Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Ingegneria
INGEGNERIA MECCANICA
Insegnamento
SISTEMI INTEGRATI DI FABBRICAZIONE
IN02119521, A.A. 2014/15

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2014/15

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
INGEGNERIA MECCANICA
IN0518, ordinamento 2011/12, A.A. 2014/15
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese INTEGRATED FABRICATION SYSTEMS
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Ingegneria Industriale (DII)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile PAOLO FRANCESCO BARIANI

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Ingegneria meccanica ING-IND/16 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 72 153.0

Calendario
Inizio attività didattiche 02/03/2015
Fine attività didattiche 12/06/2015
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2011

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
24 A.A. 2016/17 01/10/2016 30/11/2017 BARIANI PAOLO FRANCESCO (Presidente)
BRUSCHI STEFANIA (Membro Effettivo)
GHIOTTI ANDREA (Supplente)
23 A.A. 2015/16 01/10/2015 30/11/2016 BARIANI PAOLO FRANCESCO (Presidente)
BRUSCHI STEFANIA (Membro Effettivo)
GHIOTTI ANDREA (Supplente)
22 anno accademico 2014/15 01/10/2014 30/09/2015 BARIANI PAOLO FRANCESCO (Presidente)
BRUSCHI STEFANIA (Membro Effettivo)
GHIOTTI ANDREA (Supplente)
SAVIO ENRICO (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Nessuno
Conoscenze e abilita' da acquisire: Avere un quadro completo ed organico dei sistemi software e hardware che concorrono allo sviluppo e alla fabbricazione del prodotto. In questo quadro sono evidenziati obiettivi ed approcci delle principali tecniche Computer Assisted e gli elementi di integrazione nell'architettura funzionale e softaware dei sistemi.
Apprendere, attraverso la loro applicazione, le tecniche di QFD (Quality Function Deployment) e di DFMA (Design for Assembly and Manufacture) e le tecniche Computer Assisted quali il CAD e il CAE di processo, il CAM e le tecniche RP&RT (Rapid Prototyping and Rapid Tooling).
Modalita' di esame: Prova scritta, eventualmente integrabile con una prova orale e/o la discussione di un progetto.
Criteri di valutazione: Nel valutare il livello di preparazione dello studente si terrà conto del grado di apprendimento di quanto svolto durante l'insegnamento, sulla capacità di applicare con diligenza i metodi e le tecniche apprese e, non da ultimo, sulla chiarezza espositiva e sulla capacità di sintesi negli elaborati.
Contenuti: Il ciclo di vita del prodotto nel sistema che lo concepisce, lo sviluppa e lo produce.
L'approccio e l'organizzazione tradizionale delle attività per lo sviluppo di un nuovo prodotto: costi decisi e costi attivati; engineering changes.
Il Concurrent Engineering (CE): approccio e organizzazione delle attività; le tecniche del CE.
Lo sviluppo concettuale del prodotto: analisi delle customer needs e il Quality Function Deployments (QFD).
Il Design FOR X e il Design for Manufacture and Assembly (DFMA).
Il Design for Manual Assembly (DFA): handlyng, insertion, minimum part criteria, product redesign.
Il Design for Disassembly and Environment (DFE).
Computer Aided Design (CAD): i diversi approcci alla modellazione geometrica; architetture di sistemi CAD.
Computer Aided Engineering (CAE) di processo: gli approcci alla prototipazione virtuale del processo produttivo.
Computer Aided Manufacture (CAM): architetture dei sistemi CNC; strategie di lavorazione nei sistemi CNC; sistemi per il part programming; manual part programming (codici ISO) e generazione di part programs con software CAD-CAM.
La generazione di modelli CAD mediante digitalizzazione di oggetti fisici: le tecniche di digitalizzazione, i sistemi CMM e la Reverse Enginerring (RE).
Interscambio dei dati tra sistemi.
La prototipazione del prodotto e del processo produttivo: obiettivi e tipologie di prototipi; le diverse tecnologie per la prototipazione fisica del prodotto; il Rapid Prototyping (RP) e il Rapid Tooling (RT).
Il Product Lifecycle Engineering (PLM): obiettivi e architettura dei sistemi PLM.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: L'insegnamento prevede lezioni frontali in aula (per il 50% circa), lezioni ed esercitazioni in aula informatica (per il 40% circa)e lezioni ed esercitazioni in laboratorio sperimentale.
Le lezioni frontali potranno comprendere seminari tenuti da esperti delle imprese fornitrici e/o utilizzatrici delle tecnologie di interesse per l'insegnamento.
Durante l'insegnamento è prevista, inoltre,la visita agli impianti produttivi di aziende manifatturiere.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Il materiale di studio comprende:
- appunti dalle lezioni (a cura dello studente);
- lucidi utilizzati a lezione(download dal sito web dell'insegnamento)
- tutorials e manuali del software utilizzato(download dal sito web dell'insegnamento);
- capitoli di testi di riferimento e per consultazione (vedi punto successivo) con indicazioni fornite nel sito web dell'insegnamento.
Testi di riferimento:
  • G. Boothroyd, P. Dewhurst, W. Knight, Product Design for Manufacture and Assembly, 2nd ed.. --: Marcel Dekker, 2002. Cerca nel catalogo
  • K. Lee, Principles of CAD/CAM/CAE Systems. --: Addison Wesley, 2006. Cerca nel catalogo
  • Groover M.P., Automation, Production Systems, and Computer-Integrated Manufacturing, 3rd edition. --: Prentice Hall, 2007. Cerca nel catalogo