Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Medicina e Chirurgia
MEDICINA E CHIRURGIA
Insegnamento
METODOLOGIA CLINICA E SEMEIOTICA MEDICA (PERCORSO BIOMEDICO) (Logistica Treviso)
MEP4069257, A.A. 2017/18

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2014/15

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Laurea magistrale ciclo unico 6 anni in
MEDICINA E CHIRURGIA (Ord. 2009)
ME1729, ordinamento 2009/10, A.A. 2017/18
Sf0102
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 12.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese CLINICAL METHODOLOGY AND MEDICAL SEMIOTICS
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Medicina (DIMED)
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta Insegnamento riservato SOLO agli iscritti al corso di MEDICINA E CHIRURGIA (Ord. 2009)

Docenti
Responsabile MARCO ROSSATO MED/09
Altri docenti FRANCESCO ENRICO D'AMICO MED/18
ANNA ZAIRA MANFE'
EGLE PERISSINOTTO MED/01

Mutuante
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
MEP4069257 METODOLOGIA CLINICA E SEMEIOTICA MEDICA (PERCORSO BIOMEDICO) (Logistica Treviso) MARCO ROSSATO ME1726

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative MED/46 4.0
CARATTERIZZANTE Fisiopatologia, metodologia clinica, propedeutica clinica e sistematica medico-chirurgica MED/09 3.0
CARATTERIZZANTE Fisiopatologia, metodologia clinica, propedeutica clinica e sistematica medico-chirurgica MED/18 2.0
CARATTERIZZANTE Inglese scientifico e abilità linguistiche, informatiche e relazionali, pedagogia medica, tecnologie avanzate e a distanza di informazione e comunicazione MED/01 2.0
CARATTERIZZANTE Medicina delle attività motorie e del benessere MED/09 1.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso IV Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
ATTIVITÀ DIDATTICHE A PICCOLI GRUPPI 0.0 48 0.0
LEZIONE 12.0 96 204.0

Calendario
Inizio attività didattiche 02/10/2017
Fine attività didattiche 19/01/2018
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2015

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
2 COMMISSIONE DI ESAME DI METODOLOGIA CLINICA E SEMEIOTICA MEDICA (PERCORSO BIOMEDICO) A.A. 2017/2018 LOGISTICA DI TREVISO 01/10/2017 31/12/2019 ROSSATO MARCO (Presidente)
MANFE' ANNA ZAIRA (Membro Effettivo)
PERISSINOTTO EGLE (Membro Effettivo)
SELLA STEFANIA (Membro Effettivo)
1 COMMISSIONE DI ESAME DI METODOLOGIA CLINICA E SEMEIOTICA MEDICA (PERCORSO BIOMEDICO) A.A. 2017/2018 02/10/2017 31/12/2019 BUSETTO LUCA (Presidente)
PAGANO CLAUDIO (Membro Effettivo)

Syllabus
Prerequisiti: Contenuti e obiettivi dei corsi integrati del primo triennio, in particolare avere superato l’esame di fisiopatologia medica.
OBIETTIVI GENERALI
Il corso di Metodologia Clinica e Semeiotica Medica rappresenta il momento di integrazione tra le conoscenze di base e fisiopatologiche acquisite dallo studente nel primo triennio e l’espressione delle malattie per una corretta interpretazione diagnostica.
Allo studente pertanto verranno illustrate le metodiche di:
-Raccolta della storia clinica (anamnesi) sia di carattere generale, che in particolare relazione alla motivazione di richiesta di valutazione da parte di un medico.
-Definizione di sintomi e segni
-Compilazione della cartella anamnestica anche in relazione alle recenti evoluzioni di tipo informatico relative alla dematerializzazione della documentazione clinica (cartella clinica informatizzata).
-Impostazione dei problemi clinici
-Conoscenza teorica ed esecuzione pratica delle tecniche semeiologiche dei singoli organi ed apparati per la definizione, attraverso i sintomi e i segni clinici, delle condizioni di salute e/o malattia del paziente.
Conoscenze e abilita' da acquisire: -Conoscenza delle principali procedure di semeiotica funzionale (strumentale e di laboratorio) volte all’approfondimento delle informazioni emerse dall'anamnesi e dall’esame obiettivo.
-Interpretazione dei sintomi, dei segni clinici e dei reperti laboratoristici e strumentali e loro inquadramento nel processo fisiopatologico alla base della malattia per una corretta deduzione clinico-diagnostica in relazione alle possibili diagnosi differenziali di malattia.
-Conoscenza dei principi di probabilità, sensibilità, specificità e valore predittivo positivo e negativo.

OBIETTIVI SPECIFICI
Al termine del Corso lo Studente deve essere in grado di:
-impostare l'atteggiamento e il linguaggio più opportuni in rapporto alle condizioni ambientali (ambulatorio, luogo di cura etc) e a quelle del paziente, per la corretta esecuzione dell'anamnesi e dell'es. obiettivo;
-raccogliere accuratamente l'anamnesi, riportando le conclusioni della documentazione sanitaria pregressa ed elencando i vari sintomi e segni clinici, correlandoli tra loro secondo un percorso razionale di tipo fisiopatologico.
-effettuare l'esame obiettivo generale e dei singoli apparati.
-valutare criticamente il significato dei sintomi, dei segni clinici, e dai dati laboratoristici e strumentali.
-compilare nelle sue varie sezioni ed aggiornare la cartella clinica, usando la corretta terminologia medica.
-applicare il ragionamento metodologico-clinico al paziente.
Modalita' di esame: L'esame sarà diviso in una prova pratica sul paziente in cui a ciascuno studente verrà assegnato (quando possibile in relazione alla logistica della specifica sede di insegnamento) un caso clinico del quale dovrà, in sede di esame:
-saper presentare l’anamnesi raccolta e l’esame obiettivo, mostrando di essere in grado di fornire l'interpretazione fisiopatologica dei principali sintomi e segni;
-sapere individuare e proporre, secondo il ragionamento metodologico e fisiopatologico, i complessi sindromici presenti nello specifico caso clinico.
-impostare la diagnostica di laboratorio e strumentale morfo-funzionale per la comprensione di quanto emerso dall’anamnesi e dall’esame obiettivo.
Seguirà un esame orale di verifica dell'apprendimento generale.
Criteri di valutazione: I criteri di valutazione comprenderanno:
-la verifica delle presenze alle lezioni.
-la verifica della conoscenza da parte dello studente dell'apprendimento degli strumenti logici del ragionamento clinico.
-la verifica della conoscenza parte dello studente degli aspetti fenomenologici (segni e sintomi) tipici delle alterazioni riguardanti i principali apparati dell'organismo umano.
-la verifica della conoscenza da parte dello studente degli aspetti relazionali del rapporto medico-paziente
Contenuti: Metodologia Clinica:
Principi di metodologia del ragionamento clinico
-Scienza Moderna e Scienza Medica
-Principi generali di logica
-La metodologia della scienza e nella medicina
-La metodologia clinica

Semeiologia generale:
-Approccio al colloquio clinico mirato alla corretta e completa raccolta della sintomatologia del paziente (Anamnesi familiare, fisiologica, patologica remota e patologica prossima).
-esame obiettivo (E.O.):

E.O. Generale
E.O. Capo e Collo
E.O. Torace-Apparato Respiratorio: reperti obiettivi fisiologici, reperti obiettivi in corso di versamento pleurico, pneumotorace, atelettasia polmonare, polmonite, enfisema polmonare, bronchite acuta e cronica, asma bronchiale, edema polmonare acuto, embolia polmonare e pleurite, esplorazione funzionale della respirazione, esame dell’espettorato, toracentesi ed esame del liquido pleurico, significati ed utilità della –radiografia del torace, della tomografia assiale computerizzata polmonare, della scintigrafia polmonare, della broncoscopia.

E.O. Apparato Cardiovascolare: anamnesi specifica ed esame obiettivo del cuore, alterazione dei toni cardiaci, soffi cardiaci, sfregamenti pericardici, esame di laboratorio nell’infarto del miocardio, caratteri del polso, elettrocardiogramma normale e alterazioni più comuni (fibrillazione e flutter atriale, ischemia, infarto), indagini strumentali in cardiologia: significato e utilità di ecocardiogramma, cateterismo cardiaco, coronarografia, scintigrafia miocardica, eco-doppler dei tronchi sovraortici, fattori di rischio cardiovascolare, polsi arteriosi periferici: sedi e caratteri; ischemia arteriosa periferica, segni obiettivi di ostruzione della vena cava superiore e inferiore, flebotrombosi e tromboflebite.
E.O. Mammelle
E.O. Addome: reperti obiettivi, esami di funzionalità epatica, biliare e pancreatica, ecografia e tomografia assiale computerizzata, parancentesi, circolazione epatica e ipertensione portale.
E.O. Apparato uro-genitale: reni e vie urinarie: reperti obiettivi, esame delle urine completo e urocoltura, valutazione della funzione renale, indagini radiologiche ed endoscopiche dell’apparato genito-urinario.
E.O. Apparato locomotore.
E.O. Sistema Nervoso: esame obiettivo neurologico; le principali sindromi neurologiche.
- Segni e sintomi di malattia: febbre, tosse, dispnea, cianosi, astenia, anoressia, vomito, diarrea, stipsi, meteorismo, occlusione intestinale, ittero, edema, ascite, cardiopalmo e palpitazioni, dolore toracico, dolore addominale, cefalea, vertigine, lipotimia e sincope, stress e shock, coma, ictus cerebrale, emorragie, disuria, oliguria, anuria, poliuria, ematuria, prurito e dermatosi di interesse internistico, malnutrizione, ipertensione e ipotensione.
Sangue e organi emopoetici: globuli rossi, globuli bianchi, piastrine, velocità di eritrosedimentazione, emostasi, emocoltura, reperti obiettivi patologici e metodi di studio di milza e linfonodi, agobiopsia midollare. Sistema immunitario: gruppi sanguigni, immunoglobuline, autoanticorpi, sottopopolazioni linfocitarie, shock allergico, principali test di allergia.
-Approccio metodologico alle malattie sistemiche e a quelle infiammatorie acute e croniche
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Gli obiettivi formativi del corso saranno perseguiti ripartendoli tra i seguenti tre livelli didattici:
1. Lezioni Frontali. trattando due aspetti:
-Metodologico: Gli Studenti dovranno apprendere le varie tappe del ragionamento sperimentale e clinico nei loro aspetti logici, argomentativi e la complessità (relazionale, psicologica, etica) del rapporto medico-paziente.
-Semeiologico: lo studente dovrà conoscere gli aspetti fenomenologici (segni e sintomi) tipici delle alterazioni riguardanti i principali apparati dell'organismo umano sapendone ricostruire i meccanismi fisiopatologico sottostanti.
2. Esercitazioni: lo studente frequenterà un reparto di medicina interna per apprendere la corretta esecuzione della raccolta anamnestica direttamente dal paziente e la corretta esecuzione dell’esame obiettivo visita. Tale occasione sarà fondamentale per riconoscere i principali segni e sintomi delle malattie.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Testi consigliati:
- Fradà/Fradà: Semeiotica medica nell' adulto e nell' anziano - Metodologia clinica ed esplorazione morfofunzionale. Editore: Piccin , Edizione: V 2014
-Dioguardi/Sanna Moderni aspetti di semeiotica medica - Segni sintomi e malattie. Editore: SEU, Edizione: VI 2011.
-G. Tamburino: Il Nuovo Rasario: Semeiotica e Metodologia Medica, Idelson, 2011


Testi consultazione:
-G. Federspil: Logica Clinica, ed. McGraw-Hill 2004
-B. Bates: Approccio clinico al paziente. Guida all'anamnesi e all'esame obiettivo, McGraw-Hill, 2003.

Sarà inoltre messo a disposizione degli studenti tutto il materiale didattico utilizzato durante le lezioni frontali.
Testi di riferimento: