Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Medicina e Chirurgia
LOGOPEDIA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI LOGOPEDISTA)
Insegnamento
LA RELAZIONE TERAPEUTICA
MEP3053238, A.A. 2015/16

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2014/15

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
LOGOPEDIA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI LOGOPEDISTA) (Ord. 2014)
ME1849, ordinamento 2014/15, A.A. 2015/16
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 3.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese THE THERAPEUTIC RELATIONSHIP
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Neuroscienze (DNS)
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta Insegnamento riservato SOLO agli iscritti al corso di LOGOPEDIA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI LOGOPEDISTA) (Ord. 2014)

Docenti
Responsabile CINZIA BORTOLETTO
Altri docenti GIOVANNA LOVATO

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
BASE Scienze propedeutiche M-PED/01 2.0
CARATTERIZZANTE Scienze della logopedia MED/50 1.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso II Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 3.0 30 45.0

Calendario
Inizio attività didattiche 01/03/2016
Fine attività didattiche 15/06/2016
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2018

Commissioni d'esame
Nessuna commissione d'esame definita

Syllabus
Prerequisiti:
Conoscenze e abilita' da acquisire: Conoscere ed ampliare alcune nozioni fondamentali della relazione di aiuto avvalendosi di alcune nozioni fondamentali della buona pratica nella pedagogia e terapia a mediazione corporea per caratterizzare, in modo innovativo, proprio perché strutturato in tale ottica pedagogica, alcune acquisizioni teoriche e pratiche utili al futuro professionista in Logopedia.
.
Riconoscere i legami scientifici e clinici della metodologia Neuropsicomotoria in ambito educativo e terapeutico .
Sperimentare una metodologia di” pratica personale” volta a sensibilizzare l’operatore rispetto le proprie capacità di sentire e pensare come fondamento nella relazione clinica con i pazienti, dove l’Altro richiede un faticoso avvicinamento al suo implicito.
• Avviare alla conoscenza delle nozioni di base relative i principi che regolano l’attivita psicomotoria e neuro psicomotoria
• Introduzione alla formazione personale attraverso tecniche a mediazione corporea, per favorire il riconoscimento della percezione sensoriali e motorie quali veicolo della comunicazione fra sé e mondo esterno , con particolare attenzione all’empatia tonica nella relazione di gioco :
• il piacere sensomotorio (liberare le tensioni tramite il piacere di muoversi, giocare investendo lo spazio, gli oggetti e gli altri);
• l’appropriazione sensomotoria in situazioni di tipo globale o di ricerca specifica (nel movimento e nell’immobilità);
• la ricerca sul proprio tono;
• la ricerca sulla relazione movimento-suono-voce ;
• l’aggiustamento tonico all’altro (dalla sintonia alla fusionalità, alle rotture toniche, all’empatia);
• gli aspetti simbolici connessi al movimento, alla rappresentazione e alla relazione.
• Promuovere e riconoscere il ruolo fondante del gioco come mediatore culturale dello sviluppo infantile.
Modalita' di esame: Tesina inerente ad argomento concordato con il docente e/o presentazione power point
Criteri di valutazione: Prova orale dove lo studente dimostri di aver acquisito sufficienti competenza e consapevolezza degli argomenti trattati durante le lezioni e nella stesura del proprio trattato d’esame.
Contenuti: I Accenni storici e Nozioni fondamentali di psicomotricità
1. "Infant research " e sue origini.
2. Dall'interazione diadica all'esperienza interiore-
3. La comunicazione tonico emozionale .
4. Psicomotricità nella diade madre /bambino.
5. Il dialogo tonico.
6. I gesti della formazione e della cura.
7. Il corpo e l'emozione.
8. L'attitudine e il processo formativo dell'operatore.
9. La formazione all'ascolto, il tempo come fattore di trasformazione : rispetto e sicurezza emotiva.
10. Accenni alle recenti scoperte delle neuroscienze e delle scienze psicosociali.
11. La pratica in Psicomotricità
12. Corpo /relazione /psicomotricità
13. Pedagogia della seduta
14. Gli oggetti – lo spazio – il corpo
15. Il gioco
16. Il setting.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: A) Moduli lezione frontale : presentazione in forma
parzialmente partecipata dei concetti teorici-
B) Attività di ascolto ed esercitazioni pratiche e formative
C) Gruppi di studio
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Appunti cartacei dello studente
Letture specifiche consigliate in itinere
Abbigliamento sportivo
Cancelleria d’uso comune e colori
Bibliografia:
A LAPIERRE, B. AUCOUTURIER, I CONTRASTI E LA SCOPERTA DELLE NOZIONI FONDAMENTALI, SPERLING E KUPFER, MILANO, 1978
A. LAPIERRE, B. AUCOUTURIER, ASSOCIAZIONI DI CONTRASTI, SPERLING E KUPFER, MILANO, 1978
A. LAPIERRE, B. AUCOUTURIER, LE SFUMATURE, SPERLING E KUPFER, MILANO, 1978
A. LAPEIRRE, B. AUCOUTURIER, BRUNO, PSICOMOTRICITÀ E TERAPIA, PICCIN, PADOVA, 1982
A. LAPIERRE, B. AUCOUTURIER, LA SIMBOLOGIA DEL MOVIMENTO. PSICOMOTRICITÀ ED EDUCAZIONE, PADUS, CREMONA, 1982
A. LAPIERRE, B. AUCOUTURIER, IL CORPO E L'INCONSCIO IN EDUCAZIONE E TERAPIA, A. ARMANDO, ROMA, 1982
B. AUCOUTURIER, I. DARRAULT, J.L. EMPINET, LA PRATICA PSICOMOTORIA. RIEDUCAZIONE E TERAPIA, A. ARMANDO, ROMA, 1986
B. AUCOUTURIER, IL METODO AUCOUTURIER - FANTASMI D'AZIONE E PRATICA PSICOMOTORIA, FRANCO ANGELI, MILANO, 2005.
VAYER P., PICQ L. “EDUCAZIONE PSICOMOTORIA E RITARDO MENTALE” ARMANDO EDITORE
LE BOULCH J. “LO SVILUPPO PSICOMOTORIO DALLA NASCITA A 6 ANNI” ARMANDO EDITORE
VYGOTSKIJ,PIAGET,BRUNER- CONCEZIONI DELLO SVILUPPO – RAFFAELE CORTINA EDITORE
STERN D., IL MONDO INTERPERSONALE DEL BAMBINO, BOLLATI BORINGHIERI, TORINO 1987
B.AUCOUTURIER “ IL BAMBINO TERRIBILE A SCUOLA” RAFFAELLO CORTINA EDITORE ( 2015)

