Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Ingegneria
INGEGNERIA ELETTRONICA
Insegnamento
CHIMICA PER L'ELETTRONICA
IN01122480, A.A. 2014/15

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2014/15

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
INGEGNERIA ELETTRONICA
IN0520, ordinamento 2008/09, A.A. 2014/15
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese CHEMISTRY FOR ELECTRONICS
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Ingegneria dell'Informazione (DEI)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile ROBERTA BERTANI CHIM/07

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative CHIM/07 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 48 102.0

Calendario
Inizio attività didattiche 02/03/2015
Fine attività didattiche 12/06/2015
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2019

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
5 A.A. 2014/2015 01/10/2014 30/09/2016 BERTANI ROBERTA (Presidente)
SGARBOSSA PAOLO (Membro Effettivo)
MOZZON MIRTO (Supplente)
01/10/2013 15/03/2015 BERTANI ROBERTA (Presidente)
SGARBOSSA PAOLO (Membro Effettivo)
MOZZON MIRTO (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Conoscenze di base di chimica: struttura atomica, configurazione elettronica degli elementi, la tavola periodica.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso si propone di fornire allo studente le conoscenze di base per la comprensione e la razionalizzazione del comportamento chimico-fisico della materia nonché un approfondimento sulla natura chimica dei materiali utilizzati nelle diverse tipologie di dispositivi elettronici. Obiettivo è quello di chiarire la relazione tra struttura chimica e proprietà dei materiali anche in riferimento alle problematiche tecnologiche tuttora aperte.
Modalita' di esame: l'esame si compone di due parti:
(i)la prima parte consiste in un compito scritto con risposte a domande aperte su argomenti del corso
(ii) la seconda consiste nello svolgimento di una tesina di approfondimento su uno degli argomenti del corso concordato col docente e nella presentazione orale del lavoro svolto.
Criteri di valutazione: Le due parti dell'esame contribuiscono ciascuna per il 50% alla valutazione finale.
il voto della prima parte ha origine da un punteggio da 1 a 3 per ognuna delle 5 domande contenute nel compito in virtù della correttezza e completezza delle risposte.
il voto della seconda parte deriva da una valutazione della cura con cui è stata condotta la ricerca bibliografica sull'argomento prescelto, la sua organizzazione in un discorso coerente ma conciso, la capacità di evidenziare problemi aperti e prospettive di ricerca nello specifico ambito, nonchè nella chiarezza espositiva.
Contenuti: A) Struttura atomica della materia. Struttura elettronica degli atomi. Tavola periodica e proprietà periodiche. Il legame chimico. Reazioni chimiche: Aspetti termodinamici e cinetici. Cenni di elettrochimica. Le pile. Elementi di chimica organica.
B) Struttura e legame nei materiali elettronici.
Interazione di legame nei solidi. I materiali cristallini e non cristallini. Difetti nei solidi cristallini. Il modello a bande nei solidi cristallini: materiali isolanti e conduttori. I semiconduttori intrinseci ed estrinseci di tipo n e p. Cristalli semiconduttori. Processi tecnologici di lavorazione dei materiali semiconduttori. Tecniche di drogaggio.
Interfacce e strutture di piccole dimensioni. Tecniche di deposizione. Film sottili.
Tecniche di produzione di dispositivi elettronici. Materiali elettro-ottici
Materiali per l’ottica non lineare.
La chimica dei cristalli liquidi. Applicazioni
Caratterizzazione dei materiali semiconduttori.
Materiali magnetici.
B) Interazione materia-radiazione elettromagnetica.
Spettri vibrazionali, rotazionali .
Transizioni elettroniche.
Materiali per sistemi laser
Il destino degli stati elettronicamente eccitati :Fluorescenza e fosforescenza
C) Oligomeri e polimeri per l’elettronica. Oligomeri idrocarburici, oligotiofeni, oligotetratiofulvaleni, derivati pirrolici, complessi oligomerici metallici. Eccitazione elettroniche di oligomeri coniugati.
Dagli oligomeri ai polimeri.
Proprietà ottiche non lineari di oligomeri e polimeri.
Proprietà elettrochimiche.
Polimeri conduttori
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: il corso viene erogato con lezioni frontali (utilizzando slides in power point) e integrato con visite a laboratori strumentali di interesse (microscopia elettronica, spettroscopia, analisi chimica).
Al termine della lezione il docente è disponibile a fornire ulteriori spiegazioni sugli argomenti di lezione e su appuntamento
il docente è sempre disponibile ad un colloquio con gli studenti.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Le diapositive utilizzate a lezione vengono fornite allo studente.
Inoltre viene fornito materiale didattico di approfondimento su specifici argomenti di particolare rilevanza.
E' in preparazione una dispensa.
Per consultazione sono utili:
1)SZE, Dispositivi a semiconduttore, Hoepli
2)C.Kittel Introduzione alla fisica dello stato solido,CEA
3)W.S. Smith e J.Hashemi, Scienza e Tecnologia dei materiali, Mc GrawHill
4)D.W.Callister, Scienza e Ingegneria dei materiali, EDISES
Testi di riferimento: