale di chiarire la loro collocazione al di fuori della fitoterapia classica basata sull’evidenza.
- Omeopatia e prodotti omeopatici: approccio omeopatico vs approccio allopatico.
- Discussione su fitocostituenti, classi di fitocostituenti, estratti e loro associazioni, con particolare attenzione a prodotti recentemente scoperti o rivalutati che rivestano interesse farmaceutico, alimentare e cosmetico.
- Analisi critica di prodotti a base di piante presenti in commercio: formulazione e stabilità; valutazione di prodotti mono e pluricomponente; quantità di estratto e dose giornaliera; “indicazioni”; interazioni ed effetti avversi;
- Esempi di interazioni fra terapie farmacologiche convenzionali e fitoderivati.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Attività didattica frontale con proiezione di slides.
Durante le lezioni saranno affrontate problematiche relative all’utilizzo delle piante in campo farmaceutico, alimentare e cosmetico, soffermandosi sull’esame di aspetti di carattere sia teorico che pratico-applicativo. Le lezioni prevedono l'illustrazione di esempi pratici per far acquisire allo studente gli strumenti critici necessari e funzionali ad un uso corretto delle piante medicinali/alimentari e a un’adeguata valutazione dei fitopreparati utilizzati sia nell’ambito della fitoterapia che in approcci terapeutici non convenzionali.
Sono previsti momenti di discussione su argomenti proposti dal docente e dagli studenti. La discussione può prendere spunto da lavori bibliografici o da problematiche riferite dagli studenti, emerse per esempio, durante il periodo di tirocinio in farmacia.
Gruppi di studenti, su base volontaria, hanno la possibilità di condividere e discutere, mediante una breve presentazione, tematiche specifiche.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Le presentazioni powerpoint utilizzate durante le lezioni saranno a disposizione degli studenti. È fondamentale, tuttavia, che tale materiale venga integrato con gli appunti di lezione o con la consultazione di testi di riferimento.
Testi di riferimento:
  • Firenzuoli Fabio, Fitoterapia. Guida all'uso clinico delle piante medicinali. Milano: Elsevier, 2009. consultazione Cerca nel catalogo
  • Capasso F, Grandolini G, Izzo AA, Fitoterapia - Impigo razionale delle droghe vegetali. --: Springer-Verlag Italia, 2006. consultazione Cerca nel catalogo
  • Barnes Joanne, Anderson Linda A, Phillipson J David, Herbal Medicines. --: Pharmaceutical Press, 2007. consultazione Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Case study
  • Interactive lecturing
  • Questioning

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Salute e Benessere