V.MORO L’AGIRE EDUCATIVO NELLA RIABILITAZIONE NEUROPSICOLOGICA FRANCO ANGELI EDITORE .( 2012)

TESTI DA CONSULTARE SE RITENUTI D’INTERESSE.

PEDAGOGIA DEL CORPO :

IVANO GAMELLI “ SENSIBILI AL CORPO “ UNIVERSALI MELTEMI


ATTACCAMENTO:

ATTILI,G. (2001). ANSIA DA SEPARAZIONE E MISURA DELL’ATTACCAMENTO, MILANO,UNICOPLI
BOWLBY ,J. (1982) COSTRUZIONE E ROTTURA DEI LEGAMI AFFETTIVI, MILANO, CORTINA
BOWLBY,J. (1972) L’ATTACCAMENTO ALLA MADRE, TORINO, BORINGHIERI
NEUROSCIENZE:
G.RIZZOLATTI-C.SINIGAGLIA “SO QUEL CHE FAI “ ED.SCIENZA E IDEA
PSICOLOGIA :
ANZIEU D. –LES CONTENENTS DE LA PENSÉE- DUNOD PARIS (1993)
PSICOTERAPIA:
M.RECALCATI LE MANI DELLA MADRE - ED.FELTRINELLI SERIE BIANCA (2015)
M.POLACCO PSICOTERAPIA QUASI SENZA PAROLE ED. COLLANA MEDICO-PSICO-PEDAGOGICA ARMANDO EDITORE ( 2015)
LETTURE :
PAOLA MASTRACOLA “ UNA BARCA NEL BOSCO” ED. GUANDA
CONCITA DE GREGORIO “ IMPARARE A DIRSI ADDIO “ EINAUDI
MARK HADDON “ LO STRANO CASO DEL CANE UCCISO A MEZZANOTTE “ EINAUDI
SALVATORE NATOLI “ L’EDIFICAZIONE DI SÉ” ED.LATERZA .
B.BETTELHEIM “ UN GENITORE QUASI PERFETTO “ FELTRINELLI.
Testi di riferimento:
  • Aucouturier, Bernard, <<Il>> metodo Aucouturierfantasmi d'azione e pratica psicomotoriaBernard Aucouturier. Milano: F. Angeli, 2005. Cerca nel catalogo
  • Picq, Louis; Vayer, Pierre; Brusa, Itala, Educazione psicomotoria e ritardo mentaleLouis Picq, Pierre Vayer. Roma: A. Armando, 1973. Cerca nel catalogo
  • Aucouturier, Bernard; Lapierre, Bernard; Gobbato, Giulio; Manfre, Gioacchino; Zaccaria, Mauro, Brunopsicomotricita e terapiaBernard Aucouturier, Andre Lapierreprefazione all'edizione francese di Andre Micheletprefazione all'edizione italiana e traduzione di Giulio Gobbato, Gioacchino Manfre, Mauro Zaccaria. Padova: Piccin, 1981. Cerca nel catalogo
  • Aucouturier, Bernard; Panaro, Alberto, <<Il >>bambino terribile e la scuolaproposte educative e pedagogicheBernard Aucouturier. Milano: Raffaello Cortina Editore, 2015. Cerca nel catalogo