Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Ingegneria
INGEGNERIA MECCANICA E MECCATRONICA
Insegnamento
MECCANICA DEI FLUIDI
IN09105674, A.A. 2016/17

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2014/15

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
INGEGNERIA MECCANICA E MECCATRONICA
IN0516, ordinamento 2011/12, A.A. 2016/17
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum Percorso Comune
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese FLUID MECHANICS
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Tecnica e Gestione dei Sistemi Industriali (DTG)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede VICENZA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile CORRADO AVANZI

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative ICAR/01 6.0
AFFINE/INTEGRATIVA Attività formative affini o integrative ICAR/01 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso III Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 48 102.0

Calendario
Inizio attività didattiche 26/09/2016
Fine attività didattiche 20/01/2017
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2018/19 Ord.2011

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
11 2016-recupero 02/10/2018 30/09/2019 BONOLLO FRANCO (Presidente)
AVANZI CORRADO (Membro Effettivo)
ZILIO CLAUDIO (Supplente)
10 2016 01/10/2016 15/03/2018 AVANZI CORRADO (Presidente)
BONOLLO FRANCO (Membro Effettivo)
ZILIO CLAUDIO (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Analisi e fisica
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso intende fornire gli elementi di base della meccanica dei fluidi privilegiando gli aspetti applicativi di carattere ingegneristico
Modalita' di esame: Prove scritte in itinere o esame orale.
Criteri di valutazione: La valutazione della preparazione dello
studente si baserà sulla comprensione degli argomenti svolti,
sull'acquisizione dei concetti e delle metodologie proposte e sulle
capacità di applicarli in modo autonomo e consapevole.
Contenuti: Definizioni e proprietà fisiche. Principio di Pascal. Equilibrio dei fluidi in quiete: legge fondamentale tra gravità e pressione. Misura delle pressioni. Spinta su superfici piane e curve. Cinematica dei fluidi, velocità, portata volumetrica e di massa, tubo di flusso; equazione di continuità, accelerazione su terna intrinseca. Equilibrio dei fluidi in movimento (dinamica): teoria unidimensionale. Equazioni di Eulero; principio di Bernoulli e sue applicazioni; tubo di Pitot e Venturimetro. Foronomia e misura delle portate (sia nei moti a pelo libero sia in quelli a pressione). Moto delle correnti reali in pressione. Esperienza e numero di Reynolds. Esperienze di Nikuradse; tubo idraulicamente liscio e scabro. Perdite localizzate di energia; perdita di Borda. Dimensionamento condotte e verifica.
Moto vario nei sistemi a pressione: colpo d'ariete ed oscillazione di massa.(cenni)
Problemi idraulici negli impianti idroelettrici a serbatoio ed ad acqua fluente.(cenni)
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezioni frontali. Esercitazioni applicative. Visita al Laboratorio dell'ex-Istituto d'Idraulica (Padova) per l'osservazione esperienze e/o di fenomeni idraulici.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Appunti delle lezioni.

Durante lo svolgimento del Corso viene distribuito materiale vario. quale disegni, grafici, tabelle, ecc.

Lo studente può fare riferimento al testo di "IDRAULICA" di Claudio Datei per la maggior parte degli argomenti trattati.
Testi di riferimento: