Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA
Insegnamento
ETICA DELLA PROFESSIONE DOCENTE E PEDAGOGIA DELLE FAMIGLIE (Sede di Verona)
SUP3050888, A.A. 2018/19

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2014/15

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Laurea magistrale ciclo unico 5 anni in
SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA (Ord. 2011)
IA1870, ordinamento 2011/12, A.A. 2018/19
Sf1202
porta questa
pagina con te
Curriculum Percorso Comune
Crediti formativi 8.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese ETHICS OF THE TEACHING PROFESSION AND FAMILIES PEDAGOGY
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata (FISPPA)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede VERONA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta Insegnamento riservato SOLO agli iscritti al corso di SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA (Ord. 2011)

Docenti
Responsabile PAOLA DUSI

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
BASE Pedagogia generale e sociale M-PED/01 8.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso V Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 8.0 60 140.0

Calendario
Inizio attività didattiche 01/10/2018
Fine attività didattiche 18/01/2019

Syllabus
Prerequisiti:
Conoscenze e abilita' da acquisire:
Modalita' di esame: La modalità di esame è in via di definizione
Criteri di valutazione:
Contenuti: - i doveri dell’insegnante: le norme di legge e il codice della coscienza individuale;
- il diritto alla protezione e alla cura dei bambini e delle bambine in quanto persone;
- le diverse forme di maltrattamento di bambini e bambine perpetrate più o meno consapevolmente e intenzionalmente dagli adulti (luoghi, tempi, modi, attori del maltrattamento);
- le ‘emergenze educative’, ovvero le situazioni critiche e verosimilmente sfavorevoli relativamente al benessere dei bambini e delle bambine (separazione dei genitori, eventi luttuosi o di malattia, nuove configurazioni delle famiglie non ancora socialmente accettate, ecc.);
- la prevenzione e/o la presa in carico delle forme di maltrattamento dei bambini e delle bambine tra di loro, in primis è doveroso e imprescindibile il riferimento al bullismo, favorito sovente dalle nuove tecnologie (cyberbullismo);
- il rapporto con i genitori nell’ottica dell’alleanza tra attori educativi interni alla scuola ed esterni, in particolare il rapporto con i genitori ‘difficili’.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento:
Eventuali indicazioni sui materiali di studio:
Testi di riferimento: