Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
LETTERE CLASSICHE E STORIA ANTICA
Insegnamento
CULTURA E PRODUZIONE ARTISTICA DEL MONDO CLASSICO
LEO2044218, A.A. 2015/16

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2014/15

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
LETTERE CLASSICHE E STORIA ANTICA (Ord. 2014)
LE0612, ordinamento 2014/15, A.A. 2015/16
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese CULTURAL AND ARTISTIC PRODUCTION OF THE CLASSICAL WORLD
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Scienze Storiche Geografiche e dell'Antichità (DISSGeA)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile MONICA SALVADORI L-ANT/07

Mutuante
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
LEO2044218 CULTURA E PRODUZIONE ARTISTICA DEL MONDO CLASSICO MONICA SALVADORI LE0616

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative L-ANT/07 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 42 108.0

Calendario
Inizio attività didattiche 28/09/2015
Fine attività didattiche 23/01/2016
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2019

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
7 2017/18 01/12/2017 30/11/2018 ROSSI CECILIA (Presidente)
BUSANA MARIA STELLA (Membro Effettivo)
SALVADORI MONICA (Membro Effettivo)
6 2016/18 01/12/2017 30/11/2018 SALVADORI MONICA (Presidente)
BAGGIO MONICA (Membro Effettivo)
BOSCHETTI CRISTINA (Membro Effettivo)
SALVO GIULIA (Membro Effettivo)
BUSANA MARIA STELLA (Supplente)
5 2016/17 01/10/2016 30/11/2017 ROSSI CECILIA (Presidente)
BUSANA MARIA STELLA (Membro Effettivo)
SALVADORI MONICA (Membro Effettivo)
4 2016/17 01/10/2016 30/11/2017 SALVADORI MONICA (Presidente)
BAGGIO MONICA (Membro Effettivo)
BOSCHETTI CRISTINA (Membro Effettivo)
SALVO GIULIA (Membro Effettivo)
BUSANA MARIA STELLA (Supplente)
3 2015/16 01/10/2015 30/11/2016 SALVADORI MONICA (Presidente)
BAGGIO MONICA (Membro Effettivo)
BOSCHETTI CRISTINA (Membro Effettivo)
SALVO GIULIA (Membro Effettivo)
BUSANA MARIA STELLA (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Competenze relative alla storia dell'arte greca e romana:
1. capacità di riconoscere e datare manufatti artistici della produzione greca e romana;
2. capacità di analizzare i manufatti dal punto di vista tecnico-stilistico;
3. capacità di interpretare e decodificare le iconografie classiche.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Lo studente dovrà affinare la propria conoscenza della storia dell'arte classica, sia dal punto di vista della lettura e interpretazione dei manufatti, sia dal punto di vista dei processi produttivi relativi alle principali tecniche artistiche utilizzate nel mondo greco-romano. Lo studente dovrà infatti raggiungere buone abilità nell'analisi degli aspetti tecnico-esecutivi dei prodotti artistici della civiltà greco-romana, ponendosi nella duplice prospettiva del "sapere" artigianale e delle richieste da parte della committenza.
Modalita' di esame: Colloquio orale ed esposizione di una tesina, relativa ad un tema inerente gli argomenti trattati a lezione, concordata con la docente.
Criteri di valutazione: - Precisione e completezza delle conoscenze;
- chiarezza espositiva;
- competenze nell'utilizzo dello specifico lessico disciplinare;
- capacità di analisi tecnico-stilistica-storica delle opere trattate.
Contenuti: ll corso è finalizzato ad un approfondimento delle tematiche relative alla storia dell'arte classica con un'attenzione particolare volta allo studio delle principali tecniche artistiche attestate nel mondo greco-romano.
Nel corso delle lezioni non solo si darà ampio spazio alla illustrazione delle principali tecniche artistiche (pittura, mosaico, scultura), ma si cercherà anche di proporre una riflessione sulle modalità di organizzazione del lavoro e sulle pratiche di bottega.
Inoltre ci si soffermerà sull'analisi dei linguaggi artistici e dei sistemi decorativi elaborati in determinate aree geografico-culturali e alla riflessione sul concetto di "gusto di sito".
In particolare il corso 2015/16 si dividerà in due temi principali.
La prima parte è dedicata alla pittura greco-romana. Un'attenzione particolare sarà rivolta all'inserimento di scene e quadri figurati nella pittura parietale romana e alla loro funzione nella sintassi compositiva della parete. Un'approfondimento sarà dedicato alla formazione delle "collezioni" di quadri del Museo Archeologico Nazionale di Napoli.
Una seconda parte sarà dedicata al tema delle copie nella scultura greco-romana. Si cercherà di porre in evidenza quali siano i presupposti ideologici e i procedimenti tecnici che stanno alla base di una copia, prendendo lo spunto anche dalle recenti mostre di Venezia e di Milano dedicate all'argomento.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezioni frontali; esposizione in aula di lavori individuali concordati con la docente;
visite guidate.


Ottobre

28. Presentazione del corso. Calendario e contenuti delle lezioni. Bibliografia. Assegnazione approfondimenti degli studenti

29. Introduzione al tema: Pittori, scene e quadri figurati nella pittura greco-romana (i dati delle fonti letterarie, i modelli celebri)

30. La pittura greca. Casi di studio indagati dal punto di vista delle tecniche di produzione

Novembre

4. La pittura greca. Casi di studio indagati dal punto di vista delle tecniche di produzione

5. Rapporto fra ceramografia e pittura su grande scala (in compresenza con M. Baggio)

6. Processi produttivi della pittura parietale romana

11. Scene figurate nei sistemi parietali romani: evoluzione, fonti, tipologie

12. I pinakes a sportelli e i grandi quadri

13. “Picturae ligneis formis inclusae”

18. Copie di quadri celebri

19. Copie di quadri celebri

20. Megalografie e fregi: presentazione approfondimenti degli studenti

25. Megalografie e fregi: presentazione approfondimenti degli studenti

26. Pittura in Cisalpina

27. Scene figurate nella pittura in Cisalpina


Dicembre

2. Introduzione al tema: Immagine e lessico delle copie scultoree tra Grecia e Roma

3. Rapporto originale e copia

4. Un lessico per le copie

9. Casi di studio di copie celebri

10. Casi di studio di copie celebri

11. La produzione dei sarcofagi: la geografia delle officine (in compresenza con G. Salvo)

16. La produzione dei sarcofagi: la selezione di miti (in compresenza con G. Salvo)

17. La produzione dei rilievi funerari (in compresenza con L. Scalco)

18. La produzione dei rilievi funerari

Gennaio

15. Uscita a Venezia, Museo Archeologico Nazionale

Inoltre nel mese di gennaio sarà obbligatoria la frequenza a due incontri organizzati presso il Museo Archeologico del Liviano sulla tematica delle gipsoteche.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Ulteriori testi di approfondimento su determinati argomenti verranno indicati a lezione.
Testi di riferimento:
  • G. Bejor, M. Castoldi, C. Lambrugo, E. Panero, Botteghe e artigiani. Marmorai, bronzisti, ceramisti e vetrai nell'antichità classica. Milano: Mondadori, Università, 2012. Cerca nel catalogo
  • I. Baldassarre, A. Pontrandolfo, A. Rouveret, M. Salvadori, Pittura romana. Milano: Federico Motta Editore, 2002. Cerca nel catalogo
  • A. Anguissola, Difficillima Imitatio. Roma: L'ERMA di Bretschneider, 2012. Cerca nel catalogo
  • Appunti, materiale didattico, ulteriori approfondimenti distribuiti a lezione., --. --: --, --.