Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
SCIENZE STORICHE
Insegnamento
STORIA DELL'EUROPA CONTEMPORANEA
LE02122757, A.A. 2014/15

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2014/15

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
SCIENZE STORICHE
LE0607, ordinamento 2013/14, A.A. 2014/15
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese HISTORY OF CONTEMPORARY EUROPE
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Scienze Storiche Geografiche e dell'Antichità (DISSGeA)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile GIULIA ALBANESE M-STO/04

Mutuazioni
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
LE01122757 STORIA DELL'EUROPA CONTEMPORANEA GIULIA ALBANESE LE0611
LE02122757 STORIA DELL'EUROPA CONTEMPORANEA GIULIA ALBANESE IF0314

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Storia generale ed europea M-STO/04 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 63 162.0

Calendario
Inizio attività didattiche 02/03/2015
Fine attività didattiche 12/06/2015
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2017

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
5 Commissione 2016/17 01/12/2016 30/11/2019 ALBANESE GIULIA (Presidente)
MILLAN MATTEO (Membro Effettivo)
FRANCIA ENRICO (Supplente)
3 Commissione 2014/15 01/10/2014 30/09/2015 ALBANESE GIULIA (Presidente)
FRANCIA ENRICO (Membro Effettivo)
MILLAN MATTEO (Supplente)
SORBA CARLOTTA (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Si consiglia di aver già sostenuto un esame di storia contemporanea nel corso della laurea triennale o un ripasso del manuale per avere un quadro complessivo dei problemi relativi alla storia d’Europa tra la fine del XIX secolo e la metà del XX secolo.
Conoscenze e abilita' da acquisire: L’obiettivo di questo corso non è solo che gli studenti conoscano approfonditamente la nascita, lo sviluppo e le conseguenze del sorgere e dell’affermarsi dei movimenti e dei regimi fascisti e autoritari in Europa e il dibattito interpretativo che, fin dal loro sorgere, si è sviluppato su di essi, ma anche che, anche attraverso questo corso, sviluppino capacità di leggere, analizzare e commentare criticamente documenti e testi storiografici in italiano o in altre lingue, comparare eventi e contesti storici, considerare come i diversi approcci e metodi storiografici influiscano nella nostra conoscenza dei processi storici.
Modalita' di esame: L’esame è orale e prevede diverse modalità di svolgimento per frequentati e non frequentanti.
Agli studenti frequentanti (9 - 6CFU) si richiede:
- la partecipazione attiva alle lezioni, attraverso la lettura dei testi proposti e con la preparazione di almeno una relazione orale da esporre durante il corso (qualora il numero di studenti lo consenta);
- la preparazione di una tesina relativa al corso monografico di 8-10 cartelle scritta sulla base di un tema e di una bibliografia preventivamente concordati con la docente e la discussione della tesina e dei principali temi del corso nel corso dell’esame. Gli studenti frequentanti sono tenuti a presentare le tesine alla docente via mail almeno una settimana prima dello svolgimento dell’esame.

Agli studenti non frequentanti si richiede una prova orale sulla base di una bibliografia concordata con la docente.
Coloro che non hanno sostenuto almeno un esame universitario di storia contemporanea sono tenuti a preparare anche un manuale di storia contemporanea ( tra i consigliati i manuali di Alberto Mario Banti – Detti Gozzini)
Criteri di valutazione: Le competenze storiche e storiografiche, le capacità critiche e di argomentazione, di connettere e di comparare fatti, eventi e interpretazioni saranno tra i criteri guida per la valutazione della partecipazione al corso, della tesina e della prova orale conclusiva.
Contenuti: Il corso sarà dedicato alla nascita e allo sviluppo – e alla caduta - di movimenti e regimi politici autoritari e fascisti nell’Europa tra le due guerre. Il corso si svilupperà attraverso un percorso tematico e cronologico e prenderà in considerazione lo sviluppo della crisi delle istituzioni liberali nell’Europa del dopoguerra, la nascita e lo sviluppo di movimenti fascisti e fascistizzanti, la creazione di regimi fascisti e autoritari nell’Europa degli anni Venti e Trenta, ma anche le politiche della violenza e della repressione nei movimenti e nei regimi fascisti, la costruzione del ‘consenso’, le politiche sulle donne, le politiche demografiche e le politiche razziste messe in atto da questi regimi e le politiche attuate dai regimi fascisti durante la guerra e le politiche di occupazione. Particolare attenzione sarà rivolta quindi al ruolo della violenza, delle pratiche repressive, alla modificazione del ruolo dello Stato nel rapporto con la società e tra i generi e alla costruzione di un nuovo modo di pensare e di vivere la politica all’interno di questi regimi, con una trasformazione dell’idea di nazione e del concetto di Europa.
Nel corso delle lezioni verrà dato ampio risalto alle esperienze italiana e tedesca, ma anche ai movimenti fascisti che si svilupparono in paesi liberali quali la Gran Bretagna e la Francia e ad altri regimi autoritari, con particolare e non esclusivo riferimento alle esperienze spagnole e portoghesi. Si dedicherà molta attenzione tanto all’analisi transnazionale e dei fenomeni di imitazione esistenti tra questi movimenti e regimi, che all’analisi comparata tra queste esperienze, facendo riferimento alle diverse metodologie di analisi comparata e di transfert con cui questi fenomeni sono stati studiati in ambito storiografico e più generalmente nelle scienze sociali.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il corso procederà attraverso lezioni frontali e lezioni seminariali con discussione di testi storiografici e di fonti primarie, per fare in modo che gli studenti sviluppino capacità critiche e analitiche tanto nella lettura delle fonti primarie che delle interpretazioni storiografiche. Agli studenti viene richiesta una partecipazione attiva al corso.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Alcuni tra i principali testi di riferimento del corso saranno:
- Enzo Collotti, Fascismo, fascismi, Sansoni, Firenze 1989
- Emilio Gentile, Fascismo. Storia e interpretazione, Laterza, Roma-Bari 2002
- Michael Mann, Fascists, Cambridge University Press 2004
- G. Mosse, Le guerre mondiali. Dalla tragedia al mito dei caduti, Laterza, Roma-Bari 1990 (ed.or. 1990)
- Robert O. Paxton, Il fascismo in azione. Che cosa hanno veramente fatto i movimenti fascisti per affermarsi in Europa, Mondadori, Milano 2005
- Enzo Traverso, La violenza nazista. Una genealogia, Il Mulino, Bologna 2003
- Hans Woller, Roma, 28 ottobre 1922. L’Europa e la sfida dei fascismi, Il Mulino, Bologna 2001
Testi di riferimento: